Settimana positiva per le Borse: quarto rialzo consecutivo di Wall Street, Milano frenata da cedole – Buzznews

Le Borse europee sono state positive durante la settimana scorsa, con Wall Street che ha registrato la quarta settimana consecutiva di rialzi e l’indice Stoxx600 in Europa che è salito dello 0,9%. Nonostante lo stacco cedole di lunedì 20 novembre abbia impedito a Piazza Affari di allungare la sua performance settimanale, le Borse europee hanno segnato incrementi nella sessione di venerdì. Questo è accaduto nonostante i mercati cinesi fossero in negativo, l’andamento deludente del settore manifatturiero negli Stati Uniti e la performance di Wall Street che era a mezzo servizio dopo il Giorno del Ringraziamento.

I settori dell’auto, dell’energia e i retailer hanno sostenuto i listini europei durante questa settimana, mentre il settore del lusso è stato in discesa. Amsterdam ha registrato un rialzo dello 0,5%, mentre le altre piazze sono state più timide.

I listini europei hanno recuperato il 6% da inizio mese, sia lo Stoxx600 che Milano, confermando un mese di novembre brillante per i mercati europei. Nel mercato valutario, il cambio tra euro e dollaro è salito sopra quota 1,09, raggiungendo 1,0934, con la moneta americana che ha sofferto il dato negativo sul settore manifatturiero negli Stati Uniti.

La presidente della Bce, Christine Lagarde, ha ribadito che la battaglia contro l’inflazione non è ancora finita e che ci sono stati dei progressi. Ha anche assicurato che la vinceranno, affermando che hanno utilizzato le loro strategie e ora stanno valutando quali decisioni prendere. Queste dichiarazioni di Lagarde hanno rassicurato gli investitori e hanno contribuito alla positiva performance delle Borse europee durante la settimana scorsa.

READ  A Palermo la casa è un lusso: crescono solo le vendite di seconde abitazioni e mutui oltre i 500 mila euro - BuzzNews

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *