Il Paese più felice del mondo cerca immigrati

I lavoratori avevano bisogno di “aiutare a coprire i costi della generazione di ingrigimento”, ha spiegato un reclutatore (file)

Helsinki, Finlandia:

Spesso definito il paese più felice del pianeta con standard di vita che superano il mondo, la Finlandia deve essere invasa da persone disposte a trasferirsi, ma in realtà si trova di fronte a una grave carenza di manodopera.

“Ora è ampiamente riconosciuto che abbiamo bisogno di un numero sorprendente di persone per entrare nel paese”, ha detto all’AFP Sako Tehverayinen di Talented Solutions, funzionario del reclutamento.

Il reclutatore ha spiegato che i lavoratori sono necessari “per aiutare a coprire i costi della generazione ingrigita”.

Mentre molti paesi occidentali sono alle prese con una debole crescita della popolazione, pochi ne sentono gli effetti acuti come la Finlandia.

Con 39,2 ultrasessantacinquenni ogni 100 persone in età lavorativa, è secondo solo al Giappone per invecchiamento della popolazione, secondo le Nazioni Unite, che prevedono che entro il 2030 l'”indice di dipendenza degli anziani” salirà a 47,5.

Il governo ha avvertito che la nazione di 5,5 milioni di persone deve praticamente raddoppiare i livelli di immigrazione da 20.000 a 30.000 all’anno per mantenere i servizi pubblici e colmare un incombente deficit pensionistico.

La Finlandia può sembrare una destinazione attraente sulla carta, con un punteggio elevato nei confronti internazionali per qualità della vita, libertà e uguaglianza di genere, con poca o nessuna corruzione, criminalità e inquinamento.

Ma il sentimento anti-immigrati e la riluttanza ad assumere estranei sono prevalenti anche nella società più omogenea dell’Europa occidentale, e il partito finlandese di estrema destra dell’opposizione gode regolarmente di un sostegno significativo durante le elezioni.

READ  Macron chiede a Modi mentre le relazioni franco-americane e Oz precipitano in crisi | Notizie dall'India

punto di svolta

Charles Matisse, ricercatore presso l’Accademia di Finlandia, ha affermato che dopo anni di stagnazione, le imprese e il governo “sono ora a un punto di svolta e sono consapevoli del problema” posto dall’invecchiamento della popolazione.

Mattis è uno degli esperti consultati dal programma del governo “talent booster”, giunto alla sua quarta edizione, che mira a rendere il Paese più attraente a livello internazionale, anche attraverso programmi locali per l’occupazione.

Quelli presi di mira includono operatori sanitari dalla Spagna, metalmeccanici dalla Slovacchia ed esperti IT e navali da Russia, India e Sud-Est asiatico.

Ma in precedenza tali sforzi sono svaniti.

Nel 2013, cinque delle otto infermiere spagnole reclutate nella città occidentale di Vaasa se ne sono andate dopo pochi mesi, a causa dei prezzi esorbitanti in Finlandia, del clima freddo e di un linguaggio notoriamente complicato.

Tuttavia, la Finlandia ha registrato una migrazione netta per la maggior parte dell’ultimo decennio, con circa 15.000 persone in più in arrivo rispetto a quelle in partenza nel 2019.

Le statistiche ufficiali mostrano che molti di coloro che hanno lasciato il paese sono altamente istruiti.

Di fronte alla più grande carenza di manodopera qualificata nell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, alcune start-up finlandesi stanno creando un luogo di lavoro comune per mobilitare meglio i talenti all’estero.

“Come puoi immaginare, questa è una pentola a cottura lenta”, ha detto Sean Roden di Walt Food Delivery in una e-mail, aggiungendo: “Cerchiamo di rendere il processo di trasferimento il più indolore possibile”.

problema metodologico

Le start-up “mi hanno detto che possono convincere chiunque nel mondo a venire a lavorare per loro a Helsinki, purché sia ​​single”, ha detto all’AFP il sindaco della capitale, Jan Fabafuri.

READ  Casi di coronavirus in India Aggiornamento in tempo reale: aggiornamento dell'India per infezione da fungo nero, monitoraggio del vaccino contro il coronavirus in tempo reale, statistiche sul coronavirus in India, consigli per la prevenzione del coronavirus, casi recenti di Covid-19 e decessi in Tamil Nadu, Delhi, Maharashtra, Karnataka e Telangana Live Enumerate

Ma “i loro mariti hanno ancora grossi problemi a trovare un lavoro dignitoso”.

Molti stranieri lamentano una diffusa riluttanza a riconoscere esperienze o qualifiche esterne, nonché un pregiudizio nei confronti dei candidati non finlandesi.

Ahmed (che ha chiesto di cambiare nome per motivi professionali) è un britannico di 42 anni con molti anni di esperienza nella costruzione di prodotti digitali per aziende multinazionali con nomi familiari.

Tuttavia, sei mesi di networking e domanda di lavoro a Helsinki, dove stava cercando di trasferirsi per motivi familiari, si sono rivelati infruttuosi.

“Una delle reclute si è rifiutata persino di stringermi la mano, è stato un punto culminante”, ha detto all’AFP.

“Non c’era carenza di posti di lavoro, mancava la mentalità”, ha detto Ahmed, che durante la sua ricerca in Finlandia ha ricevuto offerte da importanti aziende in Norvegia, Qatar, Regno Unito e Germania, e alla fine ha iniziato a spostarsi settimanalmente da Helsinki a Dusseldorf . .

L’ufficiale di reclutamento Sako Tihverayinen ha affermato che la carenza sta spingendo più aziende ad allentare la loro insistenza nell’assumere solo lavoratori finlandesi indigeni.

“Tuttavia, molte aziende e istituzioni finlandesi sono molto irremovibili sull’uso del finlandese, e in questo si parla fluentemente il finlandese”, ha detto.

cambiare le priorità

Per il sindaco di Helsinki Jan Favuri, quattro anni dall’elezione della Finlandia come Paese più felice del mondo nella classifica delle Nazioni Unite “non hanno ancora aiutato quanto speravamo”.

“Se fermo qualcuno per strada a Parigi, Londra, Roma o New York, penso ancora che la maggior parte delle persone sappia di noi”, ha detto.

Il sindaco Vapavuri, il cui mandato quadriennale scade quest’estate, si rivolge sempre di più a società di pubbliche relazioni internazionali per contribuire a migliorare il profilo della città.

READ  Gli Stati Uniti donano 500 milioni di vaccini Covid a 92 paesi attraverso COVAX: Fonti

È ottimista sulla capacità della Finlandia di attrarre talenti dall’Asia in futuro e ritiene che le priorità delle persone cambieranno una volta che la mobilità internazionale aumenterà nuovamente dopo il coronavirus.

Ha affermato che i punti di forza di Helsinki, essendo “sicuri, pratici, affidabili e prevedibili, hanno acquisito importanza”, aggiungendo: “In effetti penso che la nostra situazione dopo la pandemia sia migliore di prima”.

(Questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il porto cinese affronta l’eruzione del COVID-19; Le esportazioni globali sono soggette a ritardi
Next Post OnePlus Nord N200 5G riceverà un importante aggiornamento software e aggiornamenti di manutenzione per 3 anni