Vladimir Putin “ha perso la presa”? Soldato russo spara alla sua unità | notizie dal mondo

Vladimir Putin “ha perso la presa”?  Soldato russo spara alla sua unità |  notizie dal mondo

L’intelligence militare ucraina, che ha intercettato una telefonata tra due soldati russi in Ucraina, ha detto che i due stavano discutendo di un incidente che ha coinvolto un altro soldato che ha sparato ai suoi compagni. La direzione principale dell’intelligence dell’Ucraina (GUR) ha affermato secondo il Kyiv Post che la chiamata “rivela lo stato psicologico critico dei soldati russi”.

Il presidente russo Vladimir Putin (AP)

Nella registrazione audio, uno dei soldati ha affermato che un soldato del suo reggimento “ha perso la presa” e ha iniziato a sparare ad altri membri dell’unità. Non è stato reso noto se i soldati siano stati uccisi o feriti durante l’incidente. Si dice che il tiratore sia stato ucciso.

“Ciao. Perché non mi hai chiamato ieri?” Il primo soldato ha detto all’inizio della chiamata, e il secondo ha risposto: “Cazzo, ieri è stata una serata divertente. Il ragazzo della 12a brigata probabilmente ha perso la presa ieri e ha iniziato a fare sesso. Ci ha sparato e ha detto: ‘Ti ammazzo, cazzo*!”

Il secondo soldato ha aggiunto: “I nostri uomini sono stati uccisi e ho dovuto portare il suo corpo”. La registrazione audio arriva dopo i rapporti di soldati russi che descrivono le dure condizioni della guerra in Ucraina e il danno arrecato loro. La scorsa settimana, secondo quanto riferito, un video pubblicato sui social media mostrava soldati russi che affermavano di essere stati puniti da un ufficiale in comando per essersi rifiutati di combattere.

WarTranslated, un progetto mediatico indipendente, ha condiviso parte di questo video su Twitter in cui uno dei soldati ha dichiarato: “Siamo stati rinchiusi in questo buco perché ci siamo rifiutati di andare alla linea zero. [We have] Sono rimasto seduto qui per due giorni”.

READ  'The Devil Returns': donne afgane costrette a tornare da mariti violenti

WarTranslated ha anche condiviso un video alla fine del mese scorso di un’unità russa che diceva che non sarebbe tornata in prima linea.

All’inizio, dopo aver raggiunto SMO [special military operation] zona, avevamo 150 persone. Dopo feroci battaglie, questo è tutto ciò che ci resta”, ha detto un soldato nel video.

Il generale russo Ivan Popov, che ha affermato di essere stato rimosso dal suo incarico, è stato sentito con un’altra voce dire: “L’esercito ucraino non è riuscito a sfondare i nostri ranghi davanti, ma il nostro comandante anziano ci ha colpito alle spalle, decapitando brutalmente l’esercito sul spot. Il momento più difficile e più intenso.” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *