Superbonus, cambiamenti dal 2024 per condomini e villette – Buzznews

Superbonus, cambiamenti dal 2024 per condomini e villette – Buzznews

Titolo: Cambiamenti in arrivo per il Superbonus 2024: sconti fiscali eliminati, agevolazioni solo per redditi bassi

Il Superbonus, uno dei principali incentivi fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, subirà importanti modifiche nel corso del 2024. Secondo le ultime notizie, i sconti fiscali al 90% e al 110% verranno eliminati tra settembre e dicembre, salvo eventuali proroghe.

A partire dal prossimo anno, il Superbonus sarà ridotto al 70% unicamente per gli edifici condominiali. Questo implicherà che i condòmini dovranno affrontare una spesa maggiore per i lavori di ristrutturazione energetica.

Tuttavia, è prevista una novità importante per il Superbonus: un’agevolazione fino al 100%, ma limitata ai redditi bassi. Questo significa che i proprietari di immobili con redditi più alti non potranno beneficiare di uno sconto fiscale totale, ma solo parziale. Tale agevolazione sarà finanziata con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), il quale si concentra sulla transizione ecologica dell’Italia e sulla riduzione dell’impatto ambientale.

Inoltre, si ipotizza la proroga del Superbonus per coloro che hanno già avviato i lavori. Questa decisione viene presa considerando le difficoltà che molti proprietari hanno riscontrato nell’ottenere la cessione del credito, un’operazione necessaria per usufruire dei benefici fiscali previsti. Inoltre, il rallentamento dei lavori causato dal maltempo avrebbe inciso negativamente sul rispetto delle scadenze, rendendo necessaria un’estensione dei termini.

Infine, si è riscontrato che molti lavori di ristrutturazione energetica sono stati necessari a causa dei danni causati dalle condizioni climatiche avverse. Le recenti ondate di maltempo hanno infatti provocato danni significativi agli edifici, rendendo necessarie riparazioni urgenti per garantire la sicurezza degli abitanti.

In conclusione, il Superbonus nel 2024 subirà importanti cambiamenti, con sconti fiscali al 90% e al 110% che verranno eliminati, limitando le agevolazioni al 70% per gli edifici condominiali. Tuttavia, il governo prevede di introdurre una nuova agevolazione fino al 100%, ma solo per i redditi bassi e finanziata con i fondi del Pnrr. Infine, si valuta la proroga per coloro che hanno già iniziato i lavori, tenendo conto delle difficoltà nell’ottenere la cessione del credito e dei rallentamenti causati dal maltempo.

READ  La guerra in Israele riduce i barili di petrolio iraniano. Gli effetti sui prezzi - Buzznews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *