Spyware Pegasus: due ministri dell’Unione, Rahul Gandhi e Prashant Kishore nell’elenco Pegasus: rapporto | Notizie dall’India

Nuova Delhi: Congresso membro Rahul Gandhi, l’ex commissario elettorale Ashok Lavasa, recentemente nominato ministro delle ferrovie, delle comunicazioni e della tecnologia dell’informazione Ashwini Vaishnau e il sottosegretario Jal Shakti Prahlad Patel, insieme allo stratega dei sondaggi Prashant Kishore Abhishek Banerjee, nipote di Mamata Banerjee, è stato preso di mira per sorveglianza da Programma Spia Pegasus, ha riferito lunedì il portale web The Wire.
I nomi fanno parte di una cache di circa 1.000 numeri dall’India, di cui circa 300 sono stati verificati, secondo il rapporto. The Wire, che fa parte del “Progetto Pegasus”, che include media in diversi paesi, ha riferito che nel database trapelato erano presenti almeno due account telefonici utilizzati da Gandhi e i numeri utilizzati dai suoi aiutanti e amici.
Con Gandhi che cambia telefono, questo non può essere dimostrato in modo conclusivo cavallo alato Sebbene i tentativi siano stati fatti tra la metà del 2018 e la metà del 2019, secondo il rapporto. I due numeri non sono più utilizzati.

Il rapporto affermava anche che il numero di telefono di Lavasa era nell’elenco degli obiettivi sospetti. Si sospetta che Vaishnau sia stato identificato come obiettivo di sorveglianza nel 2017, con un altro numero sospettato di essere elencato a nome di sua moglie.
Il portale dei media ha riferito che almeno 15 telefoni collegati a Prahlad Patel, inclusa sua moglie, potrebbero essere stati presi di mira.

Mentre il dipendente di VHP Pravin Togadia sarà probabilmente un obiettivo nel 2018, alcuni dei miei collaboratori associate Bharatiya Janata I dipendenti potrebbero anche aver riscontrato tentativi di intrusione nei loro telefoni.
Il telefono di Kishore sarebbe stato “rotto” durante le elezioni del Bengala all’inizio di quest’anno, quando era il capo stratega di Mamata Banerjee. Anche suo nipote e deputato Abhishek Banerjee di TMC è un possibile bersaglio, sebbene il suo telefono non sia stato controllato dalla medicina legale per dimostrare in modo definitivo una violazione.

READ  La risposta di un padre morto, che arrostisce una figlia per un nuovo lavoro, dimostra che tutti i padri appassionati sono uguali

Ma un esame del telefono di Kishore avrebbe rivelato tracce di tentativi falliti nel 2018, mesi prima degli ultimi sondaggi di Lok Sabha. The Wire ha riferito che “l’analisi forense di Amnesty International ha trovato tracce di infezione sul telefono di Kishore il 28 aprile, appena un giorno prima della fase finale dei sondaggi nelle elezioni dell’assemblea in otto fasi nel Bengala occidentale”.
Il rapporto affermava anche che un dipendente della Corte Suprema, che aveva accusato di molestie sessuali l’ex presidente della Corte Suprema Ranjan Gogoi, era un VIP con il suo numero insieme a quelli appartenenti a suo marito e ai fratelli nella lista.

Nella lista c’è anche il numero del primo ministro pakistano:
Lo spyware è sospettato di prendere di mira un numero utilizzato dal primo ministro pakistano Imran Khan, Washington Post menzionato.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Piove Peters-Braves, mercoledì il doubleheader set
Next Post Giorno della Luna 2021 | Lunar Day 2021: 52 anni dello sbarco sulla luna – Scopri la storia e il significato del National Lunar Day