Sembra che i bonobo si dicano “ciao” e “arrivederci” a vicenda

Due giovani scimmie al Lola ya Bonobo Wildlife Park.

Una coppia di bonobo che giocava insieme a Kinshasa nel 2006.
Foto: ISSOF SANOGO / AFP (Getty Images)

Non puoi raggiungere un collega senza una sorta di esso saluto, E non finisci le conversazioni solo con un colpo di tacco. Ci sono regole del gioco per il comportamento sociale, e ora un gruppo di ricerca che studia scimpanzé e bonobo afferma che quelle grandi scimmie hanno abitudini sociali molto simili a ciò che noi umani chiamiamo “ciao” e “arrivederci”.

Il team di ricerca ha osservato più di 2.000 interazioni anche tra scimpanzé Bonobo, un altro tipo di scimmia strettamente imparentato con l’uomo. Questi saluti e saluti – che si sono verificati circa il 78% del tempo tra scimpanzé e il 90% del tempo tra bonobo impegnati in attività di cooperazioneSembra presentarsi sotto forma di contatto fisico e blocco degli sguardi tra individui, attraverso il quale gli animali che partecipano all’evento congiunto possono confermare che tutti sono a bordo. Queste “fasi di co-azione”, come le chiamano i ricercatori, sembrano essere un aspetto molto comune del comportamento sociale delle scimmie.

“È interessante notare che il modello riflette ciò che troviamo negli esseri umani e ciò che alcune persone definiscono ‘etichetta sociale’ o ‘educazione’: quando si interagisce con un buon amico, è meno probabile che si faccia lo sforzo di comunicare educatamente. Nei bonobo, un simile modello emerge nella struttura di Le fasi del lavoro congiunto”, ha detto RafaelA Heesen, ricercatore presso la Durham University in Inghilterra e autore principale dello studio, ha affermato in una e-mail.

Kume e Colebe, due scimpanzé in cattività, hanno una fase di uscita comune.

Le scimmie potrebbero voler assicurarsi che tutto fosse freddo prima, ad esempio, Continua a inseguire il gameplay: non vuoi iniziare rugosità con qualcuno che non è interessatoPerché potrebbero prenderla nel modo sbagliato. Ma i ricercatori mettono in guardia dal guardare troppo il comportamento delle scimmie in termini di come Gli umani si comportano.

Tra i bonobo, la durata delle interazioni sembrava dipendere dalla gerarchia sociale all’interno del gruppo. I ricercatori hanno scoperto che più due persone erano vicine, più brevi erano i saluti e le partenze. Il team ha ipotizzato che i bonobo potessero mettere in relazione il contesto sociale maggiormente nelle loro interazioni rispetto agli scimpanzé perché In modi diversi, i due gruppi di scimmie sono organizzati; I bonobo hanno una gerarchia sociale più equa degli scimpanzé Organizza la classifica in base all’aggressività fisica.

Oltre al contatto visivo, alla comunicazione fisica Come toccarsi, tenersi per mano, sbattere le teste Usato per indicare l’inizio e la fine delle azioni congiunte, che spesso venivano giocate o pettinate. I ricercatori non sono ancora sicuri di come queste diverse forme di confessione differiscano I loro significati specifici, ma loro Speriamo di evidenziare le sfumature nelle osservazioni future, che prenderanno in considerazione anche altre specie di grandi scimmie, come i gorilla.

Gli scimpanzé hanno spesso una sorta di saluto che precede azioni come la toelettatura o il gioco.

Toelettatura scimpanzé L’un l’altro in uno zoo tedesco nel 2020.
Foto: INA FASSBENDER / AFP (Getty Images)

Scimpanzé e bonobo erano un luogo ragionevole per indagare sui fenomeni. il due Le specie condividono più del 98% del nostro DNA Più di recente, sull’albero evolutivo, ci siamo allontanati da noi più delle altre scimmie. La misura in cui siamo strettamente imparentati è una benedizione per zoologi, antropologi e psicologi sociali: TNSLe abilità sociali che condividiamo (e quelle che non condividiamo) possono far luce su Quando si evolvono tratti diversi In un modo che nessun fossile può rimanere.

Questi segnali di ingresso e di uscita potrebbero cambiare il modo in cui comprendiamo le differenze tra la nostra specie e gli altri primati, ha affermato Heesen. “Si ritiene che l’intento comune sia al centro della natura umana, consentendoci di raggiungere obiettivi a lungo termine che altrimenti non sarebbero stati possibili con un solo individuo”, ha affermato. “La possibilità che l’impegno condiviso come processo esista nei nostri parenti più stretti dipinge un quadro di una catena evolutiva di evoluzione della cognizione sociale e potenzialmente sfida l’affermazione di vecchia data secondo cui l’impegno condiviso è specifico per gli esseri umani”.

ALTRO: Le tradizioni degli scimpanzé si stanno perdendo insieme ai loro habitat

READ  Un uomo spagnolo è stato accusato di aver infettato 22 persone con COVID-19
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Romelu Lukaku: l’attaccante dell’Inter arriva a Londra per completare il trasferimento record del Chelsea | notizie di calcio
Next Post Phoebe Bridgers rende “Nothing Else Matters” nei Metallica più eccitante