Scontro a fuoco tra le forze pakistane e i talebani lungo la linea Durand mentre la recinzione continua | notizie dal mondo

Le forze di sicurezza pachistane e i talebani afghani stanno ancora sparando sulla linea Durand. L’ultimo incidente è avvenuto venerdì nei piccoli villaggi di Ganjal, Sarkanu e Kunar, nel distretto di Bajaur. Vari rapporti sui media locali e video pubblicati dai giornalisti mostrano che le due parti si stanno sparando a vicenda.

Secondo alcuni rapporti, venerdì pomeriggio la sparatoria è durata 30 minuti.

La sparatoria è iniziata dopo che un cecchino, secondo quanto riferito affiliato ai talebani, ha sparato a due soldati pakistani mentre veniva eretto un recinto di confine. La parte pakistana ha risposto sparando sui villaggi di confine per rappresaglia, cosa che ha spinto la parte afghana a vendicarsi.

Rapporti locali hanno riferito che nella zona si sono verificati violenti scontri, dove una serie di proiettili e artiglieria ha colpito gli abitanti del villaggio.

Nel frattempo, sabato i talebani pakistani hanno rivendicato l’attentato del 19 dicembre contro il ministro federale Shibley Faraz a Dara Adam Khel, in cui sono rimasti feriti il ​​suo autista e la sua guardia del corpo.

I recenti scontri al confine arrivano tra le affermazioni sia dei talebani che del Pakistan secondo cui hanno risolto l’ultima disputa sulla recinzione di confine concordando che ulteriori lavori sul progetto che hanno portato a una situazione di tensione saranno fatti per consenso.

Un alto funzionario, che venerdì ha parlato con un gruppo di giornalisti, ha affermato che è stato deciso ad alto livello di affrontare le future questioni relative alla recinzione attraverso un accordo reciproco.

Il quotidiano Dawn ha riferito che il funzionario non ha specificato a quale livello si siano svolti i colloqui tra il Pakistan e il governo de facto afghano dopo l’incidente di mercoledì in cui i combattenti talebani hanno distrutto la recinzione di confine e preso bobine di filo spinato.

READ  Il Regno Unito teme la crisi ospedaliera mentre i casi di Covid superano i 200.000 per la prima volta

Il rapporto afferma che dal 2017 il Pakistan sta recintando i 2.600 km di confine con l’Afghanistan per porre fine alle infiltrazioni terroristiche e al contrabbando, nonostante la forte opposizione del paese vicino.

Oltre all’erezione della recinzione, il progetto prevede anche la costruzione di posti di frontiera e forti, e l’innalzamento di nuove ali del Frontier Corps, la forza paramilitare che custodisce il confine.

Il funzionario ha detto che il 90 percento della recinzione era completo.

La scherma è stata una questione controversa nelle relazioni Pakistan-Afghanistan perché gli afgani differiscono nella demarcazione del confine che ha avuto luogo durante il periodo coloniale.

Mentre i pashtun afghani definiscono i confini del loro paese sulla base della linea Durand, il Pakistan si oppone a questa demarcazione.

I disaccordi sul posizionamento delle frontiere sono stati così intensi che in passato hanno portato a diversi scontri fatali tra le forze dei due paesi.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Oroscopo di sabato 25 dicembre 2021
Next Post Goditi $ 9 di sconto su questo copribatteria per iPhone progettato per stare al passo con le tue esigenze