Sopravvissuta al coronavirus di 103 anni ottiene la vaccinazione: capra e soda: NPR

Aziz Abdul Alim, un uomo di 103 anni di una remota valle nell’Upper Chitral, nel nord del Pakistan, è un sopravvissuto COVID e orgoglioso sostenitore del vaccino COVID.

Sohail Ahmad


Nascondi la didascalia

Cambio di didascalia

Sohail Ahmad

Aziz Abdul Alim, un uomo di 103 anni di una remota valle nell’Upper Chitral, nel nord del Pakistan, è un sopravvissuto COVID e orgoglioso sostenitore del vaccino COVID.

Sohail Ahmad

Ha 103 anni. Ha ricevuto il suo vaccino COVID. E vuole che anche tu ne abbia uno.

Questo è il messaggio che Aziz Abdul-Alim, della Upper Chitral Valley, nel nord del Pakistan, vuole trasmettere al mondo. Ha ricevuto la sua seconda dose di vaccino Sinopharm il 24 aprile. È felice di segnalare che non ha ancora avuto effetti collaterali.

“Se un uomo di 100 anni come me si sente perfettamente sano, tutti dovrebbero avere il coraggio di sopportarlo”, dice. “Non c’è motivo per cui una persona non dovrebbe ricevere il vaccino”.

A proposito di capra e soda

Goats and Soda è il blog globale di salute e sviluppo di NPR. Raccontiamo storie sulla vita nel nostro mondo che cambia, con particolare attenzione ai paesi a basso e medio reddito. E tieni presente che siamo tutti vicini di casa in questo villaggio globale. Iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Impara di più riguardo Il nostro team ha una copertura.

L’entusiasmo di uno scienziato per un vaccino è un grosso problema, non solo per la sua età, ma perché la frequenza dei vaccini è un grave problema in Pakistan. Uno studio recente Delle 1.000 persone nel paese, è stato riscontrato che quasi il 50% non voleva ricevere il vaccino COVID-19, citando i possibili effetti collaterali.

READ  Fauci: Gli impollinatori stanno diventando un "vicolo cieco" per il Coronavirus

Uno scienziato è anche un sopravvissuto COVID. Lo scorso luglio è diventato uno dei più anziani sopravvissuti al Coronavirus al mondo. Dopo essersi ammalato, è stato ricoverato al Centro di risposta alle emergenze COVID-19 dell’Aga Khan Health Services, Pune, per due settimane e dimesso dopo essere risultato negativo.

Uno scienziato ottiene il suo colpo COVID.

Sohail Ahmad


Nascondi la didascalia

Cambio di didascalia

Sohail Ahmad

Uno dei dottori lì, il dottor Zuhur Schuhmeer, dice che Alim è rimasto tenace e imperturbabile dalla malattia – ed è stato un modello di forza e coraggio. “Durante il suo recupero e la dimissione dal reparto di isolamento, è diventato un perfetto esempio per i molti pazienti ansiosi che abbiamo trattato”, dice Schhamer.

La notizia di un possibile vaccino COVID lo riempiva di speranza.

“Quando ho sentito parlare del vaccino, sono stato sollevato”, dice Aleem, “volevo trarne beneficio il prima possibile”. “Ero stanco di vivere in isolamento. Volevo incontrare e parlare con le persone”.

Come milioni di persone in tutto il mondo, il mondo di Alim ha limitato le sue interazioni con gli altri al fine di limitare la diffusione del coronavirus. Ma le restrizioni, dice, lo hanno fatto sentire “claustrofobico”, anche peggio che contrarre il virus COVID stesso.

“Non mi era permesso incontrare persone. Non avevo altre attività. Sono sopravvissuto a questa malattia mortale senza troppa paura, ma il tempo trascorso in isolamento è stato molto difficile per me”, dice. “L’unica attività di un uomo come me su queste montagne è mescolarsi alla famiglia e ai vicini.”

READ  Il primo volo di prova della SpaceX Starship SN15 è stato cancellato venerdì | spazio

Inoltre, si sentiva nervoso per la sua salute, dice. “Continuavo a ricevere pensieri negativi: e se prendessi di nuovo il virus?”

Aleem dice di essere stato ispirato dal vaccino dopo averne sentito parlare dal suo leader religioso. “Non sono molto colto, quindi non ne capisco molto, ma ci ha detto che era stato vaccinato contro il COVID-19 e ha raccomandato a tutti di fare lo stesso una volta introdotti i vaccini”.

Ora che uno scienziato è stato innestato, spera di completare il suo calendario sociale.

“Ora mi sento libero. Mi sento di nuovo vivo. La mia paura è sparita. Tutta la mia famiglia è stata vaccinata. Incoraggio tutti a farsi vaccinare”, dice.

Aleem è entusiasta di poter ora celebrare l’Eid al-Fitr musulmano con la sua comunità la prossima settimana.

Benazir Samad è uno dei principali giornalisti multimediali con l’ufficio di Voice of America Pakistan a Washington, DC Incorpora un Tweet.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Italian Open: il delizioso scontro di carte di Serena Williams e Naomi Osaka nei quarti di finale
Next Post Le battaglie dell’Italia hanno continuato ad affrontare sfide di stabilità politica