Soldati afghani fuggono da un attacco transfrontaliero: esercito pakistano | Notizie di conflitto

Una dichiarazione dell’esercito ha detto che 46 membri delle forze afgane, tra cui cinque ufficiali, hanno attraversato il confine vicino alla città pakistana di Chitral, nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa.

L’esercito pakistano ha detto che dozzine di soldati afgani sono scivolati oltre il confine nel nord-ovest del Pakistan dopo che il loro posto di frontiera è stato invaso, apparentemente dai talebani.

Una dichiarazione dell’esercito pakistano lunedì ha affermato che 46 membri delle forze afgane, tra cui cinque ufficiali, hanno attraversato il confine domenica sera tardi vicino alla città di confine pachistana di Chitral nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa.

L’esercito pakistano ha affermato che ai soldati afgani sono stati “forniti cibo, riparo e cure mediche necessarie in conformità con le norme militari stabilite”, aggiungendo di aver informato le autorità afgane degli sviluppi.

Lunedì, tuttavia, il governo afghano ha negato che le sue truppe siano entrate in Pakistan.

“Questo problema non è corretto. Nessun esercito afghano si è rifugiato in Pakistan e la sensibilità di tutti gli afgani nei confronti del Pakistan e in particolare del nostro esercito è chiara a tutti”, ha affermato il generale Ajmal Omar Shinwari, portavoce delle forze di sicurezza e difesa nazionali afgane.

Lo ha affermato in una conferenza stampa nella capitale afghana, Kabul.

Ma all’inizio di martedì, l’esercito pakistano ha distribuito un video di soldati afgani in uniforme che ricevevano le truppe pachistane.

La dichiarazione di accompagnamento recitava: “I suddetti soldati sono stati ora amichevolmente restituiti alle autorità afgane su loro richiesta insieme alle loro armi e attrezzature. Il Pakistan continuerà a fornire ogni tipo di sostegno ai nostri fratelli afgani nel momento del bisogno”.

READ  L'Organizzazione mondiale della sanità cita gli impegni del Covax Serum Institute a fronte della crescente domanda in India

Né il Pakistan né l’Afghanistan hanno fornito informazioni sui combattimenti sul lato afghano del confine. L’esercito pakistano ha negato la smentita afghana.

I talebani hanno rapidamente conquistato il territorio nelle ultime settimane in Afghanistan e catturato i valichi di frontiera strategici con diversi paesi vicini. Stanno anche minacciando un certo numero di capoluoghi di provincia, un’avanzata che arriva quando gli ultimi soldati USA e NATO completano il loro ritiro definitivo dall’Afghanistan.

Si dice che i talebani controllino ora circa la metà dei centri distrettuali afgani 419. Il rapido crollo dei distretti e la risposta apparentemente frustrata delle forze governative afgane hanno spinto i signori della guerra alleati degli Stati Uniti a far rivivere le milizie con una storia violenta.

Per molti afghani stanchi di oltre 40 anni di guerre e conflitti, i timori di un’altra brutale guerra civile stanno aumentando mentre le forze statunitensi e della NATO lasciano il paese.

Le relazioni tra Afghanistan e Pakistan – a lungo cariche di sospetti e profonda sfiducia – si sono deteriorate quando i talebani hanno invaso la città di confine afghana di Spin Boldak all’inizio di questo mese.

All’epoca combattenti talebani erano stati visti ricevere cure mediche in un ospedale pakistano nella città di Chaman, oltre il confine di Spin Boldak.

Funzionari afgani hanno accusato Islamabad di fornire rifugio ai talebani mentre le forze afgane combattono per riconquistare Spin Boldak.

La scorsa settimana, gli Stati Uniti hanno lanciato attacchi aerei a sostegno delle forze afgane nella città meridionale di Kandahar, a circa 100 chilometri (62 miglia) a ovest di Spin Boldak.

Sempre questo mese, Kabul ha richiamato il suo ambasciatore e altri diplomatici da Islamabad dopo che la figlia 26enne dell’ambasciatore afghano è stata brutalmente aggredita nella capitale pakistana.

READ  Perché Joe Biden non cambierà la vita dei palestinesi | Notizie di Benjamin Netanyahu

Il Pakistan ospita ancora circa due milioni di afgani come rifugiati da decenni di guerra nella loro patria.

L’ascesa dei talebani è accelerata dopo che il presidente Joe Biden ha annunciato a metà aprile che le ultime forze statunitensi e della NATO avrebbero presto lasciato l’Afghanistan.

Si ritiene che tra i 2.500, 35.000 e 7.000 soldati americani degli alleati della NATO abbiano per lo più lasciato il paese a questo punto, mentre i pochi soldati rimasti se ne andranno entro il 31 agosto.

Il Pakistan ha negato le accuse di aiutare i talebani e ha affermato di aver esercitato pressioni con successo sui militanti nei colloqui di pace lo scorso anno.

Ma il Pakistan accusa l’Afghanistan di ospitare i talebani pakistani, un gruppo armato separato dai talebani afgani che ha intensificato i suoi attacchi contro l’esercito pakistano.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il sondaggio mostra che i lavoratori della Generazione X sono i più colpiti dalla disoccupazione durante il COVID-19
Next Post Ti mancano i server “Double VPN” e “Onion over VPN” di NordVPN? (Riparazione)