Torniamo al punto di partenza: come si è conclusa la ricerca dello stile della Juventus con il ritorno di Allegri | notizie di calcio

Roma: dopo due anni di ricerca dello stile giusto per il loro successo, la Juventus è tornata dove era iniziata.
Massimiliano Allegri è stato riconfermato per un secondo mandato a Torino venerdì dopo aver preso una vacanza di due anni dalla sua partenza nel 2019.
Le cinque stagioni che la nazionale italiana ha trascorso dal 2014 al 2019 hanno ottenuto cinque scudetti, quattro titoli di Coppa Italia e sono arrivate due volte al secondo posto in Champions League.
Ma la Juventus ha deciso dopo aver vinto il titolo di Serie A 2018-2019 che era tempo di passare da un calcio Allegri efficace ma poco attraente a uno stile più progressista.

Nessuno si aspettava cosa sarebbe successo dopo.
La nomina di Maurizio Sarri a succedere ad Allegri ha provocato reazioni contrastanti.
La squadra del Napoli che lo ha allenato dal 2015-2018 ha giocato un grande calcio e ha spinto la Juventus al titolo nella stagione 2017-18, arrivando seconda con 91 punti.
Ma non era una figura popolare tra molti tifosi bianconeri dopo aver passato anni ad alimentare la rivalità tra Napoli e Juventus, compreso il lampo di un dito tra i tifosi bianconeri durante il suo soggiorno nella città del sud Italia.
Ha portato il club al nono titolo consecutivo di campionato, ma questa era considerata l’aspettativa minima, e la sua squadra era un campione modesto; I primi vincitori della Serie A italiana in 16 anni non hanno segnato più gol o subito il minor numero di gol nella divisione.
Sarri ha lottato per rivoluzionare il pragmatico Allegri in una forza che scorre liberamente – compito non facile – e quando la sua squadra ha subito una sconfitta di 16 turni di Champions League contro l’Olympique Lyonnais, non c’era più.
Nessuno ha visto la nomina di Andrea Pirlo in arrivo. Non aveva alcuna precedente esperienza di formazione e non aveva nemmeno raggiunto tutte le sue qualifiche quando ha ottenuto il lavoro.
Incredibile gioco d’azzardo
È stata una scommessa sorprendente per un club che si era guadagnato una reputazione di abilità organizzativa, ma il presidente del calcio Fabio Barracci ha definito Pirlo “destinato alla grandezza”.
Meno di un anno dopo, entrambi lasciarono il club, con Paratici confermato il giorno prima della partenza di Pirlo.
L’ex centrocampista di Italia e Juventus non è riuscito a stabilirsi in una formazione o in rosa per lunghi periodi durante una stagione in cui la Juventus non era in testa alla classifica e ha subito perdite improvvise contro giocatori come Benevento e Fiorentina.
Il 42enne ha avuto un discreto successo, alzando la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana.
Ma, come ha scoperto Sarri con la vittoria dello scudetto, le richieste a Torino sono altissime e dopo un’altra uscita di Champions League dalla Champions League al Porto, è improbabile che sia sufficiente raggiungere i primi quattro nell’ultima giornata di stagione per trattenerlo. il centro. Azione.
La riassegnazione di Alegre non è stata una grande sorpresa. Legato a un ritorno alla Juventus, dove ha mantenuto buoni rapporti con la società, per tutta la stagione.
La domanda su cosa sta succedendo ora è una domanda intrigante.
Il ritorno di Allegri e l’uscita di Antonio Conte dall’Inter porteranno a un immediato ritorno in vetta alla Juventus nella prossima stagione?
I suoi metodi sono cambiati due anni dopo aver lasciato il gioco? Questa volta giocherà un calcio più espansivo?
Riaffermare il dominio locale sarà in cima all’agenda e la risoluzione del contratto di Conte con il nuovo campione della Juventus potrebbe aiutare.
Ma l’obiettivo finale del club rimane la gloria della Champions League.
Questo era quello che hanno firmato con Cristiano Ronaldo nel 2018, e se il portoghese fosse rimasto per l’ultimo anno del suo contratto, la prossima stagione sarebbe l’ultima possibilità per un allenatore europeo ispirato a Ronaldo.
Questa sembra essere una possibilità remota per ora. Negli ultimi due anni dalla partenza di Allegri, la Juventus è passata da campionessa dominante a quattro giocatori.
Per ora, il successo trionfa di nuovo sullo stile.

READ  DAZN ha triplicato i canoni di abbonamento in Italia dopo l'accordo sui diritti della Serie A

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Ruba un’enorme JVC Roku TV per oltre $ 350 a Walmart in questo Memorial Day
Next Post Uno studio mostra che gli esseri umani possono ridurre la loro vita biologica di tre anni in sole otto settimane – RT World News