Padre Benanti, esperto di etica delle tecnologie, neoeletto Presidente della Commissione AI per linformazione – Buzznews

La Commissione AI per l’informazione delle Nazioni Unite ha un nuovo presidente italiano. Si tratta del padre Benanti, l’unico italiano nel Comitato sull’intelligenza artificiale delle Nazioni Unite. Il sacerdote è anche un prezioso consigliere di Papa Francesco in materia di intelligenza artificiale e dell’etica della tecnologia.

Il padre Benanti ha preso il posto di Giuliano Amato, che si è dimesso dopo una polemica con la premier Giorgia Meloni. Il nuovo presidente della Commissione AI per l’informazione è un esperto di etica delle tecnologie e dal 2008 insegna presso diverse istituzioni, tra cui la Pontificia Università Gregoriana. Il sacerdote è specializzato anche in neuroetica, etica delle tecnologie, intelligenza artificiale e postumano.

Nel 2018 il padre Benanti è stato selezionato dal Ministero dello sviluppo economico italiano come membro di un gruppo di esperti incaricato di sviluppare la strategia nazionale sull’intelligenza artificiale e sulla tecnologia blockchain. Nel 2019 è stato nominato Consigliere della Penitenzieria Apostolica da Papa Francesco e Consultore del Pontificio consiglio della cultura.

In una recente intervista ai media vaticani, il padre Benanti ha discusso del suo incarico all’ONU e ha messo in evidenza i rischi legati all’intelligenza artificiale. Ha sottolineato, in particolare, la possibilità che le macchine influenzino l’opinione pubblica e siano utilizzate per scopi negativi, come l’aumento dell’odio sociale o la creazione di nemici. Pertanto, ha enfatizzato l’importanza di monitorare attentamente queste tecnologie, soprattutto da parte di organismi impegnati per la pace globale e lo sviluppo equo.

READ  Bollette, Bruxelles smentisce la Lega: Leliminazione del mercato tutelato è obiettivo - Buzznews

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *