Un altro pasticcio in Serie A: l’incertezza sulla sottrazione di punti della Juventus solleva interrogativi sull’integrità del campionato

I bianconeri hanno vinto una piccola battaglia nella loro guerra contro le accuse di scorrettezza finanziaria, ma la lotta potrebbe continuare nella prossima stagione.

Proprio come tutti noi, Jose Mourinho sapeva cosa sarebbe successo.

Una settimana prima che la Juventus facesse ricorso contro una detrazione di 15 punti su calcio di rigore, all’allenatore portoghese è stato chiesto della posizione di forza della Roma in Serie A.

“Siamo terzi in classifica?” Mourinho ha chiesto su DAZN. “Siamo sicuri che la Juventus non abbia 59 punti? Siamo in Italia…”

Non sorprende quindi che giovedì pomeriggio, almeno per il momento, il calcio di rigore della Juventus sia stato annullato e il programma sia cambiato radicalmente.

La Juventus è balzata dall’ottavo al terzo posto, e ha spinto la Roma guidata da Mourinho al quarto e ultimo posto in Champions League, con il Milan che è sceso al quinto e l’Inter al sesto.

Dopo aver guidato la Vecchia Signora allo Sporting Lisbona e alla semifinale di Europa League in tarda serata, il tecnico Massimiliano Allegri l’ha definita una “giornata bellissima” – ed è stata sicuramente positiva dal punto di vista della Juve.

Tuttavia, il compagno di squadra di Mourinho alla Roma, il direttore sportivo Thiago Bento, è rimasto meno impressionato Accettati in Sky Sport Italia: “Devo ridere, quindi non piango…”

READ  Ashley Young: l'ultimo club dell'Aston Villa ad essere legato a un free agent per l'Inter | notizie di calcio

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *