Lavoro, a ottobre +27mila occupati. Il tasso di disoccupazione sale al 7,8%

Il mercato del lavoro in Italia continua a mostrare segni di ripresa, con un aumento di 27mila occupati nel mese di ottobre. Secondo i dati recentemente pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), il tasso di occupazione ha raggiunto il 61,8%, cifra che rappresenta un nuovo record.

Tuttavia, nonostante questi positivi sviluppi, c’è ancora un aumento del numero di persone alla ricerca di un impiego, che registra un incremento del 2,3%. Il tasso di disoccupazione totale raggiunge il 7,8%, mentre quello giovanile sale al 24,7%.

Fortunatamente, la situazione sta migliorando per gli inattivi, che sono diminuiti di 69mila unità. Inoltre, si è registrato un notevole aumento dei contratti stabili, con un incremento di dipendenti permanenti di 455mila unità.

Nel corso dell’anno, il numero complessivo di occupati è aumentato del 2,0%, pari a un totale di 458mila unità. Un dato che mostra una tendenza positiva sul fronte dell’occupazione nel paese.

Purtroppo, i giovani continuano ad affrontare una situazione difficile, con un tasso di disoccupazione del 24,7%. Tuttavia, c’è una luce in fondo al tunnel: l’occupazione tra i giovani sotto i 35 anni è aumentata di 16mila unità nel mese di ottobre e di 135mila unità nell’arco dell’anno.

Questi dati possono essere considerati un incoraggiante segnale negli sforzi per migliorare la situazione occupazionale nel paese. C’è ancora molto lavoro da fare, soprattutto per quanto riguarda i giovani, ma questi risultati indicano una tendenza positiva che potrebbe portare a una maggiore stabilità economica nel lungo termine.

READ  Superbonus e i conti pubblici: nasce lidea scambio crediti - Btp - Buzznews

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *