Instagram cerca di ridurre i danni psicologici agli adolescenti

Martedì Instagram si è difeso da un rapporto secondo cui il social network sta danneggiando la salute mentale delle ragazze, dicendo che intende minimizzare i post che promuovono miti sui corpi belli.

Il capo delle politiche pubbliche di Instagram, Karina Newton, ha respinto un rapporto del Wall Street Journal che citava la ricerca di Facebook secondo cui il servizio incentrato sulle foto di Instagram influisce negativamente sugli adolescenti, in particolare sulle ragazze.

“La ricerca sugli effetti dei social media sul benessere delle persone è mista e la nostra ricerca rispecchia la ricerca esterna”, ha affermato Newton nel post.

“Sembra che ciò che conta di più sia il modo in cui le persone usano i social media e il loro stato d’animo quando li usano”.

Per saperne di più: gli influencer pagati devono classificare i post come annunci pubblicitari, le regole del tribunale tedesco

Ha citato uno studio di Harvard che suggeriva che ci fosse uno “swing” delle esperienze positive e negative che gli adolescenti americani hanno sui social media.

Un adolescente potrebbe divertirsi a connettersi con gli amici sul social network un giorno e poi imbattersi nella stessa persona un altro giorno.

La rivista ha affermato che Instagram ha ridotto al minimo il danno a milioni di giovani che comunicano quotidianamente, soprattutto quando si tratta di provare vergogna sui loro corpi dopo aver visto la cosiddetta bellezza nelle immagini lì.

“Ci sono problemi come il confronto sociale negativo e l’ansia nel mondo, quindi ci sono anche sui social media”, ha detto Newton.

Leggi anche: La Corea del Sud ha multato Google per $ 177 milioni per aver bloccato la personalizzazione di Android

READ  Gli scienziati hanno creato un robot che risponde alle espressioni facciali umane

Una ricerca interna ha indicato che gli adolescenti hanno accusato Instagram di aumentare l’ansia e la depressione, secondo la rivista.

Newton ha affermato che Instagram ha lavorato per affrontare i problemi di bullismo, suicidio, autolesionismo e disturbi alimentari che emergono sulla piattaforma.

Instagram sta ora esplorando modi per comprendere i tipi di post che fanno stare male gli spettatori in confronto, e quindi “spingere” le persone verso contenuti che hanno maggiori probabilità di farli sentire bene, secondo Newton.

“Siamo sempre più concentrati sull’affrontare il confronto sociale negativo e l’immagine negativa del corpo”, ha detto Newton.

“Siamo cautamente ottimisti sul fatto che questi avvisi aiuteranno a indirizzare le persone verso contenuti che le ispirano e le elevino e, in misura maggiore, cambieranno la parte della cultura di Instagram che si concentra sull’aspetto delle persone”.

Instagram sta realizzando una versione del social network per i bambini di età pari o inferiore a 13 anni, una mossa a cui i sostenitori della sicurezza dei bambini si sono opposti.

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Gli Stati Uniti spingono l’India a riprendere le esportazioni di vaccino contro il Covid-19: rapporto | Ultime notizie dall’India
Next Post SpaceX Inspiration4: come guardare dal vivo lo storico lancio di tutti i civili oggi?