Si prega di cercare: ecco cosa non vediamo l’ora nello spazio per il 2022

C’era molto rumore in giro non cercare, un recente film di Netflix su una cometa che uccide il pianeta diretta verso la Terra, ma il 2022 è in realtà un ottimo anno per mettere gli occhi al cielo.

Ci saranno missioni su Marte e sulla Luna e una danza di pianeti ed eclissi da godere. Ancora meglio, nessuna cometa gigante minaccia di distruggere la vita come la conosciamo sulla Terra.

Ecco alcuni eventi legati allo spazio nel 2022 da tenere d’occhio.

Pioggia di meteoriti di gennaio

L’inizio di ogni nuovo anno inizia con gli sciami meteorici, il Quadrante.

Questa pioggia, prodotta mentre la Terra si muove attraverso i detriti lasciati da un asteroide 2003 EH di passaggio, è attualmente in corso ed è iniziata il 26 dicembre. E mentre dura fino al 16 gennaio, il suo picco più attivo è la notte del 3 gennaio. 2-3.

Il piccione ha la capacità di produrre più di 100 meteore all’ora alla sua altezza, ma la finestra attiva dura solo circa sei ore, che è breve rispetto alle due piogge più attive, le Perseidi e le Geminidi.

Prova questa mappa interattiva che mostra come la Terra è passata attraverso la pioggia di meteoriti:

Di conseguenza, è probabile che, sotto cieli bui (stai lontano dalle luci della città!), potresti vedere circa 25 meteore all’ora. La buona notizia è che durante il picco, la luna non sarà visibile, quindi potresti essere in grado di vedere alcune meteore più deboli. Ma in caso contrario, i craterantidi spesso producono palle di fuoco luminose.

READ  Cerca la quadrupla pioggia di meteoriti in uno spettacolo di Capodanno - Boston News, Weather, Sports

Se sei abbastanza fortunato da avere un cielo limpido al culmine della notte, esci e guarda. Ma sicuramente fai le valigie e preparati a sentire il freddo.

Ritorno sulla luna

L’ultima volta che gli umani hanno messo piede sulla Luna è stato quasi 50 anni fa, nel dicembre 1972. Ma la NASA ha in programma di tornare, con il sostegno internazionale dell’Agenzia spaziale canadese e dell’Agenzia spaziale europea, per citare alcune organizzazioni. La prima fase è prevista per il 2022.

Il nuovo programma si chiama Artemide, dal nome della sorella gemella di Apollo nella mitologia greca. Riporterà gli umani sulla luna, inclusa la prima donna. Ma l’intero programma verrà introdotto gradualmente, con Artemis 1 – un volo senza equipaggio intorno alla luna – che prevede di essere lanciato in primavera, dopo un po’ di ritardo.

Nuova capsula Orion – insieme a Unità di servizio europea che fornirà elettricità e acqua agli astronauti Si siederà in cima allo Space Launch System (SLS), il razzo più potente della NASA.

L’Artemis 1 Space Launch System (SLS) è mostrato qui al Vehicle Assembly Building della NASA presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida il 20 settembre 2021. Artemis 1 sarà il primo test integrato della navicella spaziale SLS e Orion. (NASA/Frank Michaux)

Una volta lanciato, orbiterà attorno alla Terra prima di dirigersi verso la Luna. Il viaggio durerà alcuni giorni. Una volta arrivata, la navicella rimarrà in orbita per diversi giorni prima di tornare sulla Terra. Per tutto il tempo, ingegneri e scienziati osserveranno le prestazioni della navicella, raccogliendo informazioni in preparazione di Artemis 2, la prima missione con equipaggio in orbita attorno alla luna, prevista per maggio 2024. E sì, A bordo ci sarà un astronauta canadese quel compito.

Anche se potrebbe non essere uno sforzo con equipaggio, non vorrai perderti il ​​lancio del razzo più potente dal razzo Saturn 5 che per primo ha portato gli umani sulla Luna.

I russi stanno anche pianificando di dirigersi verso la Luna con la loro navicella spaziale Luna 25. Inoltre non è una missione con equipaggio, ma la sonda sarà il primo ritorno del paese sulla Luna dal 1976. La navicella atterrerà nella regione del polo sud della luna dove raccoglierà dati sul ghiaccio permanentemente congelato sotto la superficie.

Luna 25 è programmato per il lancio in primavera.

Un altro visitatore su Marte

Anche la Russia e l’Agenzia spaziale europea stanno pianificando una missione sul pianeta rosso con ExoMars 2022.

Previsto per il lancio a settembre, il veicolo spaziale si unirà alla sua controparte – il Trace Gas Orbiter, lanciato nel 2016 – nel tentativo di rispondere alla domanda se Marte abbia mai ospitato la vita.

Rappresentazione artistica del rover ExoMars dell’Agenzia spaziale europea (davanti) e della piattaforma scientifica russa (dietro) su Marte. (Agenzia spaziale europea)

La missione contiene un rover chiamato Rosalind Franklin (dal nome dell’eminente scienziato il cui lavoro ha aiutato a scoprire la struttura del DNA) e una piattaforma russa che fungerà da base chiamata Kazachok.

L’astronave vagherà sulla superficie del pianeta, alla ricerca di possibili segni di vita, oltre a raccogliere campioni.

Il lancio del veicolo spaziale è previsto per il 20 settembre con una data di atterraggio del 10 giugno 2023.

Lancio della navicella spaziale SpaceX

Un’altra cosa da guardare è il lancio della SN20, la mostruosa astronave di SpaceX che il CEO Elon Musk spera che un giorno porterà le persone su Marte.

Il primo lancio e atterraggio di successo dell’astronave fu la SN15 il 21 maggio 2021, raggiungendo un’altitudine di 10 km.

Ma questo test sarà un grande test. Non solo siederà in cima al razzo Super Heavy della compagnia, ma cercherà anche di completare un’orbita attorno alla Terra, sparsa vicino alle Hawaii.

Starship e Super Heavy Booster vengono visti per la prima volta accatastati a Boca Chica, in Texas, il 6 agosto 2021. (SpazioX)

Insieme, quando il veicolo spaziale (il veicolo spaziale e il booster) sarà impilato, sarà alto 120 metri, che è più alto del razzo Saturn 5 che ha portato gli umani sulla luna. Se prendi in considerazione lo scaffale su cui siederà la coppia, questo lo rende ancora più alto, circa 145 metri o alto quanto un edificio di 40 piani.

La data di lancio è stata fissata da tempo a marzo.

danza del pianeta

È sempre divertente individuare i pianeti nel cielo notturno e durante tutto l’anno i pianeti vagheranno tra le stelle.

Spesso, però, i pianeti finiscono particolarmente vicini l’uno all’altro (solo nel cielo; ancora a milioni di chilometri di distanza nello spazio).

La mattina presto del 25 marzo, abbiamo trovato tre pianeti bassi nel cielo orientale prima dell’alba: Venere, Marte e Saturno. Venere sarà il pianeta più luminoso, con Saturno in basso a sinistra e Marte a destra. Potresti voler usare un binocolo per cercarli.

La mattina del 24 giugno, tutti i pianeti visibili ad occhio nudo si estenderanno nel cielo. (Stellario)

La vera cura arriva il 24 giugno, quando tutti i pianeti visibili ad occhio nudo si allineano la mattina presto. La parte divertente è che saranno in ordine: Mercurio (il più basso all’orizzonte), Venere (il più luminoso), Marte, Giove e poi Saturno.

Dovrai alzarti presto quella mattina, poco prima dell’alba, per vederli.

Eclissi lunare e solare

Il 2022 sarà un buon anno per le eclissi.

Nella notte tra il 15 e il 16 maggio ci sarà un’eclissi lunare totale che sarà visibile in tutto il paese, ma non necessariamente completamente.

L’intera eclissi sarà visibile a est di Manitoba, mentre sarà effettivamente visibile a ovest della provincia durante il sorgere della luna.

La luna appare qui durante un’eclissi lunare totale. (Ringo HW Chiu/The Associated Press)

L’8 novembre c’è un’altra eclissi lunare totale. Questa volta l’Occidente vedrà l’intera eclissi, in particolare la Columbia Britannica, l’Alberta, lo Yukon e i Territori del Nordovest. Ad est di quei luoghi, la luna sarà assente durante l’eclissi.

Non ci sarà alcuna eclissi solare visibile nel paese, anche se ci sarà un’eclissi solare parziale il 30 aprile che sarà visibile solo nel Pacifico sud-orientale e nel Sud America meridionale. Un’altra eclissi solare parziale si verificherà il 25 ottobre e sarà visibile in tutta Europa, Africa nord-orientale, Medio Oriente e parti dell’Asia occidentale.

Due delle migliori piogge di meteoriti

Mentre l’anno inizia con una discreta pioggia di meteoriti, finisce anche con uno.

Ma prima ci sono le piogge meteoriche annuali delle Perseidi, che vanno dal 14 luglio al 1 settembre. Questa è la pioggia più comune dell’anno, poiché il tempo tende ad essere favorevole e il numero di meteore visibili è piuttosto elevato.

La notte migliore per vedere le meteore sarà la notte del loro picco dall’11 al 12 agosto, secondo l’American Meteorological Society (tuttavia, il Royal Museums Greenwich fa capolino nella notte tra il 12 e il 13 agosto).

Sfortunatamente, ci sarà una luna piena, il che significa che si vedranno solo le meteore più luminose.

Un’immagine composita mostra diverse linee di Bershidian che perforano il cielo. (Fornito da Alan Dyer / AmazingSky.com)

E infine, ci sono i Geminidi, che vanno dal 19 novembre al 24 dicembre.

Questo acquazzone è in realtà più attivo delle Perseidi, ma è il clima freddo e spesso nuvoloso che spinge la pioggia annuale al secondo posto quando si tratta del meglio.

La notte di picco dei rovesci sarà dal 13 al 14 dicembre, ma la luna sarà quasi piena.

Guarda | Il James Webb Space Telescope della NASA può vedere la luce di miliardi di anni fa:

Perché il telescopio spaziale James Webb è così importante?

La NASA si prepara a lanciare il James Webb Space Telescope, uno strumento 100 volte più potente del telescopio spaziale Hubble, in grado di vedere la luce di miliardi di anni. 1:59

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Modi: Corona non può fermare il ritmo del vaccino in India e sottolinea la lotta al Covid con “cautela e vigilanza”
Next Post Il James Webb Space Telescope apre un’enorme barriera di luce solare in un importante punto di riferimento editoriale