Vaccino COVID-19 – Il Fondo monetario internazionale presenta un piano da 50 miliardi di dollari che potrebbe vaccinare tutti entro la metà del 2022

Anche paesi come l’India hanno lottato per vaccinare gran parte della loro popolazione finora.

Nuova Delhi:

Il Fondo monetario internazionale o il Fondo monetario internazionale ha affermato che circa 50 miliardi di dollari potrebbero essere sufficienti per vaccinare tutte le persone ammissibili in tutto il mondo entro la metà del prossimo anno e hanno proposto un programma di investimenti che potrebbe avere un vantaggio economico globale di circa $ 9 trilioni.

La ricerca dettagliata di Gita Gopinath, Senior Economist presso il Fondo monetario internazionale e del suo collega Rocher Agarwal, indica che l’obiettivo è vaccinare il 40% di tutti i paesi entro il 2021 e il restante 60% entro la prima metà del 2022.

L’agenzia ha affermato: “Salvare vite e mezzi di sussistenza non ha bisogno di giustificazione, ma una fine più rapida dell’epidemia potrebbe anche pompare l’equivalente di $ 9 trilioni nell’economia globale entro il 2025 a causa di una ripresa più rapida dell’attività economica”.

Il vantaggio per i paesi sviluppati – che dovranno finanziarne gran parte – sarà dell’ordine di $ 1 trilione di entrate fiscali aggiuntive, indipendentemente dal 40% dei guadagni cumulativi del PIL globale di $ 9 trilioni, afferma il rapporto.

“Il finanziamento di questa proposta potrebbe essere il più alto ritorno di investimento pubblico mai realizzato. Tuttavia, la finestra per realizzare questi guadagni si sta chiudendo rapidamente e l’azione è necessaria ora”, afferma il documento.

Il costo totale della proposta di circa $ 50 miliardi includerà sovvenzioni, risorse del governo nazionale e finanziamenti agevolati.

“Ci sono buone ragioni per un finanziamento di almeno 35 miliardi di dollari. La buona notizia è che i governi del G20 li hanno già identificati come importanti per affrontare il deficit di finanziamento di 22 miliardi di dollari osservato dal COVID-19 Access Accelerator (ACT). Il Fondo monetario internazionale ha affermato che sono necessari circa 13 miliardi di dollari in sovvenzioni aggiuntive.

READ  L'ufficiale di polizia britannico ammette il rapimento e lo stupro di Sarah Everard | Notizie sui tribunali

“Il resto del piano di finanziamento totale – circa 15 miliardi di dollari – potrebbe provenire dai governi nazionali e potenzialmente essere sostenuto dalle strutture di finanziamento COVID-19 istituite dagli MDB”, ha aggiunto.

Tra le azioni proposte nella proposta c’è la concessione anticipata di COVAX – l’iniziativa globale per aiutare i paesi in via di sviluppo a ottenere vaccini – di almeno 4 miliardi di dollari. Secondo il Fondo monetario internazionale, questo finanziamento aiuterà a finalizzare gli ordini e ad attivare la capacità di vaccino inutilizzata.

Chiede inoltre di garantire flussi transfrontalieri gratuiti di materie prime e vaccini pronti e che i paesi ricchi donino immediatamente i vaccini in eccesso.

Il piano arriva solo una settimana dopo che gli esperti sanitari globali hanno emesso un cupo avvertimento nel secondo anno di Covid-19 Doveva essere “più letale” poiché l’India e altri paesi hanno registrato il peggior aumento dei casi, che ha già causato migliaia di vittime.

“Siamo sulla buona strada per il secondo anno di questa epidemia per essere molto più mortale del primo anno”, ha detto il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus.

La pandemia ha ucciso almeno 34 persone in tutto il mondo da quando il virus è apparso per la prima volta alla fine del 2019 e persino paesi come l’India, il più grande produttore di vaccini al mondo, stanno lottando per vaccinare un’ampia porzione della loro popolazione.

Come parte del suo suggerimentoIl Fondo monetario internazionale ha anche affermato che l’organismo approvato dall’OMS che determina le decisioni sugli appalti medici deve essere più inclusivo del mondo in via di sviluppo. Ciò contribuirà ad accelerare le autorizzazioni dei vaccini da Cina, Russia e India.

READ  L'attacco di un drone prende di mira una base militare statunitense in Iraq

“Il gruppo di paesi nella lista della Strict Regulatory Authority (SRA) riconosciuta dall’Organizzazione mondiale della sanità per guidare le decisioni di approvvigionamento medico globale è composto da 34 paesi occidentali ad alto reddito più il Giappone”, ha detto l’agenzia.

“Poiché la maggior parte di questi paesi non ha ancora in programma di utilizzare vaccini sviluppati dal resto del mondo (ad esempio, vaccini cinesi, indiani o russi), SRA è stata relativamente lenta nella valutazione dei vaccini non occidentali. Questo potrebbe essere inavvertitamente, “aggiunge il comunicato. Adozione non occidentale di questi vaccini da parte dei paesi del mondo.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Dave Filoni è il Direttore Creativo di Lucasfilm
Next Post Charlie Bit è diventato My Finger NFT e verrà rimosso da YouTube