La Russia vieta le esportazioni di petrolio verso i paesi che utilizzano il tappo del petrolio da febbraio negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Canada

La Russia ha deciso di vietare le esportazioni di petrolio verso i paesi che utilizzano limiti di prezzo a partire da febbraio 2023, ha riferito Agence France-Presse. Le nazioni del G7 – Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti – l’Unione Europea e l’Australia hanno precedentemente concordato di limitare il prezzo del petrolio russo a 60 dollari al barile nel tentativo di tagliare i finanziamenti di Mosca per il guerra. contro l’Ucraina.

La Russia ha rifiutato di fissare un prezzo massimo. “Non accetteremo questo tetto”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

L’Occidente sta cercando di convincere l’India a porre fine ai suoi accordi petroliferi con la Russia. Tuttavia, l’India ha ripetutamente sottolineato che agirà nel migliore interesse dei suoi cittadini.

All’inizio di questo mese, il Ministro degli Affari Esteri, S. Jaishankar sottolinea ancora una volta che l’UE ha importato più petrolio dalla Russia tra febbraio e novembre rispetto ai successivi 10 paesi. Ha detto che era sei volte tanto quanto importato dall’India. L’UE importa sei volte più petrolio dell’India. “Il gas è infinite volte perché non lo importiamo”, ha affermato EAM S Jaishankar.

Il mese scorso, il segretario al Tesoro americano Janet Yellen ha affermato che l’India potrebbe acquistare dalla Russia tutto il petrolio che desidera. Le compagnie petrolifere indiane possono scegliere di fare affari con la Russia a qualsiasi prezzo desiderino, ma non possono utilizzare servizi occidentali come assicurazioni, finanza e servizi marittimi, che sono soggetti a un prezzo massimo sulle importazioni di carburante russo.

L’Occidente, in particolare gli Stati Uniti, sta osservando da vicino le relazioni dell’India con la Russia mentre la Russia aumentava le sue forniture di petrolio ridotto dopo lo scoppio della guerra con l’Ucraina. La Russia e l’India scambiano anche rupie indiane invece di dollari USA. La Russia ha deciso di creare un account Vostro per facilitare il trading in rupie. Sulla base di ciò, l’India è in trattativa con diversi paesi asiatici, africani e latinoamericani per iniziare a commerciare nella rupia indiana. Ciò potrebbe segnare la fine del monopolio statunitense sulla valuta del commercio mondiale e il rafforzamento della rupia.

READ  Il Pakistan affronta le accuse di sottovalutazione di indù e cristiani nell'ultimo censimento | notizie dal mondo

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Enel firma una linea di credito revolving da 12 miliardi di euro
Next Post Il quarterback dei Boston Celtics Danilo Gallinari posa per affrontare all’Auerbach Center