Jovanotti operato al femore sei mesi dopo la caduta – Buzznews

Il famoso cantante italiano Jovanotti ha finalmente sottoposto a un delicato intervento chirurgico dopo sei mesi dalla sua caduta in bicicletta a Santo Domingo. L’artista è stato operato presso l’Hospital Humanitas di Rozzano, dove è stato curato da un team di specialisti guidato dal professor Guido Grappiolo.

Durante la caduta, Jovanotti ha riportato una frattura del femore che, purtroppo, non si è correttamente allineata anche dopo un lungo periodo di fisioterapia. Questo problema biomeccanico non gli consentiva di camminare senza l’ausilio di stampelle.

L’intervento chirurgico, che ha richiesto ben otto ore, è finalmente terminato con successo. Jovanotti ha dichiarato di essere fiducioso e di essere sicuro che, pian piano, tornerà a camminare autonomamente e a tornare sul palco, dove potrà nuovamente esibirsi per i suoi affezionati fan.

Il cantautore italiano non ha mancato di ringraziare il professor Grappiolo e il suo team per l’ottimo lavoro svolto durante l’intervento. Jovanotti ha definito questa giornata come un bel giorno e ha voluto esprimere la sua gratitudine a tutti coloro che, negli ultimi mesi, hanno cercato notizie e dimostrato il loro affetto nei suoi confronti.

Nonostante il percorso di recupero richiederà ancora del tempo, con ulteriori periodi di fisioterapia e allenamento, Jovanotti ha promesso che nel frattempo lavorerà su nuove canzoni, regalando così ai suoi fan una nuova produzione musicale che potranno ascoltare durante il periodo di recupero.

I fan del cantante non vedono l’ora che arrivi il momento in cui Jovanotti tornerà a calcare i palchi, ma nel frattempo sono felici di sapere che l’artista ha superato con successo l’intervento chirurgico e che la sua guarigione procede positivamente.

READ  Lol 4, tutti i protagonisti - Buzznews

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *