Uno scorpione delle dimensioni di un cane terrorizzava i fondali marini circa 400 milioni di anni fa

Figure che illustrano i fossili che sono stati trovati e un disegno di come appariva questo mostro scorpione.

Istituto di geologia e paleontologia di Nanchino / Accademia cinese delle scienze

Immagina un piccolo scorpione mostruoso con le sue caratteristiche tenaglie uncinate e il suo temibile pungiglione attorcigliato. Ora, ingrandisci l’immagine finché l’insetto velenoso non supera i 3 piedi (circa un metro) di lunghezza. Gli scienziati hanno trovato i resti fossili di una tale creatura più di 400 milioni di anni fa sul fondo del mare in Cina.

La bestia gigante chiamata Terropterus xiushanensis, fa parte della famiglia Mixopteridae, una classe di grandi creature simili a scorpioni Presenta appendici spinose decorate con punte e code aghiformi che ricordano un coltello seghettato.

Gli autori dello studio hanno scritto in un documento di ricerca su quale sarebbe la scoperta Pubblicato nel numero di novembre di Science Bulletin.

“La nostra conoscenza di questi animali esotici è limitata a sole quattro specie di due generi descritti 80 anni fa”, ha affermato il gruppo internazionale di ricercatori dello studio. I parenti dell’insetto minacciato si trovano in tutta la Scozia, New York, Norvegia ed Estonia.

Ma questa versione gigante del ragno succhiasangue, afferma il documento, è la prima del suo genere ad essere scoperta vicino alla regione meridionale della Cina ed è il membro più antico conosciuto del temibile clan Mixopteridae. Nell’antichità, durante il primo periodo Siluriano tra 443,8 milioni di anni fa e 419,2 milioni di anni fa, La zona era conosciuta come Gondwana.

I nuovi fossili potrebbero migliorare la nostra comprensione della diversità e dell’influenza di questi abitanti del mare.

“Porta zampe spinose così grandi e forse un telencefalo velenoso per catturare e colpire la preda”, hanno scritto i ricercatori, “Terropterus probabilmente ha svolto un ruolo importante per i principali predatori nell’ecosistema marino durante il primo periodo Siluriano quando non c’erano grandi concorrenti dei vertebrati in Cina meridionale.

Poiché i fossili hanno rivelato diversi modelli di spine e punte sulla creatura, i ricercatori sospettano anche che lo scorpione insolitamente grande avesse alcune strategie diverse per cercare cibo per la cena. Ma alla fine, quando sono emersi gli squali e altri predatori più moderni, questi husky scorpioni non hanno più governato il Mar Cinese e sono stati presumibilmente costretti a scomparire. uff.

READ  Aggiornamenti live Covid-19: Brasile e India sono ora le regioni più colpite, con nuovi casi e decessi registrati
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Taccuino del giovedì di Misano – Sportscar365
Next Post House of Gucci: i fan reagiscono con entusiasmo dopo l’uscita di un nuovo trailer