“Sono andato lì e ho fatto del mio meglio”

Brooklyn, New York – Lunedì sera, i Brooklyn Nets, Kerry Irving e James Horton hanno annunciato che sarebbero stati presenti in gara 5 della semifinale della Eastern Conference contro i Milwaukee Bucks.

Martedì mattina, Horton aveva altre idee.

“[I] Alzati e dì: ‘Cosa ne sai? Horton ha detto che i Nets sono passati in vantaggio per 3-2 in queste sette migliori serie dopo aver terminato con cinque punti in 46 minuti nella vittoria per 114-108 di Brooklyn su Milwaukee martedì sera. “Ho cercato di uscire e fare quello che potevo. Spero di aver dato ai miei compagni un po’ di incoraggiamento e un po’ di vita”.

Non c’era dubbio che la squadra di Horton gli avesse dato una spinta perché era in campo, ed è difficile sostenere che fosse vicino al suo posto normale nella sua prima partita d’azione da quando il suo infortunio alla coscia destra è peggiorato, il che lo ha anche tenuto fuori a la fine di diverse stagioni regolari.

La decisione di consentire a Horton di giocare è stata presa dopo che Tippoff ha esaminato il suo femore in tribunale. Questa è la prima volta che Horton gioca in una partita dal 5 giugno, quando si è danneggiato il femore nel primo minuto di gara 1 della serie. Da allora, ha gestito ciò che la squadra chiama tensione alle cosce.

Vedendolo martedì ha chiarito che se ne stava ancora occupando. Ha terminato la partita 1 a 10 dal campo, inclusi sei punti, otto assist e quattro punti di svolta, incluso 0 a 8 dal range dei 3 punti. Fin dai momenti iniziali della partita, era chiaro che non poteva contribuire a come l’ex MVP NBA avrebbe generalmente contribuito.

READ  Piccola Venezia: un piatto tipico di Trumansburg offre piatti classici italiani | Trumansburg

In nessun momento del gioco Horton è uscito dalla prima marcia, spesso fungendo da capro espiatorio per l’attacco e cercando di uscire sulla difensiva. Tuttavia, la sua presenza – dopo essere stato aggiornato dal lunedì sera al dubbio martedì mattina al discutibile martedì pomeriggio – è un’enorme spinta emotiva per la sua squadra che si avvia alla partita più importante della stagione.

“Voglio dire, mostra quanto vuole giocare”, ha detto Kevin Durant, che ha chiuso con 49 punti, 17 rimbalzi e 10 assist. “Ero un po’ nervoso per lui perché non giocava da un po’, è una squadra fisica, un suo infortunio al femore che ci mette un po’ a guarire. Ma lui è uscito lì e lo ha stretto, ci sono stati otto assist e sei si riavvia.

“Ha perso un po’ di bellezza per tutta la notte. Sapevo che le sue gambe stavano tornando giù da lui [goes] I prossimi giorni o giù di lì. Si spera che nella prossima partita inizi a toccare alcuni colpi che di solito lascia cadere.

“Abbiamo i nostri compiti per gli umani in Gara 6, che sarà la nostra partita più dura dell’anno”.

La parte più scioccante della serata è stata che Horton è stato in grado di giocare 46 minuti, molto più di quanto chiunque potesse realisticamente immaginare prima della partita.

Più tardi, tuttavia, ha detto che si sentiva meglio ed era pronto per andare a Gara 6 giovedì sera a Milwaukee.

“Non mi aspettavo di giocare, quindi ce ne sono molti 46”, ha detto Horton con una risata. “Ma sono bravo. Riposati e prendi il mio trattamento adeguato. Ringraziamo i nostri allenatori e cose del genere. Hanno fatto un lavoro incredibile nel prepararmi, quindi prenditi una piccola pausa e dammi un’altra possibilità Gara 6, cerca di ottenere gli stessi risultati”.

READ  Diamondboxes - Record del Dodgers Stadium per le corse vincenti su Daily News

I Nets dovrebbero farlo senza che a Irving manchi la distorsione alla caviglia destra di cui ha goduto in gara 4. Fonti hanno detto che il resto della serie di Brooklyn si sta preparando a fare a meno di Irving. Il team di Irving non ha ufficialmente escluso Gara 6.

Brooklyn ha lottato con gli infortuni per tutta la stagione. I Big Three di Horton, Irving e Durant hanno giocato insieme solo otto partite nella stagione regolare e sei partite nei playoff, incluso l’infortunio di Horton 43 secondi dopo. Horton ha saltato 18 partite per un infortunio al bicipite femorale nella stagione regolare, prima delle quali ne aveva saltate due a causa di uno stiramento al bicipite femorale.

Ora, tuttavia, i Nets hanno vinto dalle finali della Eastern Conference, in parte grazie alla svolta improvvisa di Horton e alla sua determinazione a tornare in campo.

“Mi sento bene”, ha detto Horton. “Abbiamo vinto, quindi è questo l’importante. A questo punto è necessario in qualche modo.

“E’ stata una grande vittoria di squadra per noi. Non siamo stati insieme per tutto l’anno, abbiamo avuto così tanti infortuni o non abbiamo avuto possibilità o sofferto. Possono effettivamente essere fatti e dobbiamo trovare il modo per farli.

“Sembra che qualcosa ci abbia colpito quando le cose stanno andando bene. Il mio atteggiamento nei confronti dei ragazzi è costantemente in difficoltà. D’altra parte va bene, l’abbiamo fatto stasera. Quindi, i ragazzi sono orgogliosi”.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’Italia afferma che il caso dei marines in India è stato chiuso a seguito di un importante sforzo diplomatico
Next Post Gli scienziati affermano che un punto di svolta irreversibile per il riscaldamento ha causato questo problema