Cina, le polmoniti (sospettate): cosa sono e come prevenirle. Cosa accade in Italia – Buzznews

L’Istituto Superiore di Sanità ha annunciato che al momento non ci sono segnalazioni di aumento anomalo delle polmoniti in Italia. Tuttavia, il sistema di sorveglianza è pronto a rilevare qualsiasi segnale di un nuovo virus che possa emergere.

Una delle cause più comuni di polmonite atipica è l’infezione batterica da Mycoplasma pneumoniae, un batterio “atipico” che non ha una parete cellulare e che si lega al tessuto polmonare causando l’infiammazione. La trasmissione avviene attraverso le goccioline di saliva o respiro emesse dalle persone infette, ed è più comune in ambienti chiusi come le scuole.

I sintomi della polmonite da Mycoplasma pneumoniae includono febbre lieve o alta, tosse secca e persistente, debolezza e malessere generale. In caso di sospetto, è consigliabile consultare un pediatra per una diagnosi tempestiva.

La diagnosi della polmonite da Mycoplasma pneumoniae richiede una radiografia del torace e specifici esami per identificare la presenza del batterio, come un tampone del naso/gola e un test PCR. Il trattamento prevede l’uso di antibiotici chiamati macrolidi, tuttavia è importante fare attenzione all’abuso di antibiotici che ha portato all’aumento della resistenza batterica.

Per prevenire la polmonite da Mycoplasma pneumoniae è consigliabile fare tutte le vaccinazioni raccomandate e adottare precauzioni come lavarsi spesso le mani e indossare una mascherina in luoghi affollati.

Un altro virus respiratorio che colpisce soprattutto in inverno è il virus respiratorio sinciziale, che può essere particolarmente pericoloso per i bambini prematuri o fragili. Attualmente non esiste un vaccino per i bambini, ma possono essere somministrati anticorpi monoclonali come misura preventiva.

I sintomi dell’infezione da virus respiratorio sinciziale includono tosse e difficoltà respiratorie, e nei casi più gravi può essere necessario il ricovero in ospedale.

Per prevenire l’infezione da virus respiratorio sinciziale è importante mantenere la distanza da persone malate, lavarsi le mani regolarmente e utilizzare una mascherina.

Le co-infezioni con altri agenti infettivi possono causare manifestazioni cliniche gravi, pertanto è fondamentale seguire le misure di prevenzione raccomandate, soprattutto durante la stagione fredda.

In conclusione, il sistema di sorveglianza delle malattie respiratorie in Italia sta monitorando attentamente gli andamenti nel Paese. In caso di aumento anomalo dei casi, il sistema è pronto a rilevare e gestire eventuali nuovi virus. Al momento, si sta osservando un aumento delle sindromi simil-influenzali.

READ  Infezione da HCV: screening a tappeto in Emilia-Romagna con oltre il 25% di cittadini raggiunti - Buzznews

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *