Calo delle azioni a Piazza Affari su ipotesi privatizzazione. I broker: Coinvolgere il retail – Buzznews

Il piano di privatizzazioni del governo Meloni sta prendendo forma a Piazza Affari. Secondo le ultime notizie, Poste Italiane potrebbe essere coinvolta nel piano di privatizzazione dopo la recente vendita di una quota di Banca Mps. Gli analisti di Intermonte suggeriscono che coinvolgere i piccoli investitori nella privatizzazione di Poste sarebbe opportuno. L’operazione potrebbe avvenire tramite un’offerta pubblica di vendita, anche se è improbabile che il governo decida di cedere la totalità della propria quota in Poste. È probabile che una quota rilevante del capitale possa essere venduta, ma il governo manterrebbe comunque una quota del 10% al fine di conservare un certo controllo sulla società. Questa possibile cessione di una quota significativa potrebbe influenzare il prezzo delle azioni di Poste fino a quando non saranno fornite maggiori informazioni. Si prevede un grande interesse per l’offerta di vendita considerando i dividendi attesi e l’aumento del flottante delle azioni. Secondo Il Sole 24 Ore, la vendita potrebbe avvenire durante la presentazione del nuovo piano industriale della società. Si stima che l’incasso generato dalla vendita potrebbe arrivare a 3,8 miliardi di euro, rappresentando un quinto dell’obiettivo di privatizzazioni del governo Meloni. È anche degna di nota la questione del debito pubblico italiano detenuto da Poste Italiane. Si concorda sul fatto che l’offerta di vendita potrebbe coincidere con la presentazione del nuovo piano strategico, attirando l’attenzione dei piccoli investitori se fossero previsti significativi dividendi per i prossimi anni.

READ  Apple, verso 500 milioni di multa dellUE sullo streaming di musica

Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *