Theodore Diner, lo scienziato che ha scoperto il parvovirus, è morto all’età di 102 anni

Theodore O. Diener, uno scienziato di origine svizzera le cui ricerche più di mezzo secolo fa sulle patate rachitiche e rachitiche hanno portato alla scoperta del più piccolo agente conosciuto di malattia infettiva, una particella ottantuno delle dimensioni di un virus che ha soprannominato. Morì il 28 marzo nella sua casa di Beltsville, nel Maryland, all’età di 102 anni.

Suo figlio, Michael Dinner, ha confermato la sua morte ma non ha fornito alcuna causa.

Il dottor Diener emigrò negli Stati Uniti nel 1949 e trascorse tre decenni come fitopatologo per l’Agricultural Research Service, la principale agenzia di ricerca interna dell’USDA.

Il presidente Ronald Reagan gli ha conferito la National Medal of Science per la sua identificazione di un virus nel 1971, un risultato che è stato paragonato per importanza alla scoperta dei batteri alla fine del diciassettesimo secolo e dei virus poco prima dell’inizio del ventesimo secolo.

Dagli anni ’20 circa, gli agricoltori hanno conosciuto una malattia sconcertante che minaccia le patate, lasciandole rattrappite e deformi e riducendo le dimensioni del raccolto del 50% o più. Negli anni Sessanta e Settanta, Secondo un rapporto di Forbes, Fino alla metà delle piante di patate in alcune regioni della Cina e dell’Ucraina sono state infettate dalla malattia.

La condizione aveva un nome – malattia del tubero fuso della patata – ma la sua causa si è rivelata incredibilmente sfuggente.

Lavorando per anni con i colleghi dell’ARS, al dottor Diener è stato attribuito il merito di aver identificato l’agente infettivo alla proverbiale radice del problema. Utilizzando metodi di ricerca tra cui la centrifugazione, ha stabilito che la causa non era un virus, come avevano ipotizzato altri scienziati, ma piuttosto un nuovo agente patogeno molto più piccolo: un virus.

READ  50 lavoratori, 9 pazienti sono risultati positivi in ​​caso di epidemia di COVID al Pineville Hospital - WSOC TV

Il virus agisce in modo simile a quello di un virus, invadendo una cellula e inducendola a riprodurre l’RNA del virus. A differenza di un virus, un virus non ha un involucro proteico. Secondo l’ARSIl consenso di lunga data tra gli scienziati era che tali agenti patogeni “nudi” non fossero in grado di riprodursi, anche con l’aiuto di una cellula infetta.

La maggior parte degli scienziati ritiene inoltre che un agente patogeno piccolo come quello scoperto dal Dr. Diener non sia in grado di invadere un organismo vivente. Ma la ricerca del Dr. Diner dimostra che il virus, così piccolo che può essere visto a malapena anche con un microscopio elettronico, può effettivamente lanciare un attacco efficace.

Dopo aver identificato il virus, il Dr. Diner ha contribuito a sviluppare un test per rilevare le cause della malattia del fuso-tubero della patata. In seguito si scoprì che i virus causavano condizioni come il nanismo giallastro del pomodoro, la buccia di mela, la macchia solare dell’avocado e l’acrobazia della margherita. Ci sono più di 30 viroidi conosciuti nelle malattie delle piante.

Dottor Cena Medaglia Nazionale della ScienzaPremiato nel 1987, la sua scoperta è accreditata per aver stabilito “nuovi metodi di ricerca molecolare su alcune delle più gravi malattie di piante, animali e umani”.

Theodor Otto Diener nasce a Zurigo, nella Svizzera tedesca, il 28 febbraio 1921. Suo padre era un impiegato delle poste e sua madre lavorava come contabile. Anche in gioventù, il futuro scienziato era attratto dalla flora e dalla fauna.

In una delle interviste ha detto: “Da ragazzo ho sempre tenuto animali in casa: tartarughe, salamandre, rane, criceti e criceti”. “Mentre i miei genitori hanno mostrato una grande tolleranza per questo, i vicini spesso non lo erano.”

READ  La protezione dai vaccini illustra meglio i sintomi lievi di OMICRON: i primi dati

La sua curiosità lo ha portato a creature più piccole, ha detto, dopo aver messo da parte abbastanza soldi per comprare un microscopio Leitz usato.

Il Dr. Diener ha studiato biologia presso l’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia e ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1948.

Dopo essere emigrato negli Stati Uniti, dove ha ottenuto la cittadinanza statunitense, ha lavorato come fitopatologo presso la Washington State University prima di entrare a far parte dell’ARS a Beltsville nel 1959. Ha collaborato alla ricerca sull’ARS molto tempo dopo il suo pensionamento ufficiale nel 1988.

Ha anche condotto ricerche e insegnato all’Università del Maryland, dove è professore emerito.

Oltre alla National Medal of Science, le onorificenze del Dr. Diner hanno incluso la sua elezione alla National Academy of Sciences nel 1977 e all’American Academy of Arts and Sciences nel 1978. Nel 1987, gli è stato conferito il Wolf Prize in Agriculture, un Premio di $ 100.000 assegnato dalla Wolf Foundation in Israele.

Oltre ai suoi prolifici articoli scientifici, ha scritto due libri, “Viroids and Viroid Diseases” (1979) e un libro di memorie, “On Humans, Humans, and Viruses” (2014).

Il matrimonio del dottor Diener con Shirley Bowman si è concluso con un divorzio. La sua ex moglie Sybil Fox, 44 anni, è morta nel 2012.

Tra i sopravvissuti c’erano tre figli del suo primo matrimonio, Theodore Diener di Los Angeles, Robert Diener di Urbana, Illinois, e Michael Diener di Vienna, Virginia; Cinque nipoti e tre pronipoti.

Come molti progressi scientifici, la scoperta del virus da parte del dottor Diener è stata il risultato positivo di molti precedenti tentativi falliti. Riflette sui suoi sforzi per decifrare la malattia del fuso-tuberosi ed è sarcastico ha detto al New York Times“,” Abbiamo risalito più volte il sentiero del giardino.

READ  Rimarremo in letargo nello spazio?
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Julia Ituma: stella della pallavolo italo-nigeriana morta dopo essere caduta dalla finestra di un hotel in Turchia
Next Post Frenare gli sforzi della Russia per eludere le sanzioni