Un morto e diversi feriti in due esplosioni a Gerusalemme | Notizia

storia dello sviluppo,

Le esplosioni separate sono seguite all’uccisione di un palestinese di 16 anni nella Cisgiordania occupata da parte delle forze israeliane, secondo i funzionari palestinesi.

Almeno una persona è stata uccisa e altre 12 sono rimaste ferite in due distinte esplosioni che hanno scosso la città di Gerusalemme, secondo i funzionari israeliani.

La polizia israeliana ha affermato che gli eventi accaduti mercoledì mattina sono sospettati di essere un attacco palestinese.

Gli attentati sono avvenuti poche ore dopo che un ragazzo palestinese di 16 anni è stato ucciso dalle forze israeliane nella città occupata di Nablus, in Cisgiordania, secondo funzionari palestinesi.

La prima esplosione è avvenuta intorno alle 7:00 (4:00 GMT) vicino a una stazione degli autobus israeliana lungo un’autostrada all’ingresso occidentale di Gerusalemme, che di solito è piena di pendolari.

Sette persone sono rimaste ferite nella prima esplosione, secondo i medici, e almeno due sono in gravi condizioni.

La seconda esplosione, che i funzionari hanno descritto come “controllata”, è avvenuta meno di mezz’ora dopo all’incrocio di Ramot, a nord di Gerusalemme. I funzionari hanno detto che circa tre persone sono state leggermente ferite da schegge.

In un rapporto di Ramot, Alan Fisher di Al Jazeera ha affermato che la polizia ritiene che il primo incidente sia stato causato da “esplosivi stipati all’interno di una bicicletta lasciata alla fermata dell’autobus”.

Si ritiene che entrambe le esplosioni siano state fatte esplodere a distanza.

Le autorità israeliane hanno chiuso le strade principali e istituito posti di blocco nella parte orientale e occidentale di Gerusalemme mentre conducevano un’indagine sulle due esplosioni e cercavano uno o più sospetti.

READ  'Estremamente rifiutato': ministro della difesa talebano infastidito dai combattenti che si fanno selfie negli uffici governativi | notizie dal mondo

Sulla base della decisione del ministro della Difesa, l’esercito israeliano ha annunciato la chiusura di due importanti posti di blocco nell’area di Jenin: i posti di blocco di Al-Jalama e Salem.

Il commissario della polizia israeliana ha detto che l’attacco a Gerusalemme “non si vedeva da anni” e che le autorità stavano cercando gli aggressori. Ha aggiunto che la polizia stava cercando altri possibili esplosivi in ​​città.

I filmati delle telecamere a circuito chiuso della prima esplosione sono stati pubblicati sui social media.

[Translation: The moment of the first explosion on the way out of the city of Jerusalem]

Yosef Haim Gabbay, un paramedico che si trovava sul posto quando è avvenuta l’esplosione, ha detto a Army Radio che “ci sono danni ovunque qui” e che alcuni dei feriti sanguinavano copiosamente.

Sebbene la causa non sia stata determinata, l’incidente è avvenuto mentre le tensioni sul campo hanno continuato a salire dallo scorso anno. I raid dell’esercito israeliano e le uccisioni di palestinesi nelle città e nei villaggi della Cisgiordania occupata sono aumentati durante l’ultimo periodo parallelamente all’escalation degli attacchi armati palestinesi, nonché all’aumento degli attacchi dei coloni contro i palestinesi.

Israele ha ucciso almeno 200 palestinesi, tra cui più di 50 bambini, nei territori occupati di Gerusalemme Est, in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza assediata – l’anno più mortale per i palestinesi dal 2006.

Almeno 25 persone sono state uccise dalla parte israeliana.

Poco dopo la mezzanotte di mercoledì, i funzionari sanitari palestinesi hanno confermato la morte del sedicenne Ahmed Amjad Shehadeh a Nablus, con una ferita da arma da fuoco al cuore.

Le forze israeliane hanno fatto irruzione nella città di Nablus, nel nord della Cisgiordania occupata, per garantire l’ingresso dei coloni israeliani nel delicato sito della tomba di Giuseppe, che dista circa un chilometro dal centro di Nablus.

READ  Imran Khan spiega: "L'India non fraintende, siamo al fianco del nostro esercito"

Il ministero della Salute ha affermato che almeno altri cinque palestinesi sono rimasti feriti dopo essere stati colpiti da proiettili veri e granate stordenti, tra cui uno in gravi condizioni con un proiettile nello stomaco.

La Mezzaluna Rossa palestinese ha affermato di essersi occupata di altre 22 ferite da proiettili di gomma e dozzine da inalazione di gas lacrimogeni. Ha aggiunto: “L’ambulanza della Mezzaluna Rossa è stata presa di mira con munizioni vere dalle forze di occupazione”.

Itamar Ben Gvir, il parlamentare di estrema destra che ha chiesto la pena di morte per i palestinesi che effettuano gli attacchi e che è destinato a diventare il ministro della sicurezza interna responsabile della polizia nel nuovo governo del paese, ha affermato che gli attentati di Gerusalemme significano che imporrà misure più forti.

Ben Gvir ha detto: “Dobbiamo rinnovare gli omicidi mirati e fargliene pagare il prezzo”, riferendosi all’aumento degli omicidi mirati da parte dell’esercito israeliano contro i militanti palestinesi nella Cisgiordania occupata.

Hamas, che governa la Striscia di Gaza assediata da Israele, ha elogiato l’attacco come un’operazione eroica, ma si è fermato prima di rivendicarne la responsabilità.

“L’occupazione sta mietendo il prezzo dei suoi crimini e dell’aggressione contro il nostro popolo”.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post L’italiana A2A riduce i propri investimenti a 16 miliardi di euro entro il 2030 per ridurre le emissioni di carbonio
Next Post Lupi tra i club interessati a Carlos Alcaraz?