Sener fatica sotto il nuovo allenatore in vista degli Open d’Italia | sport nazionale

ROMA (AFP) – Yannick Sener e Riccardo Piati sembravano destinati a raggiungere la grandezza del tennis insieme.

Sinner, fenomeno del tiro con le palle dai capelli rossi originario della regione di lingua tedesca del nord Italia, si è trasferito alla Piatti Academy sulla Riviera Ligure all’età di 13 anni ed è rapidamente scalato nella top ten della classifica.

Beaty, un allenatore veterano che in precedenza ha lavorato con artisti del calibro di Ivan Ljubicic, Richard Gasquet e Novak Djokovic, sembrava che avrebbe finalmente guidato uno dei suoi studenti al titolo del Grande Slam.

Sinner ha vinto quattro titoli l’anno scorso Finale dell’Open di Miami Ha raggiunto il nono posto poco dopo il suo ventesimo compleanno.

Poi, improvvisamente, a febbraio – poco dopo aver raggiunto i quarti di finale degli Australian Open – Elimina il mentore sbagliato E come suo nuovo allenatore assunse Simone Vagnozzi, relativamente inesperto.

“Jannik vuole arrivare al numero 1 e vuole più strumenti”, Filippo VolandriIl capitano della Coppa Davis italiana ha detto all’Associated Press domenica all’inizio degli Open d’Italia. “Vuole strumenti diversi da quelli che ha avuto per tutta la vita.

“Ha visto che non ha vinto contro il miglior giocatore del mondo e ha capito che per fare il passo successivo doveva aggiungere qualcosa al suo gioco”.

Come molti nel tennis italiano, Volandri è rimasto sorpreso da questa mossa.

“Sì, per quanto riguarda il tempismo”, ha detto Volandri.

Sener non ha spiegato i motivi della scissione.

“Non dimenticherò mai i miei sette anni con Ricardo e dove mi ha portato. Non tutti hanno avuto il coraggio di prendere una decisione come la mia”, ha detto Sener poco dopo aver apportato quel cambiamento, ma avevo bisogno di un cambiamento.

READ  Cesc Fabregas firma Como 1907

Sotto la guida di Vagnozzi, Sinner ha faticato a trovare coerenza a causa di una serie di problemi fisici dopo essere risultato positivo al COVID-19.

Sener si è ritirato prima della partita degli ottavi di finale a Indian Wells contro Nick Kyrgios per un problema allo stomaco e poi si è ritirato a metà dei quarti di finale del Miami Open contro Francisco Cerondolo con le vesciche ai piedi, che lo hanno colpito anche durante il Monte Carlo Masters.

“Ho un obiettivo in mente e richiede molti sacrifici e devi attraversare momenti difficili”, ha detto Sener domenica. “Quando sei 15° o 10° in classifica, ogni dettaglio può fare la differenza”.

Di recente all’Open di Madrid, Sinner è stato sconfitto 6-1, 6-2 da Felix Auger-Aliassime.

È stato complicato”, ha detto Vagnozzi. “Non ha avuto molta fortuna ultimamente.”

Fagnozzi, l’ex giocatore 38enne che ha raggiunto la classifica professionistica n. 161, era già noto per aver allenato Marco Cecchinato nelle semifinali degli Open di Francia nel 2018.

“Riccardo è l’allenatore più esperto in Italia”, ha detto Vagnozzi. “Non posso assolutamente essere paragonato a lui”.

Un altro fattore nel cambiamento di Sinner potrebbe essere quello In rapida ascesa Carlos Alcaraz, 19 anni Lo ha sostituito come la prossima grande cosa nel tennis.

Qualunque siano le ragioni del cambiamento, Sener è pienamente preparato per il suo nuovo allenatore.

“È sicuramente un approccio diverso”, ha detto Sener. “Posso fare più cose in campo. L’importante è non perdere quello che sono: un giocatore che spinge e colpisce forte. Ma non è solo tennis. Il tennis è capire i momenti durante le partite.

READ  Benfica-Juventus in diretta streaming: pronostici delle partite di Champions League, come guardare online, tempo, notizie, quote

“Stiamo lavorando per trasformare il mio gioco in un approccio più solido in cui posso accedere di più alla rete. Ho ancora ampi margini di miglioramento”.

Un’area in cui Sinner sembra essere migliorata è il dipartimento di resilienza. Ha vinto quattro volte quest’anno dopo aver salvato i match point.

“Yannik è il migliore al mondo nella sua comfort zone. Corrado Barazzotti, ex capitano dell’Italia in Coppa Davis ha dichiarato:”

Al Foro Italico, la decima testa di serie Sinner ha aperto contro la 44esima testa di serie Pedro Martinez.

Con il finalista di Wimbledon Matteo Berrettini e Lorenzo Mosetti infortunati, Sinner è il bambino simbolo del suo campionato casalingo. Anche Lorenzo Sonego, che lo scorso anno ha raggiunto le semifinali, ha faticato di recente.

L’ultimo giocatore italiano ad alzare il trofeo al Foro Italico è stato Adriano Panatta nel 1976.

“L’importante è dimenticare quello che è successo di recente e accettare la pressione”, ha detto Sener.

Partite aperte

Ha aperto quattro partite del primo turno agli Open d’Italia.

Filip Krajinovic ha battuto Francis Tiafoe 7-6 (7), 7-6 (4); Christian Garin ha battuto la wild card locale Francesco Passaro 6-3 6-2; Il campione degli US Open 2014 Marin Cilic ha eliminato Matteo Arnaldi, un’altra wild card, 6-1, 6-4; Aslan Karatsev, semifinalista degli Australian Open 2021, ha battuto Lloyd Harris 3-6, 6-3, 7-6 (7).

Karatsev incontrerà Djokovic, mentre Garin giocherà con Alcaraz.

———

Più AP Tennis: https://apnews.com/hub/tennis E https://twitter.com/AP-gli sport

———

Andrew Dampf su Twitter: www.twitter.com/AndrewDampf

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post I giocatori di Warzone trovano ancora l’audio rotto nella stagione 3
Next Post Gli scienziati israeliani avvertono del ritorno del Delta in estate