Uno studio dice che le api “urlano” quando vengono uccise dai calabroni assassini

Secondo una nuova ricerca della Royal Society Open Science, le api si “urlano” l’una all’altra nei momenti prima di essere massacrate da Murder Hornets.

Il suono viene prodotto quando le api fanno vibrare le ali e rilasciano uno speciale feromone dall’addome.

La ricerca della Royal Society ha descritto il rumore precedentemente sconosciuto come un “appello di massa per la difesa collettiva” e ha affermato che assomigliava “alle grida di allarme, alle urla di paura e ai richiami in preda al panico di primati, uccelli e suricati”.

Gli scienziati hanno precedentemente catturato grandi gruppi di calabroni assassini nello stato di Washington.
Getty Images / istockphoto
I calabroni assassini sono di dimensioni enormi rispetto alle minuscole api.
I calabroni assassini sono di dimensioni enormi rispetto alle minuscole api.
Getty Images / istockphoto

“È fastidioso sentire!” Co-autrice dello studio Heather Mattilla Gizmodo ha detto. “È caratterizzato da rapide raffiche di suoni acuti che cambiano inaspettatamente in frequenza: è molto duro e rumoroso”.

Il calabrone dell’omicidio, ufficialmente noto come calabrone gigante asiatico, può crescere fino a due pollici ed è pesantemente corazzato. Sono particolarmente affezionati al consumo di api naturali, al saccheggio dei nidi e al nutrimento dei vinti per i loro piccoli. Alcune dozzine di vespe possono distruggere un nido di migliaia di api in poche ore durante un periodo che gli scienziati chiamano “fase di macellazione”.

Il calabrone gigante asiatico rispetto all'ape.
I calabroni assassini sono noti per invadere i nidi e nutrire i loro piccoli con api morte.
Getty Images / istockphoto
Il calabrone assassina attacca un alveare pieno di api.
I calabroni assassini sono in grado di cancellare i nidi degli alveari in poche ore.
Getty Images / istockphoto

Le vespe hanno acquisito una maggiore consapevolezza pubblica negli Stati Uniti dopo diverse colonie Apparso nello stato di Washington.

READ  Questa dieta può ridurre il rischio di declino cognitivo, anche se hai già sintomi
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Pokemon Go Confetti sta cadendo dal cielo fino al 14 novembre 2021, i giocatori vogliono spegnerlo
Next Post Sylvester Stallone spera di “aggiustare” Rocky IV tagliando fuori il regista