Il governo pakistano di Khyber Pakhtunkhwa offre le condoglianze per la morte di Dilip Kumar

Mercoledì, il governo della provincia pakistana di Khyber Pakhtunkhwa ha espresso le sue condoglianze per la morte del leggendario attore indiano Dilip Kumar, dicendo che sarà sempre ricordato per l’amore e l’affetto che aveva per la gente della sua città natale ancestrale. Kumar, leggenda del cinema hindi dei decenni, è morto in mattinata in un ospedale di Mumbai dopo una lunga malattia. Aveva 98 anni.

Kamran Bangash, assistente speciale per gli affari media del primo ministro di Khyber Pakhtunkhwa, in una dichiarazione, ha espresso la sua profonda tristezza e rammarico per la morte della leggenda del cinema. Il portavoce del governo del KP si è detto rattristato nell’apprendere della morte di Kumar, un residente di Peshawar famoso per la sua recitazione.

Il defunto Dilip era molto apprezzato e rispettato dalla gente di Peshawar nella sua città natale. Sarà sempre ricordato per i suoi servizi, l’amore e l’affetto per la gente di Peshawar”.

Kumar è nato l’11 dicembre 1922 nella casa della sua famiglia nel quartiere Qais Khwani Bazaar di Peshawar. Il governo pakistano ha già dichiarato la sua casa originale patrimonio nazionale e completato tutte le procedure per convertirla in un museo a suo nome.

Il mese scorso, il governo provinciale ha accettato di acquistare le case degli antenati di Dilip Kumar e Raj Kapoor per trasformarle in musei. Entrambe le case sono nella stessa zona. Dilip Kumar è una casa ancestrale allo sbando di 100 anni ed è stata dichiarata patrimonio nazionale nel 2014 dall’allora governo di Nawaz Sharif.

Kumar ha visitato Peshawar nei primi anni ’90. È stato accolto con un’accoglienza senza precedenti dalla gente di Peshawar.

Kumar, noto a generazioni di spettatori come il “Re della tragedia” per la sua interpretazione delle coccole e l’intenso romanticismo in classici come Mughal Azam e Devdas, è stato ricoverato all’Hinduja Hospital, una struttura non COVID-19 a Khar, dal lo scorso martedì.

Nato a Yusuf Khan e spesso conosciuto come l’eroe del Nehruvian, Kumar ha realizzato il suo primo film Jwar Bhata nel 1944 e il suo ultimo film Qila nel 1998, 54 anni dopo. La carriera di cinque decadi includeva anche il ruolo di Naya e Ram Aur Shyam, dopo di che si è laureato nei ruoli dei personaggi, Shakti e Karma.

Leggi tutte le ultime notizie, le ultime notizie e le notizie sul coronavirus qui

READ  Allison Williams, presta attenzione ai dettagli
Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Ricercatori cinesi propongono di trasformare gli asteroidi “Armageddon” con missili
Next Post Le azioni europee salgono mentre gli investitori riducono le perdite di Wall Street