I sintomi della nuova variante Covid: come distinguerla dall’influenza – Buzznews

Una nuova variante Covid, identificata come JN.1, si è diffusa rapidamente durante le vacanze di Natale e sta ancora circolando. Non sembra essere più pericolosa di altre varianti, ma il contagio parrebbe essere molto più veloce. La variante JN.1 è strettamente correlata a un’altra variante chiamata BA.2.86, o Pirola. I sintomi della variante JN.1 sono simili a quelli causati da altri ceppi di Covid, tra cui mal di gola, congestione, rinorrea, tosse, fatica, mal di testa, dolori muscolari, febbre o brividi e perdita del senso del gusto o dell’olfatto. Non è possibile distinguere a priori e basandosi sui sintomi quando si tratta di influenza e quando di Coronavirus. Sono necessari test specifici per individuare la malattia e confermare la diagnosi.

I sintomi comuni sia al Covid che all’influenza includono febbre, tosse, mancanza di respiro, affaticamento, mal di gola, naso che cola o chiuso, dolori muscolari, mal di testa, vomito e diarrea. Consultare un medico ed effettuare un test specifico è fondamentale per diagnosticare e curare il virus corretto. Le principali differenze tra Covid e influenza sono che i sintomi del Covid possono manifestarsi dopo un periodo più lungo rispetto all’influenza e una persona positiva al Covid potrebbe essere contagiosa per un periodo più lungo.

I luoghi affollati e i viaggi aumentano il rischio di contagio. È importante indossare una mascherina e prendere precauzioni per evitare il contagio. I coronavirus sono generalmente più contagiosi dei virus dell’influenza. La conoscenza e la consapevolezza di queste nuove varianti di Covid sono fondamentali per combattere la diffusione del virus e proteggere la salute pubblica. L’obiettivo principale deve essere quello di controllare la diffusione del virus e proteggere la popolazione attraverso misure di prevenzione come il distanziamento sociale, l’uso di mascherine e la sanitizzazione adeguata. La situazione è in continua evoluzione, quindi è essenziale rimanere informati e seguire le linee guida delle autorità sanitarie.

READ  Quanti passi bisogna (davvero) fare ogni giorno per restare in salute?

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *