Singapore limita l’ingresso ai titolari di permesso di lavoro in mezzo all’escalation di COVID-19 in India

Singapore sta riducendo le autorizzazioni di ingresso per i titolari di permesso di lavoro e le persone a carico che entrano nel paese

Singapore:

Alla luce della recrudescenza dei casi di COVID-19 in molti paesi, in particolare l’India, e dell’emergere di nuove varianti di virus, Singapore sta lavorando per ridurre le autorizzazioni di ingresso per i titolari di permesso di lavoro e le loro famiglie che entrano nel paese nelle prossime settimane.

“In questo periodo di allerta, stiamo apportando modifiche all’ingresso per i titolari di permessi di lavoro che in precedenza avevano ottenuto le autorizzazioni per arrivare da paesi e regioni ad alto rischio da martedì in poi”, ha detto il Ministero del Lavoro di Singapore.

Il ministero ha affermato che ai titolari dei permessi di costruzione, cantiere navale e operazioni (CMP) che hanno precedentemente ottenuto l’approvazione sarà consentito l’ingresso come approvato, ad eccezione di un piccolo gruppo con un arrivo previsto a giugno, che sarà riprogrammato per l’arrivo nelle settimane successive.

Ai lavoratori domestici migranti che ottengono la pre-approvazione sarà consentito l’ingresso come approvato, ad eccezione di alcuni arrivi previsti prima del 7 giugno, che saranno riprogrammati per l’arrivo nelle settimane successive.

Il ministero ha affermato che ad altri titolari di permesso di lavoro che hanno ricevuto l’approvazione per entrare prima del 5 luglio non sarà consentito l’ingresso.

“Informeremo i datori di lavoro del tempo di presentare nuovamente domanda di ingresso quando la situazione si stabilizza, e daremo loro la priorità per l’approvazione per entrare dopo di che”, ha detto il ministero in una nota.

“Alla luce della necessità di riprogrammare l’ingresso dei titolari di permesso di lavoro che hanno già ottenuto l’autorizzazione all’ingresso, ci rammarichiamo che non accetteremo con effetto immediato nuove domande di ingresso da Paesi e regioni ad alto rischio, ad eccezione dei lavoratori strategia principale, progetti e opere infrastrutturali che continueremo a consentire l’ingresso ”.

READ  Il Covid-19 sta raggiungendo nuove vette: dopo l'Everest, il virus si sta diffondendo ad altre vette

A partire da oggi (venerdì), il Ministero del lavoro comunicherà con i titolari di permessi di lavoro interessati e i datori di lavoro sulle modifiche al loro reddito.

Le suddette modifiche non interesseranno i titolari di permessi di lavoro già concessi o che richiedono l’approvazione per entrare a Singapore da paesi e regioni a basso rischio, nell’ambito del Circular Mobility Arrangement (PCA), Reciprocal Green Lane (RGL) e altre corsie di viaggio approvate.

“Cerchiamo di comprendere e collaborare con i titolari del permesso di lavoro e i loro datori di lavoro per questi cambiamenti. Sono necessari per consentire ai lavoratori di entrare in modo sicuro e calibrato e per mitigare i rischi di importazione di COVID-19”, ha detto il ministero.

Martedì, il governo ha annunciato che rafforzerà i controlli alle frontiere in risposta a un picco di infezioni nelle comunità a Singapore.

Questi includono l’estensione del periodo di preavviso di soggiorno in casa (SHN) per i viaggiatori provenienti da paesi o regioni ad alto rischio, da 14 giorni a 21 giorni, a partire da sabato.

I media hanno affermato che solo i viaggiatori provenienti da Australia, Brunei, Cina continentale, Nuova Zelanda, Taiwan, Hong Kong e Macao sono esenti.

Ha aggiunto che il governo monitorerà da vicino la situazione locale e globale e rivedrà periodicamente le misure in atto.

Nel frattempo, l’allarmante aumento dei casi di COVID-19 in India ha avuto ramificazioni in tutto il mondo e Singapore non è immune da ritardi e interruzioni in tutta l’economia.

Gran parte dell’impatto deriva da una sentenza che vieta a tutti i titolari di passaporto a lungo termine e ai visitatori a breve termine che hanno viaggiato in India negli ultimi 14 giorni di entrare o transitare a Singapore dal 24 aprile, secondo un rapporto dei media del 2 maggio. .

READ  L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump critica il leader della Corea del Sud, ma afferma di amare Kim Jong Un in Corea del Nord

Lo stesso divieto di ingresso per tutti i visitatori a lungo e breve termine che sono stati in Bangladesh, Nepal, Pakistan e Sri Lanka è iniziato sabato alle 23:59.

Settori come l’edilizia e la manutenzione del paesaggio – che impiegano molti lavoratori indiani e bengalesi – sono stati duramente colpiti anche se devono affrontare una forza lavoro già in diminuzione dall’inizio della pandemia dell’anno scorso, secondo il rapporto.

Gli acquirenti di case vengono avvertiti dei tempi di attesa più lunghi per la loro proprietà e dell’aumento dei costi mentre le società di costruzioni si rivolgono a paesi come Cina e Myanmar per trovare manodopera sostitutiva, che potrebbe essere più costosa alla luce della crescente domanda.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità esorta il mondo a seguire gli Stati Uniti ea rinunciare alla protezione brevettuale del vaccino Covid
Next Post Ricetta colazione italiana Noni – notizie, sport, meteo, traffico e il meglio di Pittsburgh