Swiatek piange mentre la Polonia segue gli Stati Uniti e l’Italia guida la Grecia 2-0

commento

Ija Swiatek, il favorito per l’Australian Open di questo mese, era in lacrime dopo aver perso nella United Cup venerdì.

La campionessa degli US e degli Open di Francia ha pianto in campo dopo aver sconfitto l’americana Jessica Pegula 6-2 6-2 nelle semifinali del torneo a squadre miste di Sydney.

“Ero solo triste. Ma questa non è la prima volta che piango dopo aver perso una partita, niente di speciale”,

La vittoria di Pegula ha aiutato gli Stati Uniti a portarsi in vantaggio per 2-0 contro la Polonia, mentre l’Italia ha vinto entrambe le squadre iniziali contro la Grecia.

I singoli rimanenti si giocheranno sabato, con il doppio misto se necessario.

Sbattendo il pugno durante un’emozionante resa dei conti con la numero sei del mondo Maria Sakkari, l’italiana Martina Trevisan ha vinto 6-3, 6-7 (4), 7-5 in un match durato 3 ore e 14 minuti.

Il numero 27 ha ballato allegramente alla Ken Rosewall Arena dopo la vittoria prima di abbracciare i suoi compagni di squadra tra cui l’attaccante italiano Matteo Berrettini in scene euforiche.

“Oh mio Dio, è stata una grande battaglia oggi e sono davvero, davvero felice – ha detto Trevisan – A volte ho dovuto sorridere perché mi ha aiutato a rilassarmi e ricordare che sono qui in questo grande stadio con così tanti gente, quindi la vita è bella.

“Sono molto contento di questo perché continuo a lavorare ogni giorno per continuare a migliorare e sentirmi meglio sul campo e penso di meritarmi quel giorno”.

Anche il suo compagno di squadra Lorenzo Musetti ha segnato una vittoria per 6-1 6-1 sul greco Stefanos Sakellaridis.

Come dimostra l’incontro di Trevisan con Skari, il modo di sconfiggere Swathik e il suo calvario sono il punto di discussione.

Swiatek ha vinto tutte e quattro le sue partite contro Pegula lo scorso anno e spera di fare bene agli Australian Open il 16 gennaio.

Ma il gioco assertivo di Pegula, che ha assunto una posizione aggressiva al ritorno, ha raccolto grandi frutti per il numero 3 del mondo in quello che si è rivelato non essere all’altezza.

Swiatek si è presa una lunga pausa per il bagno alla fine del primo set ed è riuscita ad andare avanti per la prima volta quando ha tenuto il servizio di apertura per iniziare il secondo set.

Ma Pegula ha mantenuto la concentrazione e ha modellato la fuga per una vittoria convincente.

Swiatek ha minimizzato la sua reazione emotiva e ha respinto i suggerimenti secondo cui i problemi nel viaggio da Brisbane a Sydney giovedì avrebbero avuto un impatto sulla sua performance.

“Oggi ero quasi disperato perché mentalmente e fisicamente non potevo nemmeno presentarmi e risolvere i problemi”, ha detto Swiatek.

“Quindi è sempre difficile quando perdi, specialmente quando giochi per la squadra e per il tuo paese”.

Pegula, vincitrice dei quarti di finale in tre tornei del Grande Slam lo scorso anno, ha affermato di aver beneficiato della sua conoscenza della Beijing Rosewall Arena e della velocità del campo.

L’americano ha giocato a Sydney durante la fase a gironi del torneo inaugurale, mentre Polonia e Italia hanno giocato a Brisbane e la Grecia a Perth.

“Volevo prenderlo il più possibile e usarlo il più possibile e penso di aver fatto davvero un buon lavoro giocando in modo aggressivo, servendo in modo intelligente e rispondendo davvero bene”, ha detto Pegula.

Frances Tiafoe ha poi portato gli Stati Uniti in vantaggio per 2-0 sulla Polonia battendo Kasper Zuk 6-3 6-3.

Taylor Fritz può aggiudicarsi un posto nella finale per gli Stati Uniti quando affronterà il numero 10 del mondo Hubert Hurkacz nel terzo singolare. Berrettini ha un’opportunità simile per l’Italia quando affronta la stella greca Stefanos Tsitsipas.

AP Tennis: https://apnews.com/hub/tennis e https://twitter.com/AP_Sports

READ  La Liga: Ferran Torres torna ad affrontare l'ex squadra del Valencia e il Barcellona punta al quarto posto | notizie di calcio

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *