Bollette, 7 operatori per le 26 aree al termine del mercato tutelato – Buzznews

Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ha recentemente annunciato i risultati delle aste per il Servizio a tutele graduali che sarà attivo dal primo luglio 2024. Le aste sono state effettuate il 10 gennaio da Acquirente unico e hanno assegnato le 26 aree omogenee a 7 operatori. Una delle caratteristiche principali di questo nuovo servizio è che il prezzo sarà uguale in tutto il Paese.

Tuttavia, le condizioni economiche specifiche verranno rese note solo in prossimità del passaggio al nuovo servizio, nel mese di giugno. Arera ha definito i parametri per definire queste condizioni economiche, che includono la media ponderata dei prezzi di aggiudicazione delle aste e il numero di clienti nelle diverse aree territoriali.

Un altro aspetto importante da sottolineare è che le tariffe per il Servizio a tutele graduali verranno aggiornate annualmente in base al numero di clienti riforniti delle diverse aree. Questo significa che il prezzo potrebbe subire delle variazioni nel corso degli anni.

Infine, è interessante notare che il parametro gamma, che rappresenta la differenza tra il prezzo del mercato e quello del servizio a tutele graduali, è pari a -73 euro Pod/anno secondo i dati attualmente disponibili. Questo parametro è cruciale per garantire un prezzo equo e competitivo per i consumatori.

In conclusione, l’introduzione del Servizio a tutele graduali rappresenta un’importante novità nel settore energetico italiano. Le aree omogenee assegnate agli operatori e l’uguaglianza di prezzo su tutto il territorio nazionale sono elementi chiave di questa innovazione. Non vediamo l’ora di scoprire le condizioni economiche esatte e monitorare l’andamento del servizio a partire dal prossimo luglio.

READ  Detrazioni lavoro dipendente: risparmi e benefici sulla busta paga

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *