SpaceX installa l’astronave Dragon sul razzo che la porterà nello spazio (di nuovo)

Per la terza volta in assoluto, SpaceX ha installato una navicella spaziale Crew Dragon che dovrebbe lanciare gli astronauti su un razzo Falcon 9 che lo porterà in orbita, navigando attraverso una delle ultime importanti pietre miliari del volo.

La missione NASA Commercial Crew Program (CCP), nota come Crew-2, sarà la seconda missione operativa dell’equipaggio di SpaceX dopo il primo lancio operativo Crew-1 il 15 novembre 2020. Dal 16 novembre, il Crew-1 Crew Dragon ha attraccato a la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) in orbita terrestre bassa (LEO) – segnando almeno i primi due eventi principali – e non tornerà sulla Terra fino a quando l’Equipaggio-2 non si unirà al sicuro alla stazione.

Sviluppato contemporaneamente come parte del programma dell’equipaggio commerciale, una combinazione di carenze tecniche e organizzative ha provocato ritardi significativi nella capsula dell’equipaggio Starliner di Boeing, costringendo effettivamente la NASA a fare affidamento su SpaceX per raccogliere il gioco con le sue numerose missioni successive di Crew Dragon. Oltre all’eccellenza organizzativa, Crew-2 è anche sulla buona strada per garantire due dei più significativi risultati di riutilizzo nella lunga storia di SpaceX di traguardi significativi nel riutilizzo.

Pochi giorni dopo che il razzo SpaceX Falcon 9 e la navicella spaziale Crew Dragon sono stati lanciati con gli astronauti della NASA a bordo per la prima volta in assoluto, diventando il primo lancio con equipaggio nella storia a utilizzare un razzo sviluppato commercialmente o Spacecraft, l’agenzia spaziale ha effettivamente concesso alla compagnia il permesso di pilotare gli astronauti Si è rivelato volante Versioni di quegli stessi veicoli.

READ  L'agenzia spaziale russa propone di installare una centrale nucleare su Marte

Sebbene questi piani siano effettivamente caduti sotto il radar rispetto alle altre attività di SpaceX, non è irragionevole affermare che il lancio di Crew-2 ha avuto successo con tutto il Falcon 9 potenziato che si è dimostrato in volo. E il La capsule Crew Dragon sarà una delle scoperte tecniche più importanti nella storia dell’azienda. Come minimo, lo è volere Il risultato più significativo è simbolico nella storia di SpaceX.

Fondamentalmente, il successo può significare che SpaceX ha dimostrato inequivocabilmente che un’azienda privata può sviluppare – da zero – metodi di riutilizzo di razzi e veicoli spaziali che hanno così tanto successo e affidabilità che forse il cliente più avverso al rischio è disposto a mettere giù gli spiriti dei pionieri. Lo spazio è nelle mani di quei collaudati veicoli spaziali volanti e missili. Se SpaceX può compiere questa impresa con il Falcon 9 e il Crew Dragon, non c’è motivo pratico di dubitare che possa essere replicato con la Starship, un veicolo che ha Ha già suscitato l’interesse della NASA.

Demo-2 Crew Dragon C206, luglio 2020. (NASA)
Dopo aver trasportato con successo gli astronauti della NASA in orbita e ritorno, il C206 è stato recuperato il 2 agosto e da allora è stato rinnovato per l’equipaggio-2. (NASA – Bill Ingalls)

La capsula Crew Dragon per Crew 2 ha fatto il suo debutto il 30 maggio 2020 e ha portato gli astronauti della NASA Bob Behnken e Doug Hurley alla Stazione Spaziale Internazionale senza grossi problemi, trascorrendo poco più di due mesi in orbita. Il 2 agosto, il veicolo spaziale è tornato in sicurezza nell’atmosfera terrestre a una velocità di circa 7,5 chilometri al secondo (17.000 miglia all’ora) e si è sparso attraverso il Golfo del Messico e gli astronauti non erano peggio dell’erosione. Da allora, SpaceX ha smantellato il Drago, esaminando attentamente ogni centimetro possibile e rimesso a nuovo il veicolo per l’Equipaggio-2.

Nonostante la natura storica della missione di riabilitare e rinnovare il primo veicolo spaziale commerciale della storia, si prevede il lancio degli astronauti della NASA Due volte, La trasformazione di The Crew Dragon C206 sarà la più veloce nella storia di Dragon e con un margine di quasi il 40%.

Il Falcon 9 B1061 ha volato per la prima volta con l’Equipaggio-1 nel novembre 2020. (Richard Angel)
Il B1061 attende il suo secondo storico lancio mentre il secondo equipaggio di astronauti ispeziona il loro volo. SpaceX

Dopo aver svolto il suo ruolo nel lancio del primo astronauta operativo di SpaceX cinque mesi fa, il Falcon 9 Booster B1061 volerà anche una seconda volta su Crew-2, in particolare dato che Crew-2 incontrerà la navicella spaziale e gli unici altri astronauti lanciati sulla stessa nave Migliorato sulla Stazione Spaziale Internazionale. A partire da giovedì 15 aprile, Crew-2 sarà a sette giorni dal suo lancio previsto prima delle 6:11 ET (10:11 UTC) di giovedì 22 aprile. Un collaudato potenziamento Dragon e Falcon 9 a prova di volo e un nuovo stadio superiore consumabile dovrebbero essere distribuiti sul Pad 39A nei prossimi giorni per un test antincendio statico integrato 4-5 giorni prima del lancio.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post 10 auto sportive classiche che continuano a contrattare
Next Post Colton Underwood si sente “cool” dopo essere uscito Famoso