Trasformazioni politiche in Portogallo – Rapporti GIS

Dopo una crisi politica in parlamento, le elezioni anticipate portoghesi hanno portato a una maggioranza inaspettata per il Partito socialista.

Durante le elezioni del gennaio 2022, il Partito socialista del primo ministro portoghese Antonio Costa ha vinto 119 seggi su 230, più di quanto previsto dai sondaggi d’opinione. © Getty Images
×

Qualcosa di piccolo

  • Il Partito socialista ora può governare senza fare affidamento sugli alleati
  • Gli elettori portoghesi cambiano alleanza
  • L’estrema sinistra è completamente crollata

Le attesissime elezioni generali in Portogallo si sono svolte il 30 gennaio dopo una crisi di bilancio del governo socialista del primo ministro Antonio Costa. Con la sinistra e la destra favorevoli al rigetto del bilancio, il presidente Marcelo Rebelo de Sousa ha sciolto il Parlamento e ha indetto le elezioni. Alla vigilia del voto, la maggior parte dei sondaggi d’opinione mostrava i socialisti (PS) ei socialdemocratici (PSD) testa a testa, circa il 34 o 35 per cento ciascuno. Tuttavia, i risultati sono stati sorprendentemente diversi.

Il Partito socialista ha ricevuto il 41,5 per cento dei voti e 119 deputati sono stati eletti su 230 seggi. Il PSD di Rui Rio ha ottenuto il 27,8% dei voti e 73 seggi. Il calendario Basta mettere in discussione la credibilità degli istituti elettorali portoghesi, tanto più che le aspettative per le altre recenti elezioni comunali di Lisbona sono state completamente deluse.

Ideologicamente, non c’erano differenze significative tra le due piattaforme di partito. Il signor Rio è stato visto, anche all’interno del suo stesso partito, come un uomo di centrosinistra. A differenza della maggior parte dei parlamentari dell’SPD, sostiene l’aborto legale e l’eutanasia, che potrebbero essergli costati il ​​sostegno dei conservatori alle elezioni.

Altri vincitori e vinti

Anche i due partiti di estrema sinistra, il Partito Comunista (PCP) e il Blocco di Sinistra (BE), hanno subito una grave sconfitta. Si ritiene che gran parte del loro elettorato abbia votato PS. Prevedendo un pareggio tra il Partito socialista e il Partito socialista, i sondaggi d’opinione probabilmente hanno spinto gli elettori di sinistra a votare per il Partito socialista per evitare quella che vedevano come una “vittoria di destra”. È probabile che lo stesso accada sul lato destro dello spettro politico, ma su scala molto più piccola.

Per l’estrema sinistra, le elezioni sono state una grave sconfitta.

Un altro vincitore delle elezioni è stato il Chega, un partito nazionalista che i critici hanno talvolta descritto come un populista di estrema destra. Il suo leader, Andre Ventura, è un ex attivista del PSD che è partito per fondare Shiga nell’aprile 2019 e ha stabilito legami politici a livello europeo con Fratelli d’Italia in Italia, Assemblea nazionale francese e Fox in Spagna. Appena sei mesi dopo, Ventura fu eletto unico deputato di Chiga al parlamento portoghese.

READ  Interruzione della catena di approvvigionamento e variabile Omicron per rallentare la ripresa del Regno Unito; Calo degli ordini di fabbrica tedeschi - Business Live | un lavoro

La sua piattaforma per le elezioni del gennaio 2022, “Dio, Paese, Famiglia e Lavoro”, è stata attaccata dalle élite di sinistra e liberali per aver portato i portoghesi nella nuova destra populista. Ma Chega ha fatto bene, ricevendo il 7,15 per cento dei voti e 12 deputati.

Anche l’Iniziativa Liberale (IL), un nuovo partito pro-mercato e antisocialista, ha ottenuto buoni risultati alle elezioni, con il 5 per cento dei voti e otto deputati. Sono socialmente liberali: pro-choice, pro-eutanasia, pro-matrimonio gay e adozione. I loro elettori sono prevalentemente di classe media e medio-alta nei principali centri urbani come Lisbona e Porto, in contrasto con il collegio elettorale di Chega, che è distribuito in modo più uniforme in tutto il paese.

Il CDS ha avuto un grande successo: con l’1,61 per cento dei voti, non hanno potuto eleggere un solo deputato, nemmeno il giovane leader del partito Francisco Rodríguez dos Santos. Dietro la sconfitta del partito trincerato potrebbero esserci disaccordi interni.

André Ventura (politico portoghese)
L’ex socialdemocratico Andre Ventura ha fondato il partito conservatore nazionalista Chiga nel 2019. Il partito ha ricevuto il 7,5% dei voti alle elezioni del 2022. © Getty Images

paese a sinistra

Il Portogallo è uno dei paesi più di sinistra dell’Unione Europea. Dopo il colpo di stato militare dell’aprile 1974, le principali corporazioni del paese furono decolonizzate e nazionalizzate in un clima di radicalismo di estrema sinistra. Da allora, lo spettro politico portoghese è stato dominato dalla sinistra, ad eccezione di brevi periodi di governo del centrodestra.

Il Portogallo gode degli stessi confini in Europa dal XIII secolo e non deve affrontare problemi di identità nazionale né scismi religiosi o etnici. Dal momento che non ha subito una migrazione culturale esotica come la Francia o un separatista regionale come la Spagna, il Portogallo non è stato influenzato dalle questioni che hanno portato allo scoppio di un nuovo nazionalismo di destra nei paesi europei.

In Europa oggi sono emersi due distinti rami ideologici della destra. Uno è il nazionalista conservatore, come il polacco Law and Justice o l’ungherese Fidesz. L’altro è l’identità più nazionalista e il populismo, come il raduno nazionale francese o l’italiano Fratelli d’Italia.

Gli ambienti economici ora sperano che, non avendo più bisogno dell’approvazione della sinistra, Antonio Costa si concentri su una politica economica realistica per invertire l’attuale crisi economica.

La popolarità di questi partiti è una reazione a molti fattori, tra cui la spinta dell’UE per una maggiore centralizzazione, l’immigrazione incontrollata, la corruzione diffusa e l’agenda della sinistra di correttezza politica radicale. Ma in Portogallo, il panorama culturale e politico è stato a lungo dominato dalla sinistra. Nonostante la lunga lista di scandali che coinvolgono importanti membri del Partito Socialista e del Partito Socialista, i due partiti guidano il Portogallo dal 1976.

READ  Uno studio rileva che le società di consegna a domicilio hanno bisogno di fino a 8.000 servizi giornalieri per essere redditizie

Chega, una nuova forza di destra

Come altrove in Europa, i tradizionali partiti di destra portoghesi non sono riusciti ad affrontare l’immigrazione incontrollata, la deindustrializzazione e il monopolio della sinistra sugli affari culturali. Il Chega Party ha guadagnato popolarità perché ha affrontato questi problemi.

All’inizio, Ventura ha concentrato il suo intervento sulla critica a quelle che ha descritto come “minoranze illustri”, come i Rom, (qui chiamati Seiano), nonché in questioni di ordine pubblico come la castrazione chimica degli autori di reati sessuali. È stato eletto deputato con 70.000 voti nell’ottobre 2019. Nel gennaio 2021 ha ricevuto quasi mezzo milione di voti (12%) alle elezioni presidenziali. Solo i risultati del mese scorso confermano che il partito e il suo leader sono in ascesa.

L’ascesa di Shiga è stata severamente criticata sia dalla sinistra che dai media liberali. Il nuovo partito fu accusato di fascismo e razzismo e l’ideologia del suo leader fu paragonata a quella dell’autocrate Antonio de Oliveira Salazar.

L’ultima piattaforma politica del partito si concentra sull’identità nazionale, sui valori della famiglia e sull’economia di mercato, nonché sulla legge e l’ordine.

×

scenari

Come di consueto nella politica portoghese, il “Centrao” (Grand Center) – lo spazio politico che va dai socialisti a sinistra al PSD a destra – continua ad essere dominante, con il 70 per cento dei voti. La sinistra radicale ei comunisti subirono una grave battuta d’arresto e la destra fu divisa tra Shiga e Illinois.

Costa è un socialista moderato che nel 2015 ha approvato un’agenda di sinistra del suo Congresso del popolo e degli alleati del Partito comunista pakistano per rimanere al potere. A maggioranza assoluta, non ne aveva più bisogno. Il suo governo ha incluso vari punti di vista, che vanno dal ministro dell’Economia moderato e pro-mercato Cesa Vieira al ministro delle Infrastrutture più di sinistra Pedro Nuno Santos.

READ  Bambini stranieri costretti a crescere "nell'armadio" chiedendo scuse

Il primo ministro Costa ha sempre voluto apparire come un compromesso, rifuggendo dalla retorica di sinistra e “antifascista”. Il suo governo ha avuto relativamente successo nel controllare l’epidemia. Ma rispetto ad altri paesi dell’UE, il paese sta perdendo il suo potere economico. Gli ambienti economici ora sperano che, non avendo più bisogno dell’approvazione della sinistra, Antonio Costa si concentri su una politica economica realistica per invertire l’attuale crisi economica.

La crisi della frustrazione degli elettori CDS-PP e PSD per la volatilità ideologica della leadership del partito potrebbe indurre più elettori a rivolgersi a Chega e IL.

Il PSD deve affrontare un dilemma: potrebbe prendere una svolta a destra, cercando di riconquistare gli elettori dell’Illinois e di Shiga, ma ciò potrebbe anche significare perdere gli elettori di centro. Se persiste nella sua ambiguità ideologica, perderà gradualmente elettori a favore dei due nuovi partiti di destra. Ma dopo aver perso le elezioni, affronterà il PSD per quattro anni all’opposizione. Questa volta potrebbe consentire a nuovi ambiziosi candidati di ottenere posizioni di leadership e rinnovare il partito.

Per l’estrema sinistra, le elezioni sono state una grave sconfitta. PCP e BE insieme hanno meno deputati (11) del solo Chega. Il PAN, il partito degli ambientalisti e dei difensori dei diritti degli animali, è stato ridotto a un deputato.

Dopo il disastro elettorale, BE cercherà di sfruttare la sua influenza nei media e nel mondo accademico per denunciare i pericoli di Chiga “estremista” e “razzista” – anche se, tra i parlamentari non caucasici, uno di loro, Gabriel Metha Ribeiro, è La vicepresidente di Chiga.

Senza una rappresentanza significativa in Parlamento, è probabile che il PCP approfitti della sua influenza residua nei sindacati, ad esempio nei trasporti, per dissuadere il governo del Partito socialista dall’attuare alcune riforme.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il piano segreto per i ragazzi della signora Brown di Brendan O’Carroll
Next Post Il Nikkei è sceso al minimo di 15 mesi quando la Russia ha invaso l’Ucraina