Un ragazzo su un ventilatore combatte per la sua vita mentre il coronavirus colpisce i bambini degli Stati Uniti

Ns. LEOUIS, 6 ottobre (Reuters) – Quando il suo bambino di due anni ha iniziato a sentirsi male all’inizio della scorsa settimana, Tiffany Jackson non pensava che potesse essere COVID-19.

Nessun altro in famiglia era malato. Adrian James aveva un po’ di tosse. Gli ha dato lo sciroppo per la tosse e ha messo un umidificatore nella sua stanza.

Ma venerdì sudava e respirava a fatica. Jackson lo portò al pronto soccorso nella sua piccola città di Mount Vernon, nell’Illinois. Medici e infermieri hanno effettuato radiografie al torace e scansioni per il COVID, quindi hanno trasportato il bambino in aereo al Cardinal Glennon Children’s Hospital di St. Louis, a circa 80 miglia (129 km) di distanza.

Jackson la seguì in macchina e la trovò al volante. Di solito tagliano un’unità di 90 minuti in circa un’ora.

“Non sapevo se avrebbe funzionato o no”, ha detto Jackson. “Ero molto emotivo e molto turbato.”

Suo figlio è uno degli oltre 840.000 bambini di età inferiore ai quattro anni che hanno contratto il COVID-19 negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia, secondo Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CENTRO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLE MALATTIE). I ricoveri come Adrian sono ancora rari: meno dell’1% dei bambini con casi segnalati di COVID-19 sono ricoverati e i bambini rappresentano il 2,5% di tutti i ricoveri legati a COVID-19, secondo il Accademia americana di pediatria.

mentre a livello nazionale Casi COVID e ricoveri Parti degli Stati Uniti caddero devastate dalla variante altamente contagiosa del Delta, che Adrian aveva contratto.

Nella tarda serata di martedì, è stato intubato e sottoposto a sedazione pesante, avvolto nella sua coperta per bambini con il suo animale di peluche preferito Paw Patrol in mano.

READ  Chi dice che non importa se il vaccino contro il Covid interrompe temporaneamente i cicli mestruali? | Arwa Mahdawi

Negli ultimi due giorni, i suoi polmoni sono stati in grado di svolgere più attività di respirazione e probabilmente verrà presto rimosso dal ventilatore.

La scorsa settimana, gli Stati Uniti hanno superato il traguardo di 700.000 decessi per coronavirus dall’inizio della pandemia, tra cui 520 bambini. I regolatori sanitari statunitensi si incontreranno alla fine di questo mese per prendere in considerazione l’approvazione di Pfizer/BioNTech (PFE.N), un vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni, da seguire entro la fine dell’anno o all’inizio del prossimo anno con una decisione per i minori di cinque anni.

trasmissione del virus È ancora alto in tutti gli stati tranne California e Connecticut, come mostrano i dati del CDC.

“Era seria”

Adrian, che compirà 3 anni il mese prossimo, ha sviluppato una polmonite al polmone sinistro. Jackson ha detto che stava respirando rapidamente, cercando di inghiottire aria 76 volte al minuto, il doppio della normale frequenza respiratoria di 40.

All’ospedale, medici e infermieri che indossavano maschere, schermi facciali e camici lo hanno sedato e lo hanno inserito in un tubo di respirazione collegato a un ventilatore nell’unità di terapia intensiva.

Jackson stava dormendo su un divano nella sua stanza in terapia intensiva. Non sa come suo figlio abbia contratto il COVID. Ha contratto il COVID la scorsa estate. Dice di non essere stata vaccinata contro il COVID a causa di una rara malattia autoimmune chiamata sindrome di Guillain-Barre che ha sviluppato a seguito di un vaccino antinfluenzale quando aveva 16 anni.

Ha detto che il padre di Adrian, che vive con il figlio più piccolo in Illinois, ha ricevuto una dose del vaccino COVID ma non la seconda. Forse, indovinate, qualcuno al lavoro glielo ha trasmesso, anche se tutti nella fabbrica in cui lavorano dovrebbero indossare maschere e praticare il distanziamento fisico.

READ  Ecco tutte le prove di cui Biden ha bisogno per concludere che il COVID-19 è trapelato dal laboratorio

Jackson, 21 anni, è molto grata per le cure che ha ricevuto il suo bambino. Stava iniziando a pensare che gli avrebbe salvato la vita.

Spera che la storia di Adrian aiuti le persone a capire cosa può significare trasmettere il virus ai bambini piccoli e alle persone con un sistema immunitario indebolito.

“Voglio solo che le persone si rendano conto che è pericoloso”, ha detto.

Segnalazioni aggiuntive di Sharon Bernstein a Sacramento, California e Callaghan O’Hare a St. Louis; Montaggio di Donna Bryson, Robert Percell e Lisa Schumaker

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Tammy Abraham: l’attaccante inglese ha avuto successo con Jose Mourinho a Roma dopo l’uscita dal Chelsea | notizie di calcio
Next Post La collezione fotografica nera di Adam rivela la tuta e l’elmo di Hawkman