Arrestato stanotte l’ex primo ministro Imran Khan? Il funzionario pakistano risponde | notizie dal mondo

Amir Mir, portavoce del governo provinciale, ha affermato che il governo provinciale del Punjab non ha attualmente intenzione di arrestare l’ex primo ministro pakistano Imran Khan.

La polizia blocca una strada principale che conduce alla residenza dell’ex primo ministro pakistano Imran Khan a Lahore, mercoledì (Bloomberg)

In un’intervista a Geo News, Mir ha affermato che il governo rivelerà i suoi piani dopo la scadenza di 24 ore. Ha chiarito che non sarebbe stata intrapresa alcuna azione presso la residenza di Khan a Zaman Park a Lahore prima della scadenza delle 14:00. La dichiarazione arriva mentre il capo del Pakistan Tehreek-e-Insaf ha espresso i suoi timori di un possibile arresto in un tweet su Twitter, sostenendo che la polizia ha transennato la sua casa.

Ha accusato Mir Khan di incitamento alla gente e ha affermato che il giocatore di cricket diventato politico stava mentendo. Il ministro ha aggiunto che la polizia non condurrà un’operazione a casa. Tuttavia, il governo ha prove che indicano che c’erano 30-40 “terroristi” coinvolti negli attacchi del 9 maggio alle installazioni militari a Zaman Park.

Il ministro ha ipotizzato che Khan potesse ordinare a queste persone di lasciare i locali e, una volta fatto ciò, il governo avrebbe proceduto all’arresto. Mir ha confermato che diversi rapporti dell’agenzia indicano la presenza di queste persone a casa di Khan.

È probabile che il dispiegamento della polizia abbia fatto arrabbiare molti dei seguaci di Khan e sollevato preoccupazioni per ulteriori scontri tra loro e le forze di sicurezza. La scorsa settimana, i sostenitori di Khan hanno attaccato proprietà pubbliche e installazioni militari dopo che è stato trascinato fuori da un’aula di tribunale e arrestato.

Il popolare leader dell’opposizione è stato rilasciato nel fine settimana ed è tornato a casa sua in una zona esclusiva di Lahore, la seconda città del Pakistan e capitale della regione del Punjab.

Mercoledì, Khan è andato su Twitter dopo che 200 agenti di polizia hanno circondato la casa e un furgone della prigione è apparso sulla scena.

“Forse è stato il mio ultimo tweet prima del mio prossimo arresto. La polizia ha circondato la mia casa”, ha scritto Khan su Twitter.

Mercoledì scorso, Mir Saeed Khan ha 24 ore per consegnare 40 sospetti che presumibilmente si nascondono nella sua casa o stanno affrontando un’irruzione della polizia. Mir ha dichiarato in una conferenza stampa che finora sono stati arrestati 3.400 sospetti e che sono previsti altri raid.

READ  La Russia vieta le esportazioni di petrolio verso i paesi che utilizzano il tappo del petrolio da febbraio negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Canada

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *