Il CDC avverte di una grave malattia di Monkeypox mentre l’Ohio segnala la morte di un paziente Monkeypox



CNN

Giovedì i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno emesso un nuovo avviso agli operatori sanitari sulla grave malattia nelle persone con vaiolo delle scimmie.

L’avvertimento arriva quando l’Ohio ha segnalato la morte di una persona con vaiolo delle scimmie, la terza morte nota di un paziente con vaiolo delle scimmie negli Stati Uniti.

L’Ohio ha incluso la morte nel suo aggiornamento Dashboard online per focolai di vaiolo delle scimmie. Non sono stati forniti ulteriori dettagli, incluso se la morte sia stata causata dal virus stesso o se ci siano stati altri casi che vi hanno contribuito.

“Il CDC è a conoscenza della morte di un individuo gravemente malato che è risultato positivo al vaiolo delle scimmie in Ohio”, ha detto alla Galileus Web Kathleen Conley, portavoce dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. La CNN ha contattato il Dipartimento della Salute dell’Ohio per ulteriori informazioni.

La prima morte negli Stati Uniti per vaiolo delle scimmie è stata confermata questo mese Contea di Los Angeles. Il dipartimento di sanità pubblica della contea e il CDC hanno affermato che la persona aveva un sistema immunitario gravemente indebolito ed è stata ricoverata in ospedale. Il ministero ha affermato che non saranno annunciate ulteriori informazioni.

Una persona nella contea di Harris, in Texas, che ha contratto il vaiolo delle scimmie è morta ad agosto, ma il ruolo del virus in quella morte non è stato confermato.

I decessi per vaiolo delle scimmie sono estremamente rari e i bambini, le donne incinte e le persone con un sistema immunitario indebolito sono maggiormente a rischio. Degli oltre 67.000 casi segnalati a livello globale nell’attuale epidemia, ci sono stati 27 decessi, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità.

Negli Stati Uniti sono stati segnalati più di 25.000 casi di vaiolo delle scimmie, ma le recenti tendenze dei casi indicano che l’epidemia sta rallentando negli Stati Uniti.

Il calo del numero di casi potrebbe essere un riflesso del numero crescente di persone che sono state vaccinate contro il virus. Questa settimana, il CDC ha annunciato che sta ampliando l’idoneità per il vaccino contro il vaiolo delle scimmie di Jynneos alle persone a rischio più elevato che non sono state esposte al virus.

Secondo i dati diffusi mercoledì dal CDC, gli uomini a rischio di sviluppare il vaiolo delle scimmie perché avevano rapporti sessuali con altri uomini o perché vivevano con l’HIV avevano una probabilità 14 volte maggiore di contrarre l’infezione se non erano stati vaccinati rispetto a quelli che erano stati almeno due settimane di distanza. Dopo la prima dose di vaccino.

Giovedì il CDC ha affermato che alcune persone negli Stati Uniti che hanno contratto il vaiolo delle scimmie durante l’attuale epidemia hanno avuto “gravi manifestazioni” della malattia, lunghi periodi in ospedale o problemi di salute “significativi”.

agenzia avviso di salute Sottolinea che il vaiolo acuto delle scimmie può capitare a chiunque e che la maggior parte delle persone diagnosticate durante questo focolaio ha una malattia lieve o moderata. Lo studio afferma che la maggior parte delle persone che si sono ammalate gravemente hanno contratto l’HIV con “una significativa immunosoppressione”.

Alcune delle malattie gravi includevano:

  • lesioni aderenti o necrotiche che richiedono cure chirurgiche estese o amputazione di un arto
  • Lesioni in aree sensibili come bocca, uretra, retto o vagina che causano forti dolori e interferiscono con le attività quotidiane
  • Lesioni intestinali con gonfiore significativo, che porta all’ostruzione
  • Le lesioni causano cicatrici “gravi” in aree come i genitali, l’intestino o il viso
  • Infezione di più sistemi d’organo e condizioni associate, come encefalite, miocardite, congiuntivite e ulcere corneali

L’avviso esorta gli operatori sanitari a essere consapevoli dei fattori di rischio per il vaiolo delle scimmie acuto e afferma che chiunque abbia il vaiolo delle scimmie sospetto o confermato dovrebbe sottoporsi al test per l’HIV. Gli operatori sanitari dovrebbero anche verificare se il sistema immunitario di una persona può essere indebolito da un’altra condizione o da un farmaco.

Il trattamento del vaiolo delle scimmie nelle persone con sistema immunitario indebolito dovrebbe includere l’interruzione di qualsiasi farmaco che possa influenzare il sistema immunitario, la terapia antiretrovirale alle persone con HIV e possibilmente l’uso di farmaci come tecovirimat, noto come Tpoxx.

Il CDC afferma che le persone che sono state esposte al vaiolo delle scimmie attraverso il contatto sessuale dovrebbero sottoporsi al test per l’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili.

READ  Incontro ravvicinato con una luna misteriosa
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post In Italia, una battuta d’arresto per un futuro più equo
Next Post West avverte di ulteriori sanzioni e isolamento se Putin metterà in atto minacce