Scoperto l’antico “Occhio di Sauron”, un vulcano sottomarino

sembri Ain Soron A partire dal Signore degli Anelli Triple, un antico vulcano sottomarino, viene lentamente rilevato da un sonar multiraggio a 3.100 metri (10.170 piedi) sotto la nostra nave, 280 chilometri (174 miglia) a sud-est di Christmas Island.

Questo era il giorno 12 del nostro lavoro عمل viaggio di scoperta nei Territori Australiani dell’Oceano Indiano, a bordo della nave dedicata alla ricerca oceanografica CSIRO, camper investigatore.

Questo vulcano precedentemente sconosciuto e inimmaginabile è apparso dai nostri schermi sotto forma di un ovale gigante depressione Si chiama caldera, la sua larghezza è di 6,2 km per 4,8 km. È circondato da un bordo alto 300 metri (simile alle palpebre di Sauron) e ha un apice conico alto 300 metri al centro (la “pupilla”).

(Inviato dall’autore Phil Vandenbossche & Nelson Kuna/CSIRO)

sopra: Immagine del sonar del vulcano Ein Sauron e delle montagne sottomarine vicine sul fondo del mare a sud-ovest dell’isola di Natale.

Una caldera si forma quando un vulcano crolla. Il magma fuso alla base del vulcano viaggia verso l’alto, lasciando camere vuote. La crosta sottile e dura sulla superficie della cupola poi collassa, creando una grande struttura simile a un cratere. Spesso, un piccolo nuovo picco inizia a formarsi al centro mentre il vulcano continua a rilasciare magma.

Una famosa caldera è una in Krakatoa In Indonesia, che eruttò nel 1883, uccidendo decine di migliaia di persone e lasciando visibili solo piccole porzioni del bordo della montagna sopra le onde. Nel 1927, un piccolo vulcano, Anak Krakatoa (“Figlio di Krakatoa”), era cresciuto nel suo centro.

Al contrario, potremmo non essere consapevoli delle eruzioni vulcaniche quando si verificano nelle profondità dell’oceano. Uno dei pochi segnali di allarme è la presenza di Galleggianti di pietra pomice leggera Galleggiante sulla superficie del mare dopo l’eruzione di un vulcano sottomarino. Alla fine, questa pietra pomice viene sommersa e affonda nel fondo dell’oceano.

READ  Come finisce il COVID-19 negli Stati Uniti? Probabilmente con il tasso di mortalità che gli americani sono disposti ad "accettare"

Il nostro “occhio” vulcanico non era solo. Ulteriori mappe a sud hanno rivelato una montagna sottomarina più piccola coperta da molti coni vulcanici, ea sud c’era una montagna sottomarina più grande dalla cima piatta.

Seguici Signore degli Anelli Soggetto, l’abbiamo chiamato parata lontana (“Il castello oscuro”) e voglio lasciar andare (“Montagne di cenere”), rispettivamente.

010 Ein SoronOcchio di Sauron. (Inviato dall’autore Phil Vandenbossche & Nelson Kuna/CSIRO)

Sebbene l’autore JRR Tolkien abbia familiarità con la geologia delle montagne Non era perfetto, i nostri nomi si adattano bene a causa della natura ruvida della prima superficie e della superficie rivestita di pomice della seconda.

Ein Sauron, Parad Dor e Irid Lithuy fanno parte del Karma Seamount Group precedentemente apprezzato da geologi Avendo più di 100 milioni di anni, si è formato vicino a un’antica dorsale marina di un’epoca in cui l’Australia era molto a sud, vicino all’Antartide.

La cima piatta di Ered Lithuy è stata formata dall’erosione delle onde mentre la montagna sottomarina sporgeva sopra il livello del mare, prima che la pesante montagna sottomarina sprofondasse lentamente nel morbido fondo dell’oceano. La vetta di Erid Lithuy si trova ora a 2,6 km sotto il livello del mare.

Panoramica 3D della struttura sottomarina

Ma qui sta il dilemma geologico. La nostra caldera sembra sorprendentemente fresca per una struttura che deve avere più di 100 milioni di anni. Ered Lithuy ha quasi 100 metri di strati di sabbia e fango sopra la sua sommità, formati dall’affondamento di organismi morti nel corso di milioni di anni.

Questa velocità di sedimentazione soffocherebbe parzialmente la caldera. In alternativa, è possibile che i vulcani abbiano continuato a eruttare o che nuovi vulcani si siano formati molto tempo dopo la fondazione originale. La nostra terra non è ancora mai turbata.

READ  Come una strana teoria della gravità può distruggere causa ed effetto

Ma la vita si adatta a questi cambiamenti geologici e ora Ered Lithuy è ricoperto di animali del fondo marino. Stelle fragili, stelle marine, granchi e vermi scavano o pattinano sulla superficie sabbiosa. Coralli neri, coralli a ventaglio, fruste di mare, spugne e ragni crescono sulle rocce esposte. Le anguille kasik gelatinose vagano per canyon e massi rocciosi. Il pesce pipistrello attende una preda ignara.

Il nostro compito è mappare il fondale marino e osservare la vita marina da questo antico e isolato paesaggio marino. Il governo australiano ha recentemente annunciato l’intenzione di creare due enormi parchi marini nelle regioni. La nostra missione fornirà i dati scientifici che aiuteranno Parks Australia a gestire queste aree in futuro.

Una mappa che mostra le posizioni del vulcano sotto il mareIl viaggio del detective RV intorno all’isola di Natale. (Tim O’Hara/Musei Victoria)

Al viaggio partecipano studiosi di musei, università, CSIRO e Bush Blitz di tutta l’Australia. Stiamo per concludere la prima parte del nostro viaggio nella regione dell’Isola di Natale. La seconda parte del nostro viaggio nella regione di Cocos Island (Keeling) sarà programmata per il prossimo anno o giù di lì.

Non c’è dubbio che molti degli animali che troviamo qui saranno nuovi per la scienza e le nostre prime registrazioni della loro esistenza proverranno da questa regione. Ci aspettiamo scoperte più sorprendenti. Conversazione

Tim O’Hara, principale custode degli invertebrati marini, Musei Victoria.

Questo articolo è stato ripubblicato da Conversazione Con Licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Ray Ray del Wisconsin guida la rosa 3×3 italiana ai Giochi di Tokyo
Next Post Kevin Spacey ha avuto un processo di casting “strano e insolito” sul set di American Beauty, afferma Mina Suvari