UniCredit si conferma leader di mercato nei microbond: 100 piccole e medie imprese italiane sono ora garantite da 690 milioni di euro (+51% in un anno)

  • Le recenti operazioni hanno portato a 100 il numero delle piccole e medie imprese supportate nei loro piani di sviluppo e di investimento.
  • La sostenibilità sta diventando sempre più importante, comparendo nel 30% delle transazioni nel 2021
  • Food and Beverage, Communications e Information Technology sono i settori più rappresentati; Anche le aziende del Sud Italia mostrano livelli di attività significativi

Insieme a 31 numeri dall’inizio del 2021UniCredit ha confermato che la sua posizione di leader nei mercati dei capitali si estende anche al segmento delle PMI tramite i minibond. [1].

Dopo aver stretto un accordo per l’azienda piemontese dott. Galina Srl, la banca ha colpito un totale 100 minibond regolatore Per supportare le PMI italiane – a 67% di aumento in un anno.

in un il suono Dove bypassare UniCredit 690 milioni di euro Insieme a 51% di crescita Quest’anno dimostra come le aziende si rivolgono sempre più a questo strumento del mercato dei capitali come mezzo per finanziare piani di sviluppo e investimenti.

Nello specifico, le risorse finora mobilitate per sostenere l’economia reale in Italia sono il risultato di:

  • 66 emissioni sottoscritte in tutto o in parte dalla banca, per un volume complessivo di oltre 439 milioni, distribuite sul territorio nazionale e in diversi settori

  • 27 emissioni di basket bond diversificati per un valore complessivo di oltre 129 milioni di euro

  • 7 small bond da 121 milioni di euro distribuiti tra investitori istituzionali.

Anche i modelli di business sostenibili sono una caratteristica crescente nell’uso di questo strumento di finanziamento alternativo, nella misura in cui Quasi il 30% delle uscite nel 2021 Eseguita da UniCredit per conto delle società fondatrici Obiettivi ESG.

Quando si tratta delle regioni in cui operano le società esportatrici, due settori economici Spiccano per numero e volume di transazioni: Food & Beverage, che ha beneficiato della prima tranche del Supply Chain Basket Bond con CDP, dedicato al settore del vino, e delle telecomunicazioni e dell’informatica. Poi c’è stata l’industria chimica e farmaceutica. Tuttavia, tutti i settori manifatturiero e dei servizi erano ben rappresentati, a conferma della portata del dispositivo.

Il Diffusione geografica dei due esportatori riflette la maggiore concentrazione dell’attività economica nelle regioni del nord Italia. Nonostante ciò, la regione meridionale della banca ha registrato i numeri più alti, anche grazie alle 21 aziende pugliesi che hanno finora partecipato al Puglia Basket Pond.

Siamo particolarmente lieti di aver raggiunto questo traguardo di supportare 100 aziende”, Lei disse Niccolò Ubertali, Presidente di UniCredit Italiae “Ma noi vogliamo andare oltre. Lo strumento dei minibond ci consente di mobilitare risorse importanti a sostegno delle PMI italiane per sostenere i loro progetti di crescita. In questa fase della ripresa, questo finanziamento è più importante che mai e integra le nostre attività tradizionali a sostegno dell’economia reale.UniCredit ha confermato la sua posizione di prima banca italiana per le piccole e medie imprese che desiderano accedere ai mercati dei capitali, incoraggiandole a diversificare le proprie fonti di finanziamento e consentire una maggiore maturità finanziaria del sistema imprenditoriale italiano verso modalità alternative di finanziamento degli investimenti”.

Il processo di emissione dei microbond è una palestra per i mercati dei capitali: aiuta le aziende clienti della banca a familiarizzare con le dinamiche e i sistemi dei mercati dei capitali, come l’approvazione dei bilanci, determinando il periodo di 3- 5 anni di business plan, nel rispetto dei requisiti patrimoniali minimi e nell’aggiornamento dei documenti aziendali per l’idoneità all’emissione di obbligazioni.

Le obbligazioni paniere hanno giocato un ruolo importante nel raggiungere le 100 emissioni. Queste operazioni prevedono portafogli di minibond e contribuiscono a suscitare l’interesse degli investitori istituzionali di importo inferiore e per le PMI: dei 27 minibond emessi in basket bond in cui UniCredit ha agito in qualità di regolatore, 21 sono stati associati al Puglia Basket Bond, assistito da Regione PugliaE 6 al paniere delle obbligazioni di filiera, iniziativa sostenuta da CDP Sviluppare le principali filiere dell’economia italiana.

Per l’azienda piemontese dott. Galina Riyal sauditi, Che produce lastre e sistemi in policarbonato per il settore edile, profili tecnici per l’industria e il settore automobilistico. Le sue esportazioni rappresentano il 70% del fatturato. La società ha emesso un prestito obbligazionario sostenibile di 14 milioni di euro a 7 anni, interamente garantito da UniCredit, per finanziare la trasformazione di un parco industriale attualmente dismesso nella sua nuova sede. Questa emissione obbligazionaria è legata alla sostenibilità, una struttura che lega il tasso di interesse al raggiungimento di obiettivi specifici legati alla riduzione dei consumi energetici e al miglioramento dell’accesso ai servizi di welfare aziendale.

READ  La crisi economica in Afghanistan si aggrava con la fine del ponte aereo
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post La NASA riferisce che più palle di fuoco stanno cadendo nel cielo sopra gli Stati Uniti
Next Post Shakira dice che due cinghiali l’hanno attaccata nel parco di Barcellona | Shakira