Il Sudafrica scopre una nuova variante di Covid-19 con mutazioni multiple

Scienziati in Sudafrica hanno scoperto un nuovo tipo di Covid-19. (rappresentante)

Johannesburg:

Scienziati in Sudafrica hanno dichiarato, giovedì, di aver scoperto un nuovo tipo di virus Covid-19 con un gran numero di mutazioni e lo hanno accusato dell’aumento del numero di infezioni.

Il numero di infezioni giornaliere nel Paese più colpito dell’Africa è aumentato di dieci volte dall’inizio del mese.

“Purtroppo abbiamo scoperto una nuova variante ed è motivo di preoccupazione in Sud Africa”, ha detto il virologo Tulio de Oliveira in una conferenza stampa convocata frettolosamente.

La variante, che segue il pedigree scientifico numero B.1.1.529, “ha un numero molto elevato di mutazioni”, ha detto, esprimendo la speranza che l’Organizzazione mondiale della sanità le dia un nome greco venerdì.

“Purtroppo sta causando una recrudescenza dell’infezione”, ha detto.

Ha aggiunto che la variante è stata scoperta in Botswana e Hong Kong tra i viaggiatori sudafricani.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha affermato che sta “monitorando da vicino” la variabile segnalata e si prevede che venerdì terrà una riunione tecnica per determinare se debba essere classificata come “di interesse” o “preoccupante”.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha aggiunto che “le prime analisi mostrano che questa variante contiene un gran numero di mutazioni che richiedono e saranno oggetto di ulteriori studi”.

“grande minaccia”

Il ministro della Sanità sudafricano Joe Vahla ha affermato che l’alternativa ha sollevato “seria preoccupazione” e ha causato un “tremendo” aumento dei casi segnalati, rendendola una “minaccia significativa”.

Mercoledì il numero di infezioni giornaliere nel Paese ha raggiunto quota 1.200, rispetto alle 106 di inizio mese.

READ  La Cina sta fissando un caos infinito?

Prima che la nuova alternativa fosse rivelata, le autorità si aspettavano che una quarta ondata colpisse il Sudafrica a partire da metà dicembre, sostenuta dai viaggi in vista delle festività natalizie.

L’Istituto nazionale per le malattie infettive (NICD) gestito dal governo ha affermato che 22 casi positivi della variante B.1.1.529 sono stati registrati nel paese dopo il sequenziamento genetico.

L’istituto ha affermato che il numero di casi rilevati e la percentuale di test positivi sono “in rapido aumento” in tre province del Paese tra cui Gauteng, sede del polo economico di Johannesburg e la capitale, Pretoria.

Il NICD ha aggiunto che è stato recentemente identificato un focolaio a grappolo, centrato in un istituto di istruzione superiore a Pretoria.

L’anno scorso, anche il Sudafrica ha rilevato una variante beta del virus, sebbene i numeri di infezione finora siano stati guidati dalla variante delta, originariamente rilevata in India.

Il Paese ha il maggior numero di epidemie in Africa con circa 2,95 milioni di casi, di cui 89.657 fatali.

dieci mutazioni

Gli scienziati hanno affermato che la nuova variante B.1.1.529 contiene almeno 10 mutazioni, rispetto a due delta o tre per la beta.

“Ciò che solleva le nostre preoccupazioni è che questa variante potrebbe non solo avere una maggiore trasmissibilità, quindi si diffonde in modo più efficiente, ma potrebbe anche essere in grado di eludere parti del sistema immunitario e la protezione che forniamo nel nostro sistema immunitario”, ha affermato.

Lessels ha affermato che i prossimi giorni e settimane saranno fondamentali per determinare quanto sia rischiosa l’alternativa.

Uno scienziato, Penny Moore, ha affermato che neutralizzare la variante è “complicato dal numero di mutazioni contenute in questa variante”.

READ  La polizia sta indagando sul conto della colazione del primo ministro finlandese Sanna Marin

“Questa variante contiene molte mutazioni di cui non siamo a conoscenza”, ha aggiunto.

L’Africa CDC ha detto che presto si incontrerà con esperti sudafricani per discutere un’alternativa.

“Ci sono molte variabili, ma alcune di esse non hanno alcun effetto sul corso dell’epidemia”, ha detto giovedì John Nkengasong, capo del Centro africano per il controllo delle malattie, in una conferenza stampa.

Dopo un inizio piuttosto lento della campagna di vaccinazione in Sud Africa, circa il 41 percento degli adulti ha ricevuto almeno una dose, mentre il 35 percento era completamente vaccinato. Questi numeri sono ben al di sopra della media continentale per l’immunizzazione del 6,6 per cento.

Mira a vaccinare il 70 percento della sua popolazione di 59 milioni.

Con una scorta di 16,5 milioni di round, il Sudafrica ha posticipato la consegna delle dosi più necessarie perché “stiamo ottenendo i vaccini più velocemente di quanto li stiamo usando”, ha affermato il direttore della sanità Nicholas Crisp.

(Questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Harry Conic Jr.. Non identificato come Daddy Warbux alla parata del Giorno del Ringraziamento di Macy
Next Post Le migliori offerte per laptop del Black Friday: le migliori offerte del 2021 su laptop da gioco, Chromebook ASUS Flip e altro