Vedi: la sonda della NASA cattura nuove straordinarie immagini di Ganimede

nuove foto da Agenzia della NASA Giunone ha presentato l’indagine Scienziati di astronomia Con una vista emozionante di Giove La luna più grande.

Gli scatti flyby sono gli sguardi più vicini ad esso Ganimede – Prende il nome dalla gamba dell’antica dea greca – più di 20 anni fa.

‘Ring of Fire’ finisce 2021: quando e dove guardarlo

I massicci crateri si distinguono per la loro topografia bianco brillante e “alte caratteristiche strutturali” L’agenzia ha detto in una dichiarazione rilasciata martedì Forse “correlato a faglie tettoniche”

Le immagini sono state scattate utilizzando l’imager JunoCam dell’orbita di Giove e la Stellar Reference Unit Star Camera.

Il fotografo della luce visibile JunoCam ha usato il suo filtro verde per catturare quasi un intero lato della luna ghiacciata; I filtri rosso e blu verranno utilizzati dagli esperti di imaging per eseguire il rendering di un’immagine a colori in un secondo momento.

La telecamera di navigazione Stellar Reference Unit ha prodotto un’immagine in bianco e nero del lato oscuro di Ganimede mentre brillava nella luce diffusa di Giove.

Giunone invierà altre foto da Ganimede nei prossimi giorni e Alimentato ad energia solare Si prevede che il lavoro del veicolo spaziale fornirà ai ricercatori “informazioni sulla sua composizione, ionosfera, magnetosfera e guscio di ghiaccio”, nonché misurazioni dell’ambiente radioattivo.

Il presidente della NASA Bill Nelson OTTIMISTA SULL’ESPLORAZIONE SPAZIALE COME PRIVATO, OTTENERE GLI SFORZI DEL GOVERNO COLLEGE

READ  La NASA rivela che il programma Artemis farà atterrare la prima persona di colore sulla luna

“Questa è la navicella spaziale più vicina a questa luna gigante da una generazione”, ha affermato Scott Bolton, investigatore principale di Juno. “Ci prenderemo del tempo prima di trarre conclusioni scientifiche, ma fino ad allora possiamo semplicemente meravigliarci di questa meraviglia celeste”.

La missione Juno fa parte del programma New Frontiers del Marshall Space Flight Center dell’agenzia ed è gestita per la direzione delle missioni scientifiche dell’agenzia a Washington, DC.

Questa immagine del lato oscuro di Ganimede è stata acquisita dalla fotocamera di navigazione del modulo di riferimento stellare di Juno durante un sorvolo della luna il 7 giugno 2021.
(NASA/JPL-Caltech/SwRI)

La sonda è stata proposta nel 2003, lanciata nel 2011 e ha raggiunto per la prima volta Giove il 4 luglio 2016. La sua missione principale sarà completata a luglio.

CLICCA QUI PER RICHIEDERE FOX NEWS

a gennaio, La NASA ha annunciato La missione di Giunone sarà estesa, le indagini Il pianeta più grande del sistema solare – Il sistema gioviano completo fino a settembre 2025.

“Fin dalla sua prima orbita nel 2016, Giunone ha fornito rivelazioni su rivelazioni sul funzionamento interno di questo enorme gigante gassoso”, ha affermato Bolton. Con la missione estesa, risponderemo alle domande fondamentali sorte durante la missione principale di Giunone mentre trascendiamo un pianeta per esplorare il sistema di anelli di Giove e i satelliti galileiani. . “

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il consiglio locale designa ottobre come “Mese del patrimonio e della cultura italo-americani”
Next Post Quanti figli ha Jade Klein?