Un uomo spagnolo è stato accusato di aver infettato 22 persone con COVID-19

Madrid (AFP) – Uno spagnolo che mostrava i sintomi del COVID-19 e tossiva al lavoro i colleghi li ha accusati: “Vi darò tutto il Coronavirus”, di aver provocato intenzionalmente un’infezione dopo aver contagiato 22 persone.

La polizia spagnola ha detto che le loro indagini sono iniziate dopo un’epidemia di COVID-19 presso l’azienda in cui il 40enne lavorava sull’isola mediterranea di Maiorca.

In una dichiarazione, la polizia ha detto che giorni prima dello scoppio della malattia, l’uomo aveva sviluppato i sintomi del Covid-19, ma ha rifiutato i suggerimenti dei suoi colleghi di tornare a casa e autoisolarsi.

Dopo il lavoro, e non mostrando alcun miglioramento, è andato a fare un test PCR prima di visitare la palestra e tornare al lavoro il giorno successivo. Sebbene i suoi superiori gli abbiano detto di tornare a casa dopo che avrebbe mostrato la sua temperatura di 40 gradi Celsius, l’uomo ha rifiutato.

Stava camminando per il suo posto di lavoro, abbassando la maschera e tossendo sulle persone, dicendo “Vi contagierò tutti con il Coronavirus”, secondo la polizia.

Alla fine della giornata, il test PCR è risultato positivo. Quindi i suoi colleghi sono stati testati e cinque di loro hanno ottenuto risultati positivi. La polizia ha detto che, a loro volta, i parenti feriti, tra cui tre bambini. Nella palestra che l’uomo ha visitato, tre persone sono risultate positive e anche i membri della famiglia sono stati infettati.

La polizia ha detto che nessuna delle persone ferite aveva bisogno di essere ricoverata in ospedale.

L’uomo, che non è stato identificato dalla polizia, è stato accusato da un giudice, l’agenzia di stampa spagnola Europa Press, che è stato rilasciato sabato sera in attesa del processo.

READ  I primi risultati sembrano buoni per un vaccino antinfluenzale "universale" che potrebbe fermare la prossima pandemia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *