Tumori: i dati dellOMS su casi, morti e sopravvissuti nel mondo – Buzznews

Nel 2022 si registrano 20 milioni di nuovi casi di cancro e 9,7 milioni di morti legate alla malattia in tutto il mondo, secondo un rapporto pubblicato dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc). Tuttavia, non tutto è negativo, poiché si stima che 53,5 milioni di persone sopravvivano alla malattia entro 5 anni dalla diagnosi.

La ricerca ha anche evidenziato l’urgenza di affrontare le disuguaglianze legate al cancro. Infatti, secondo l’Iarc, circa una persona su 5 sviluppa il cancro nel corso della sua vita, mentre un uomo su 9 e una donna su 12 muoiono a causa della malattia. Questo sottolinea l’importanza di migliorare l’accesso alle cure e di aumentare gli sforzi di prevenzione.

I dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in 115 Paesi mostrano che la maggior parte di essi non fornisce finanziamenti adeguati per i servizi prioritari oncologici e di cure palliative. Questo significa che molte persone che ne hanno bisogno non ricevono le cure necessarie. È quindi fondamentale che i governi si impegnino maggiormente nell’affrontare il cancro e garantiscano un accesso equo alle cure per tutti i pazienti.

Per quanto riguarda i tipi di cancro più diffusi, il cancro al polmone occupa il primo posto, seguito dal cancro al seno femminile e dal cancro del colon-retto. Inoltre, il cancro al polmone è anche la principale causa di morte per cancro, seguito dal cancro del colon-retto, del fegato, al seno e allo stomaco. Questi dati evidenziano l’importanza di una diagnosi precoce e di campagne di sensibilizzazione sulla prevenzione.

È interessante notare che ci sono differenze riguardo all’incidenza e alla mortalità del cancro in base al sesso e alla geografia. Ad esempio, il cancro alla cervice è il più comune nelle donne in 25 Paesi, soprattutto nell’Africa sub-sahariana. L’Oms sta lanciando un appello per intensificare gli sforzi per eliminare il cancro alla cervice, fornendo vaccinazioni contro il virus del papilloma umano (HPV) e garantendo l’accesso alle cure per tutte le donne colpite da questa malattia.

In conclusione, il cancro rappresenta ancora una sfida significativa in tutto il mondo, con milioni di nuovi casi e morti ogni anno. È fondamentale affrontare le disuguaglianze nell’accesso alle cure, migliorare la prevenzione e aumentare gli sforzi di ricerca per combattere questa malattia. Solo così si potrà garantire una migliore qualità di vita per i pazienti colpiti dal cancro.

READ  Vitamina D: perché è fondamentale anche per chi pratica sport durante linverno - Buzznews

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *