Gaza, Netanyahu ignora gli appelli per i civili: Entreremo a Rafah o perderemo la guerra – Buzznews

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, nonostante gli appelli della comunità internazionale, ha confermato l’intenzione di invadere Rafah nella Striscia di Gaza. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, si è opposto a questo progetto e ha chiesto ad Israele di garantire la sicurezza della popolazione civile e di presentare un piano credibile. Nonostante ciò, i raid aerei su Rafah continuano, causando ulteriori vittime tra la popolazione civile.

Il presidente Biden ha parlato nuovamente con Netanyahu riguardo al rilascio degli ostaggi e ha chiesto anche un aumento dell’assistenza umanitaria ai palestinesi innocenti. Anche gli alleati occidentali di Israele hanno chiesto al paese di non procedere con l’offensiva terrestre, affermando che ciò porterebbe a una catastrofe umanitaria e a tensioni con l’Egitto, considerando che Rafah si trova al confine con il paese.

Le brigate Al Qassam di Hamas hanno affermato che gli attacchi recenti hanno causato vittime tra gli ostaggi israeliani e mettono in guardia contro un’azione di terra a Rafah che potrebbe compromettere i negoziati per lo scambio di prigionieri e il cessate il fuoco.

Tuttavia, il ministro della Difesa israeliano sostiene che approfondire le operazioni a Gaza avvicina un accordo per il ritorno degli ostaggi. Resta da vedere come si svilupperanno gli eventi e se ci saranno progressi nella risoluzione di questa difficile situazione.

[Sito] Buzznews vi terrà aggiornati sugli sviluppi di questa vicenda.

READ  Pugnalata mortale alla presidente della sinagoga di Detroit - Buzznews

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *