Simon Byles “ha ancora paura di fare ginnastica” dopo le Olimpiadi di Tokyo – Hollywood Reporter

Simon Byles si è emozionato quando ha parlato del suo mutato rapporto con la ginnastica a seguito della sua corsa alle Olimpiadi di Tokyo e degli abusi di Larry Nasser.

Quando appare su NBC Oggi Giovedì, il responsabile della sanità e della telemedicina Piles ha aperto l’Hota Code all’Hota Code per discutere la sua partnership con Cerebral. Piles ha confermato che è in cura da Cerebral e che questo è un vantaggio significativo per lei sulla strada per il suo tour Gold Over America.

“Sono stato sollevato di ricevere il trattamento mentale di cui avevo bisogno, specialmente in viaggio e in tour”, ha detto. “Quindi sono molto felice di avere un’ottima app che mi aiuta in questo.”

Ma dopo le Olimpiadi, Piles ha ammesso che gli aspetti del suo rapporto con lo sport erano cambiati. Quando le è stato chiesto se avesse ancora vent’anni mentre era in viaggio, l’atleta americana vincitrice della medaglia d’oro non ha fatto i suoi turni, ma ha invece fatto la sua mossa caratteristica – doppio layout a metà – nella sua routine al piano. Ha detto che le cose “non erano le stesse” ora e “fa ancora paura fare ginnastica”.

“Devo fare qualcosa che ho fatto da sempre, non posso fare tutto quello che posso perché amo così tanto questo gioco”, ha detto. “Non credo che le persone capiranno quello che ho passato, ma per passare attraverso tutto quello che ho passato negli anni – lo propongo – sono orgoglioso di me stesso, posso essere un leader per i sopravvissuti e portare coraggio tutti quelli che parlano.

READ  Devi visitare almeno una volta le 15 più grandi panetterie italiane a Toronto

“È davvero stimolante affrontare qualcosa del genere e dare voce ai sopravvissuti e a tutti coloro che si fanno avanti per parlare delle loro storie”, ha aggiunto. “Ma lo supererò, perché ancora una volta le persone stanno facendo le proprie opinioni e non posso davvero dire cosa sta succedendo”.

Durante l’intervista, ha anche parlato dell’impatto degli abusi di Larry Nasser. Byles e tre ginnaste americane sono apparsi davanti al Congresso a settembre per testimoniare i decenni di molestie e abusi sessuali di Nasser contro gli americani dell’Olimpo sotto forma di cure mediche. Durante la sua testimonianza, Byles non solo ha incolpato Nasser, ma ha anche indicato la ginnastica degli Stati Uniti, il Comitato olimpico degli Stati Uniti e l’FBI come “un’intera organizzazione che ha diretto e perpetrato i suoi abusi”.

Mentre era di fronte al Congresso, Piles ha stabilito un collegamento tra la sua esibizione a Tokyo e l’abuso di Nasser, e quando Hodge le è stato chiesto se pensava che l’avesse colpita durante i Giochi di Tokyo, l’atleta giovane e decorato lo ha confermato.

“Dopo aver soppresso così tante emozioni e averle evidenziate nella scena globale, penso che tutto questo sia davvero venuto alla luce”, ha spiegato. “Il mio corpo e la mia mente mi hanno permesso di sopprimere quella roba per anni e una volta entrati nella scena olimpica ho deciso che non poteva più farlo.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Apre un ristorante in stile miniera a Merthyr Tydfil
Next Post Il capo dell’ISI Il primo ministro pakistano torna a Kabul, vuole che i talebani includano a bordo i rappresentanti delle minoranze | notizie dal mondo