La superficie dell’asteroide vicino alla Terra Bennu sembra una buca per palline di plastica, rivela la navicella spaziale della NASA

Gli scienziati che analizzano i dati raccolti dalla navicella spaziale OSIRIS-REx della NASA hanno scoperto qualcosa di sorprendente sull’asteroide vicino alla Terra Bennu: la sua superficie è vagamente legata al fatto che se qualcuno si arrampicasse sull’asteroide sentirebbe pochissima resistenza come se stesse entrando in un buco di plastica palle. .

Il 20 ottobre 2020, OSIRIS-REx è atterrato brevemente su Bennu e ha raccolto un campione per tornare sulla Terra. Durante questo evento, il braccio della navicella è affondato nell’asteroide più profondamente del previsto, confermando che la superficie di Bennu è vagamente legata. Un evento di campionamento ha portato la navicella spaziale fino al sito campione, che ha chiamato Nightingale.

Ora, gli scienziati hanno utilizzato i dati di OSIRIS-REx per rivisitare l’evento di campionamento e comprendere meglio come gli strati superiori sciolti di Bennu si tengono insieme. Hanno analizzato il volume di detriti visibili nelle immagini prima e dopo la posizione del campione e hanno anche esaminato i dati di accelerazione raccolti durante il contatto con il veicolo spaziale.

Hanno scoperto che quando OSIRIS-REx ha toccato l’asteroide, ha incontrato la stessa quantità di resistenza che una persona proverebbe premendo il pistone in una caffettiera a pressione francese, molto poco.

Secondo i ricercatori, esiste la possibilità che asteroidi come Bennu – tenuti a malapena insieme dalla gravità o dalla forza elettrostatica – possano disintegrarsi nell’atmosfera terrestre, ponendo così un diverso tipo di pericolo rispetto agli asteroidi solidi.

ha affermato Dante Loretta, ricercatore principale di OSIRIS-REx, con sede presso l’Università dell’Arizona e Tucson Walsh, e autore principale dello studio.

READ  Le ultime idee di TikTok e Meta per migliorare il benessere digitale

Le ultime scoperte sulla superficie di Bennu sono state pubblicate il 7 luglio in due articoli sulle riviste Science and Science Advances.

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il momento in cui l’ex primo ministro giapponese Shinzo Abe è stato colpito a colpi di arma da fuoco sul palco
Next Post L’ufficio turistico avvia il percorso del cibo italiano | Notizie, sport, lavoro