Moda: la migliore connessione indo-italiana

C’è un detto: “Parla inglese, bacia il francese, guida un tedesco, vestiti in italiano”. Allo stesso modo, l’Ambasciatore italiano in India Vincenzo de Luca, nel suo intervento di apertura durante la tavola rotonda sul futuro della moda in Italia e in India, ha affermato: “Il successo del fare in Italia non viene dalla cultura e dalla creatività italiana, ma dall’artigianato di alta qualità. “

Allo stesso modo l’artigianato indiano si è integrato con la civiltà indiana, che ha dettagli intricati e influenza dell’arte culturale. Quindi, quando i magnati della moda di entrambi i paesi si impegnano nella chat dal vivo di Facebook HT Brunch, Che si è rivelato uno dei più impressionanti. Il sito è una joint venture tra l’Ambasciata Italiana e la Camera Nazionale della Moda Italiana, PVC Italia e l’Assochasatourifi dell’azienda italiana Confindustria.

Nel suo intervento di apertura durante la tavola rotonda sul futuro della moda in Italia e in India, l’Ambasciatore italiano in India Vincenzo de Luca ha affermato che il successo del ‘Made in Italy’ deriva dalla cultura italiana, dalla creatività ma dall’artigianato di alta qualità.

Mano italiana

Con la rapida crescita del mercato asiatico, soprattutto in India, i marchi italiani stanno aumentando la loro presenza in tutto il paese. La crescente domanda di moda di lusso ha ulteriormente alimentato questo, afferma Darshan Mehta, CEO e Presidente, Reliance Brands Ltd .: Parlando con il suo partner Renzo Rosso sul pannello virtuale, “crea domanda di offerta”. Rosso è un imprenditore italiano e presidente del Gruppo OTB, la casa madre di Diesel Maison Marquila, Marni, Amir.

Diesel è stata lanciata come joint venture con Reliance in India nel 2008 e da allora ha visto una crescita massiccia in termini di negozi in tutto il paese. Il numero attuale è 16.

“Il numero di lussi in India è in aumento e sono molto contento di questo numero. Mi piace molto l’atteggiamento di questo paese. È davvero unico. Ho dettato il ritmo quando i marchi italiani pensavano di espandersi in India. La gente amava i miei jeans così tanto che sarebbero andati a New York o Londra, e alla fine, quando abbiamo aperto il nostro primo negozio a Mumbai, è stato incredibile ”, ha ricordato Renzo Rosso quando ha introdotto per la prima volta il diesel dieci anni fa.

Renzo Rosso. Rosso è un imprenditore italiano e presidente del Gruppo OTB, la casa madre di Diesel Maison Marquila, Marni, Amiri

Allora e adesso

Alla domanda su come funzionassero diesel e RPL durante le epidemie, Mehta ha detto: “In primo luogo, i marchi italiani hanno raggiunto posti nel mercato indiano dove molti altri marchi hanno fallito. Abbiamo ingannato l’ultimo dei nostri clienti senza compromettere il valore del marchio, la qualità, i prezzi, ecc. Quindi, questo è un viaggio meraviglioso. In termini di abbigliamento da casa che ha catturato l’epidemia, il denim è un abbigliamento confortevole che ha aumentato le nostre vendite del 50% lo scorso anno, rispetto al 35% effettivo dello scorso anno. “

L’India sta attualmente assistendo a una seconda ondata di lusso in cui i clienti creano domanda senza aspettare che accada.

Altri aspetti della discussione si sono concentrati sull’industria calzaturiera, che è un’altra delle principali caratteristiche della civiltà italiana. “In termini di moda, India e Italia sono avanti, ma per quanto riguarda le calzature siamo due paesi non compatibili tra loro. L’India è un mercato piccolo, ma in poche parole, cambierà nei prossimi anni perché sappiamo quanto l’India ami la moda, la bellezza e la qualità. Sarebbe bello capire che è possibile avere una nuova miscela con la vecchia tradizione e nuovi marchi per esprimere la modernità “, ha affermato Salina Ferretti, CEO del marchio italiano di calzature Falk SBA .

Darshan crede che i marchi italiani abbiano raggiunto molti posti nel mercato indiano, dove molti marchi hanno fallito.

Nel frattempo, Sergio Rossi, amministratore delegato di un altro marchio di calzature italiano, Ricardo Ciuto, ha sottolineato che è molto difficile capire il mercato delle calzature e dei gioielli rispetto all’abbigliamento. “È ancora più difficile costruire la narrazione. Sergio usa il ricamo indiano, quindi c’è un’influenza incrociata, ma deve crescere perché è più complicato “, aggiunge.

Per quanto riguarda le sfide per penetrare nei mercati indiani, Conali Menswear, CEO del marchio premium italiano di abbigliamento maschile, afferma che è stata una lotta trovare i giusti punti obiettivo nelle prime fasi, quindi l’attenzione si è spostata sugli hotel di lusso e sui nuovi centri commerciali.

Tuttavia, sottolinea come i due paesi dovrebbero andare avanti creando una piattaforma editoriale per affrontare le questioni logistiche. “L’abbigliamento etnico è molto importante anche in India, dove i marchi italiani stanno perdendo vantaggio. Tuttavia, poiché la nuova generazione si concentra sullo stile occidentale, sta assistendo a un cambiamento”, aggiunge.

La moda a portata di mano

Sergio Rossi, CEO di un altro marchio italiano di calzature, Ricardo Chiuto, afferma che è molto difficile capire il mercato delle calzature e dei gioielli rispetto all’abbigliamento.

Man mano che il mondo diventa più piccolo, grazie alla tecnologia, è cresciuta anche la forza della moda. La digitalizzazione ha reso tutto ciò ancora più possibile e Mintra, uno dei principali e-tailer di moda, ha visto una crescita unica, soprattutto nell’anno dell’epidemia.

Poiché lo shopping offline è una realtà lontana, il CEO di Mintra Amar Nagaram afferma: “Mintra ha sempre avuto a che fare con l’accesso alla moda e la democratizzazione della moda. Ma poiché la generazione più giovane ha più reddito disponibile, è disposta a spendere per il lusso, quindi l’ovvio passo successivo è guardare all’estensione per utilità. “

Dice anche che l’e-commerce di moda ha aiutato la vendita al dettaglio omnibus e l’esperienza del cliente personalizzata che ha trasformato il gioco dello shopping di lusso. Mentre le voci dell’industria fanno eco alla crescita all’unisono, il futuro della moda per l’Italia e l’India sembra essere in buone mani!

Segui issMissNair su Twitter e Instagram

HD Dalla Francia, 28 febbraio 2021

Seguici su Twitter.com/HTBrunch

Connettiti con noi su Facebook.com/hindustantimesbrunch

READ  Partnership Intercos legate alla ricerca dell'Università italiana, Laboratorio congiunto - WWD
Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il CEO di Stolandis afferma che i costi sono alti nelle fabbriche automobilistiche italiane, ma non a causa del lavoro
Next Post Gli italiani che lavorano nel campo della cultura annunciano epidemie | Notizie dall’Italia