Quattro spiedini sono tra i morti nel massacro FedEx di Indianapolis

Washington: Quattro sikh erano tra quelli uccisi nella sparatoria di massa Fedex A Indianapolis giovedì sera da un uomo armato identificato come il diciannovenne caucasico Brandon Scott. Gap.
Le quattro vittime sikh sono Amargate Johal, 66 anni. Jaswinder Core, 64 anni; Jaswinder Singh, 68 anni; Amargate Sakhoon, 48 anni, e le altre quattro vittime sono Matthew R. Samaria Blackwell, 19 anni; Carly Smith, 19 anni; E John Weisert, 74 anni.
Hall era un ex dipendente di una struttura FedEx che assumeva un gran numero di lavoratori sikh ed era già in FBI Radar, anche se le autorità hanno detto che “non aveva un’ideologia estremista violenta con motivazioni razziste” quando lo hanno incontrato nel 2020.

Un cadavere è stato prelevato dalla scena in cui diverse persone sono state uccise presso la FedEx Ground Facility di Indianapolis (AP)
Nel marzo 2020, la madre del sospetto ha chiamato le forze dell’ordine per segnalare che avrebbe potuto tentare il suicidio da parte di un poliziotto. Il sospetto è stato immediatamente posto in custodia temporanea per salute mentale dal dipartimento di polizia della città di Indianapolis, ha detto ai media locali l’agente speciale dell’FBI di Indianapolis Paul Kennan.
La comunità sikh era estremamente riluttante a saltare a qualsiasi conclusione che il massacro fosse un crimine d’odio, con un portavoce Alleanza Sikh Ha detto che le autorità stavano ancora cercando di determinare se Hole stesse prendendo di mira i lavoratori a causa delle loro credenze religiose.

“Siamo profondamente rattristati nell’apprendere che i membri della comunità sikh erano tra i feriti e uccisi dall’uomo armato a Indianapolis la scorsa notte”, ha detto la coalizione. esecutivo “Anche se non conosciamo ancora il movente o l’identità del tiratore, ci aspettiamo che le autorità continuino a condurre un’indagine completa, incluso un possibile pregiudizio come fattore”, ha detto il regista Satgit Kaur in una dichiarazione.
I timori che l’attacco sia stato un crimine d’odio sono venuti dopo l’uccisione di sei americani asiatici tra le persone uccise da colpi di arma da fuoco contro le sale massaggi e le terme nell’area di Atlanta il mese scorso.
La comunità sikh negli Stati Uniti ha subito le sue cicatrici dalla sparatoria a Oak Creek del 2012 in cui sette sikh sono stati uccisi in un attacco al Gurdwara nel Wisconsin, e ha intensificato il suo raggio d’azione verso gli americani attraverso il servizio alla comunità e istruendo la popolazione generale sul Religione sikh. Le organizzazioni sikh negli Stati Uniti sono spesso le prime a prestare servizio in seguito a disastri naturali.
Le autorità non hanno ancora rivelato l’identità dei morti, ma gli attivisti sikh hanno twittato che uno di loro era un lavoratore che è entrato nella struttura nel suo giorno libero per riscuotere il suo stipendio, ed è stato trovato ucciso e lo stipendio rimane. Nella sua mano.

READ  La Cina dovrebbe offrire alle coppie 156.000 dollari per stimolare la gravidanza: esperto
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Clippers vs 76ers – Riepilogo del gioco – 16 aprile 2021
Next Post WhatsApp sta lanciando un nuovo aggiornamento per gli utenti iOS