Vertice del G20: garantire vaccini per tutti è essenziale per la ripresa economica, afferma FM Sitharaman

Garantire vaccini equi per tutti è la chiave per la ripresa economica globale, ha detto mercoledì il ministro delle finanze dell’Unione Nirmala Sitharaman alle sue controparti del G20, ma deve affrontare una sfida importante.

Nelle sue osservazioni alla riunione dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali del Gruppo dei Venti, che si è tenuta a margine delle riunioni annuali del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale, Sittraman ha affermato che per la ripresa economica globale è necessario continuare a sostenere e costruire. Flessibilità, aumento della produttività e riforme strutturali.

Questi dovrebbero essere i nostri obiettivi politici, ha affermato Sitraman durante la riunione personale dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali del G20 (FMCBG) sotto la presidenza italiana. I paesi del G20 hanno convenuto di evitare qualsiasi ritiro anticipato delle misure di sostegno, pur mantenendo la stabilità finanziaria e la sostenibilità finanziaria a lungo termine, oltre a proteggere dai rischi di ribasso e dalle ripercussioni negative.

L’incontro, l’ultimo sotto la presidenza italiana, ha visto discussioni e accordi su varie questioni di ripresa economica globale, supporto pandemico per i paesi a rischio, salute globale, azione per il clima, fiscalità internazionale e questioni del settore finanziario.

Riconoscendo il ruolo del G-20 nel mobilitare la risposta alla pandemia e nel sostenere i paesi vulnerabili attraverso misure di alleggerimento del debito e la nuova assegnazione di diritti speciali di prelievo, Sittraman ha suggerito di concentrare gli sforzi per far sì che i benefici raggiungano i paesi previsti.

Il ministro delle Finanze, partecipando al dibattito sui cambiamenti climatici, ha sottolineato che, dati i diversi spazi politici e i diversi punti di partenza per i paesi, la centralizzazione della giustizia climatica basata sulla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e sui principi dell’accordo di Parigi sarebbe cruciale per spostare le discussioni verso risultati positivi.

READ  E l'Italia, che ospita il G20, chiederà regole più severe per l'"economia del lavoro temporaneo"

Ha affermato che il mancato rispetto degli impegni internazionali esistenti in materia di finanza e tecnologia per il clima indebolisce gli sforzi collettivi della comunità globale per combattere il cambiamento climatico. Seetraman ha chiesto alla giustizia climatica di guidare ulteriori discussioni.

Nelle sue osservazioni, il ministro delle finanze ha espresso il suo apprezzamento per la recente decisione dell’OCSE sulle tasse globali. Ha notato che questo accordo aiuta ad affrontare le sfide fiscali derivanti dalla digitalizzazione dell’economia e nell’affrontare le questioni dell’erosione della base e del trasferimento degli utili.

Per affrontare le sfide fiscali derivanti dalla digitalizzazione dell’economia, il G20 FMCG ha ratificato l’accordo finale come previsto nella dichiarazione sulla soluzione a due pilastri e nel piano di attuazione dettagliato del quadro globale OCSE/G20 per l’erosione della base e il trasferimento degli utili (BEPS ). ) l’8 ottobre 2021.

La riunione del G20 dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali ha discusso una serie di altri argomenti, tra cui le attuali condizioni macroeconomiche, ulteriori progressi nelle riforme fiscali internazionali, il coordinamento sulla distribuzione dei vaccini e la preparazione alla pandemia a lungo termine.

Hanno anche discusso degli sforzi nell’ambito del percorso finanziario del G20 sulla mitigazione dei cambiamenti climatici e sulle questioni di regolamentazione finanziaria. In una dichiarazione ufficiale, il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen e le sue controparti hanno proseguito le discussioni fruttuose sulla tassazione internazionale.

Yellen ha notato lo storico accordo di quasi l’intera economia globale per porre fine alla corsa al ribasso sull’imposta sulle società e come 136 paesi, che rappresentano il 94 percento del PIL mondiale, inclusi tutti i 20 del G20, hanno concordato una nuova serie specifica di disposizioni per tassazione uniforme Sul reddito delle società multinazionali, inclusa la tassa minima globale.

READ  I futures segnalano un altro inizio traballante per i mercati

Il presidente della Banca Mondiale David Malpass ha affermato che i paesi in via di sviluppo hanno bisogno di altri cinque miliardi di dosi per vaccinare il 70% della loro popolazione entro la metà del prossimo anno. C’è anche bisogno di aumentare la capacità di produzione. Ha detto che l’IFC sta investendo per espandere la produzione in Africa.

Sono necessari alcuni passaggi urgenti: cambiare i programmi di somministrazione del vaccino a breve termine con COVAX e AVAT; Colmare il divario tra impegni e risultati e rimuovere le barriere commerciali e normative. Ha detto che i ministri delle finanze e della salute dei paesi in via di sviluppo dovrebbero cercare contratti che includano programmi di consegna anticipata.

Malpass ha chiesto di porre fine ai sussidi ai combustibili fossili e di progettare tasse favorevoli al carbonio e altri incentivi per ridurre il carbonio. Questo sarà fondamentale per piegare la curva delle emissioni, ha affermato.

I ministri delle finanze del G20 e i governatori delle banche centrali hanno concordato di coordinare i loro sforzi per affrontare il cambiamento climatico e proteggere l’ambiente, nonché per promuovere le transizioni verso economie e società più verdi, più prospere e inclusive, si legge in una dichiarazione ufficiale dopo l’incontro.

A seguito dell’impegno del luglio 2021 sull’azione per il clima, ministri e governatori hanno esortato le varie linee d’azione del G20 a lavorare in sinergia per approfondire l’analisi dell’impatto economico e distributivo delle politiche di mitigazione e sviluppare il mix di politiche più appropriato per passare a un basso livello di gas serra emissioni. economie.

Un tale mix dovrebbe includere investimenti in infrastrutture sostenibili e tecnologie innovative, nonché strumenti finanziari, di mercato e normativi, compresi i meccanismi di tariffazione del carbonio, per supportare le transizioni verso l’energia pulita, afferma la dichiarazione. Secondo la dichiarazione del G20, ministri e governatori hanno riconosciuto che la ripresa globale sta proseguendo a un ritmo sostenuto, principalmente grazie all’introduzione di vaccini e al continuo sostegno politico.

READ  Mercati azionari oggi: Restrizioni Covid, Israele e Palestina, Michael Berry, Tesla

Tuttavia, la ripresa rimane altamente disomogenea tra e all’interno dei paesi e a rischio, pertanto i membri hanno riaffermato la loro volontà di continuare a sostenere la ripresa e di evitare qualsiasi ritiro prematuro delle misure di sostegno.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post 50 Cent afferma di aver iniziato la sua “sexy Leprechaun Challenge” dopo aver trollato Lil Kim
Next Post Jesse Nelson mette in guardia Little Mix sul “blackfishing” prima di lasciare la band senza dirglielo