Uomo indiano negli Stati Uniti viene condannato all’ergastolo per aver ucciso 3 ragazzi per lo scherzo del “campanello” | notizie dal mondo

Un uomo indiano di 45 anni è stato condannato all’ergastolo senza possibilità di libertà condizionale dopo essere stato giudicato colpevole di omicidio di primo grado per aver schiantato intenzionalmente la sua auto contro un’auto che ha ucciso tre ragazzi di 16 anni e successivamente ferito gravemente altri tre adolescenti . I bambini gli hanno fatto uno scherzo “campanello” nel 2020.

Condannato Anurag Chandra (PTI)

Anurag Chandra, della California, è stato dichiarato colpevole ad aprile di tre capi di omicidio, tre di tentato omicidio e un’accusa speciale di omicidi multipli.

Ci sono volute solo tre ore perché la giuria della contea di Riverside emettesse un verdetto di colpevolezza contro Chandra, secondo un comunicato stampa dell’ufficio del procuratore distrettuale del 14 luglio.

L’indagine ha rivelato che Chandra ha deliberatamente schiantato la sua auto contro il veicolo che trasportava i bambini.

L’incidente mortale è avvenuto la notte del 19 gennaio 2020, su Temescal Canyon Road.

I sei adolescenti erano su una Toyota Prius del 2002 che Chandra ha spinto fuori strada, facendo schiantare l’auto contro un albero sul lato est della strada.

Chandra ha lasciato la scena dell’incidente ed è tornata a casa senza riferire l’accaduto.

Daniel Hawkins, Jacob Evasco e Drake Ruiz, tutti e 16, sono stati uccisi. Il conducente della Prius di 18 anni e altri due ragazzi, di 13 e 14 anni, sono rimasti feriti, ma sono sopravvissuti.

I ragazzi si stavano addormentando, diceva la dichiarazione, e alla fine un amico ha osato “scavare il campanello”, quindi si sono diretti verso una casa vicina, secondo un’indagine della California Highway Patrol.

Una volta lì, uno dei ragazzi ha suonato il campanello di una casa in Modjeska Summit Road ed è tornato di corsa alla macchina.

Chandra, che viveva in casa, ha inseguito l’auto dei ragazzi con la sua macchina.

Mentre Chandra inseguiva le vittime, ha rifinito la Prius e ha ripulito il loro veicolo finché non sono stati costretti a fermarsi.

I ragazzi, tuttavia, si voltarono per scappare e Chandra continuò il suo inseguimento.

Alla fine, mentre entrambe le auto si avvicinavano a Squaw Mountain Road, Chandra aumentò la sua velocità a 150 km/h, quindi spinse di proposito la sua auto contro il retro della Prius, facendola deviare fuori strada e finire contro un albero.

In un caso separato, Chandra si è anche dichiarata colpevole di reato minore per aggressione coniugale e pericolo per i bambini e ha ricevuto credito per il tempo già scontato.

Chandra è detenuto presso il Robert Pressley Detention Center di Riverside dal suo arresto il 20 gennaio 2020, in relazione al caso di omicidio.

“Le vite di innumerevoli famiglie non saranno mai più le stesse a causa dell’ira, della crudeltà e del comportamento oltraggioso di un uomo, e sono grato al giudice Navarro per aver imposto la pena massima in questo caso”, ha dichiarato il procuratore distrettuale della contea Mike Hesteren.

READ  Uccisi 2 poliziotti iraniani: attacco con granate e spari

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *