Riusciranno le giovani donne benestanti a salvare la ripresa economica della Cina?

Il TX Huaihai Mall a Shanghai è il posto più trendy da vedere ed essere visto per gli studenti universitari, come la grande società finanziaria Zhou Hui.

La diciannovenne ha i capelli biondo platino, rossetto arancione e una maglietta nera oversize.

“Posso spendere ovunque da 3000 yuan [$460] a 5000 yuan [$770] Ha detto: Un mese sui vestiti e mangiare fuori.

La sua spesa non è cambiata molto nemmeno durante il blocco COVID-19 in Cina lo scorso anno.

Il consumo interno è un importante contributo alla crescita del Paese, ma lo è stato indietro Dietro i settori manifatturiero ed export nella ripresa dalla pandemia. Le vendite al dettaglio di luglio in Cina sono cresciute di 8,5% Rispetto all’anno precedente, inferiore alle attese degli analisti. Ciò è stato in parte dovuto all’aumento della diffusione del coronavirus nel Delta, che ha stimolato i blocchi locali e i test di massa anche quando è stato confermato un solo caso. Le famiglie spendono di più anche per l’alloggio, l’assistenza sanitaria e l’istruzione, che rappresentano circa 40% della spesa familiare.

Alcuni rivenditori si concentrano su consumatori giovani come Zhou per aumentare le vendite.

An Xin ora indossa un paio di scarpe da ginnastica Nike, ma ha detto che non sosterrà il marchio dopo che la società ha annunciato che non avrebbe acquistato cotone dallo Xinjiang, dove si teme il lavoro forzato.  Il governo e i consumatori cinesi hanno contestato queste affermazioni.  (Charles Zhang/Mercato)
An Xin indossa scarpe da ginnastica Nike ma ha detto che non sosterrà più il marchio perché ha detto che non avrebbe ottenuto cotone dallo Xinjiang, dove si teme il lavoro forzato. (Charles Zhang/Mercato)

“Ho comprato molti vestiti online durante la pandemia perché non ci era permesso lasciare il campus”, ha detto Chu.

Ann Shen, 24 anni, laureata in design d’interni, ha affermato di aver ridotto le sue spese durante la chiusura, ma sta compensando.

“Ora che l’epidemia è sotto controllo e la maggior parte delle persone è vaccinata, mi ritrovo a comprare di più, una specie di spesa di ritorsione”, ha detto.

Come molti dei loro coetanei, i genitori di An e Zhou stanno pagando la loro istruzione universitaria e si diplomeranno senza debiti.

Potere di spesa

Tiffany Xu, project leader del TX Huaihai Shopping Center, ha affermato che il suo mercato di riferimento sono gli acquirenti maschi e femmine di età compresa tra 18 e 25 anni che sono finanziariamente indifferenti, in parte a causa della loro educazione secondo la politica del figlio unico per famiglia.

“Hanno fino a sei adulti—i loro genitori e due coppie di nonni—di cui prendersi cura. Non hanno alcuno stress negli alloggi perché come figli unici, potrebbero ereditare tutte le proprietà dei loro genitori e nonni—tre in totale”, ha detto Shaw. da spendere”.

L'app di e-commerce di BorderX Lab collega Bloomingdale's, Macy's e Saks Fifth Avenue con la classe media cinese.
L’app di e-commerce di BorderX Lab collega Bloomingdale’s, Macy’s e Saks Fifth Avenue con la classe media cinese.

Ciò che i giovani amano acquistare sono articoli difficili da trovare, come i prodotti in mostra dall’abbigliamento a noleggio di Inge al centro commerciale TX Huaihai. Le donne rappresentano il 65% dei loro clienti. La proprietaria Cheri Huang ha affermato che dalla pandemia le sue vendite sono aumentate “molto”.

READ  Helbiz, il pioniere della mobilità di precisione, ha annunciato il lancio degli e-scooter a Cesena, in Italia

Uno dei motivi è che i consumatori non possono lasciare la Cina. L’altro è che scegliamo articoli famosi dagli Stati Uniti e dall’Europa che non sono ancora arrivati ​​in Cina.” “Ecco perché abbiamo clienti famosi come l’attrice Fan Bingbing che comprano da noi.”

La mancanza di viaggi internazionali è stata vantaggiosa anche per la startup BorderX Lab della Silicon Valley. La sua app di e-commerce, Beyond, collega la classe media in Cina con circa 200 commercianti europei e americani.

“I commercianti possono essere marchi come Michael Kors [and] Boutique come Coltorti in Italia. Potrebbero essere rivenditori multimarca come Macy’s o Foot Locker”, ha affermato Albert Shen, CEO di Border X Lab. La società è anche clienti di Bloomingdale’s e Saks Fifth Avenue.

“È come [shopping] Quinta Strada [from] la tua tasca. “

BorderX utilizza algoritmi per fornire consegne just-in-time. Chen, un ex ingegnere del software di Google, ha affermato che i prezzi della sua piattaforma sono vicini a quelli che le persone pagano negli Stati Uniti o in Europa, rendendola più economica di quella che gli stessi marchi fanno pagare in Cina.

La metà degli utenti sono membri della Generazione Z, solitamente definiti come i nati tra il 1997 e il 2012, mentre il resto sono Millennials. Circa il 70% dei clienti di Shen sono donne e sono diffuse nelle principali città cinesi.

In Cina, le donne [are] Di solito è il custode della borsa e l’autista delle decisioni di acquisto della famiglia”.

“è l’economia”

Molti in Cina si riferiscono a questo come “l’economia He”. I media locali sottolineano periodicamente l’importanza degli spendaccioni. Anche uno dei centri commerciali di Shanghai ha abdicato 10000 tubi per rossetto Per celebrare l’economia.

READ  L'economia del Myanmar è in caduta libera, le fabbriche sono vuote, le banche sono chiuse e Internet è interrotto

È difficile ottenere cifre attendibili sulle sue dimensioni. Tuttavia, le giovani donne sono gli acquirenti dominanti Animali domestici e Vintage ▾. Anche il settore dominato dagli uomini come Videogiochi Ha riferito che le giocatrici hanno aumentato la loro spesa del 14% nel 2018 a 49 miliardi di yuan (7,6 miliardi di dollari). Nel 2019, il numero di donne che giocano ai videogiochi è cresciuto fino a costituire il 46% dei 650 milioni di giocatori cinesi.

Sherry Huang, proprietaria di abbigliamento di Inge, ha affermato che i giovani consumatori pagheranno un premio per i marchi che hanno culture e valori in linea con i propri.  (Charles Zhang/Mercato)
Sherry Huang, proprietaria di ENG, ha affermato che i giovani consumatori pagheranno per i marchi le cui culture e valori sono in linea con i loro. (Charles Zhang/Mercato)

Le donne divennero più istruite e ritardarono il matrimonio e il parto. Hanno più potere d’acquisto. Ad esempio, il marchio tedesco di auto di lusso Mercedes-Benz ha sfruttato il tema della donna indipendente sulla piattaforma di social media cinese Xiaohongshu, o Little Red Book, con la sua campagna She.

Inserito in Giornata internazionale della donna a marzo mostrare Lin Shu, un avvocato diventato avvocato e emittente in diretta, parla di uscire dalla sua zona di comfort. Un assente notevole è stata la presenza di un marito e dei figli in questa rara foto di una donna single felice. In Cina, i funzionari spesso trattano le donne non sposate di età superiore ai 27 anni come “avanzi”, il che è un problema. Richiede una soluzione.

Alcuni dei marchi che cercano di attrarre le donne non sono proprio giusti.

La società cinese Ubras ha ingaggiato un comico per pubblicizzare un reggiseno. Si riferiva al reggiseno come a un “giubbotto di salvataggio professionale” e sottintendeva che le donne potevano usare i loro corpi per andare avanti sul lavoro. La compagnia ha dovuto scusarsi ed è stato il comico multato $ 135.000 il mese scorso per essere di cattivo gusto.

Marchi come espressione di sé

I rivenditori affermano che i gusti si stanno ampliando tra i giovani, in particolare le donne.

“Quando abbiamo iniziato sei anni fa, la cultura del consumatore era una tendenza all’acquisto”, ha affermato Shen, CEO di Border X Lab. “tutti [liked] Le stesse bustine o lo stesso rossetto. Queste persone hanno speso soldi acquistando strategicamente marchi che possono dimostrare di aver avuto successo”.

READ  Restrizioni di viaggio nel Regno Unito in Italia: l'Italia richiede misure di quarantena di 5 giorni per i viaggiatori del Regno Unito | notizie dal mondo

Ha detto che i consumatori cinesi stanno ora acquistando l’auto-espressione.

“Dipende dal tuo stile, dalle tue preferenze e da chi sei”, ha detto Shane.

Shane indossava un paio di sneakers Nike bianche e blu di alta qualità, ma ha detto a Marketplace che non comprerà più a causa della società statunitense affermazione Si procura cotone dalla regione dello Xinjiang, nella Cina occidentale. Si teme che membri della minoranza musulmana uigura siano detenuti arbitrariamente e costretti a lavorare nei campi di cotone e altrove. Il governo cinese nega queste accuse.

La Lega della Gioventù Comunista Cinese ha scatenato un boicottaggio dei consumatori come Nike, Adidas e H&M.

“Ho smesso di supportare Nike”, ha detto Ann. Non compro più molti marchi americani dopo l’incidente dello Xinjiang. Ora compro marchi alla moda in Cina, così come da alcuni designer in Europa”.

I giovani consumatori cinesi si mettono in fila per dare un'occhiata ai lanci di nuovi prodotti al TX Huaihai di Shanghai.  Il centro commerciale è pieno di prodotti difficili da trovare in Cina.  (Per gentile concessione di TX Huaihai)
I giovani consumatori cinesi si mettono in fila per dare un’occhiata ai lanci di prodotti al TX Huaihai di Shanghai. Il centro commerciale è pieno di articoli difficili da trovare in Cina. (Per gentile concessione di TX Huaihai)

Il boicottaggio arriva in un momento in cui i giovani cinesi sono più ricettivi ai marchi locali rispetto alle generazioni precedenti.

Rivenditori come ENG, che tradizionalmente si sono concentrati su marchi statunitensi ed europei, ne prendono atto.

“Attualmente, il patriottismo è popolare, quindi ha introdotto anche alcuni marchi cinesi nel nostro gruppo”, ha affermato Huang, proprietario dell’Ing.

Huang ha affermato che quando la violenza contro gli asiatici è scoppiata negli Stati Uniti e all’estero dopo l’epidemia di COVID-19, la sua azienda era attiva nelle campagne di odio anti-asiatiche. Si è messa in contatto con i suoi amici a Parigi per affiggere manifesti contro la violenza contro l’Asia e sostenere i designer cinesi aggiungendo i loro prodotti al negozio online WeChat. Ha detto che i proventi di queste vendite sono stati donati a cause di violenza anti-asiatiche. Ritiene che sia importante per la sua azienda essere più di un semplice rivenditore.

“I giovani non sono interessati solo ai prodotti, ma anche alla cultura e ai valori dietro di loro. Pagheranno [a premium] ha detto Huang.

Ulteriori ricerche di Charles Chang.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post R. Kelly Accuser testimonia l’aggressione sessuale di Aaliyah
Next Post È tempo per i Cowboys di “rompere il vetro”, spostare Chuck Martin sulla maniglia destra